Complicanze varie/eventuali

Neuropatia periferica comune nei pazienti con gastroparesi diabetica idiopatica

Adv

I pazienti con sintomi di gastroparesi, compresi quelli con eziologie diabetiche e idiopatiche, hanno dimostrato una prevalenza di neuropatia periferica, secondo uno studio pubblicato su BMC Gastroenterology.

I ricercatori hanno inoltre riferito che, in particolare nei pazienti con gastroparesi idiopatica (IG), questa prevalenza era associata a sintomi gastroparetici più gravi rispetto ai pazienti con gastroparesi e senza neuropatia periferica (nPN).

“La gastroparesi diabetica è associata a neuropatia periferica, retinopatia e nefropatia” , ha detto a Healio Henry P. Parkman, MD, professore di medicina e direttore del GI Motility Laboratory presso il Temple University Hospital. “Ci siamo chiesti se altre forme di gastroparesi avessero prove di neuropatia periferica”.

Parkman e colleghi hanno cercato di determinare la prevalenza della neuropatia periferica (PN) in IG, che è stata definita come non diabetica, non postchirurgica e non causata da un disturbo noto; accertare le differenze nello svuotamento gastrico e nei sintomi gastrointestinali e psicosociali tra i pazienti con sintomi di gastroparesi e PN vs. nPN; e confrontare questa relazione con altri gruppi eziologici di gastroparesi.

I ricercatori hanno determinato il PN in base a un Neuropathy Total Symptom Score-6 (NTSS-6) maggiore di 6 e hanno utilizzato il Gastroparesis Cardinal Symptom Index (GCSI) per i sintomi della gastroparesi, classificando la gravità dei sintomi da 0 (nessun sintomo) a 5 (sintomi molto gravi) .

L’analisi trasversale ha incluso 250 pazienti con sintomi di gastroparesi . Secondo la valutazione NTSS-6, PN era presente in 70 pazienti (28%), inclusi 22 su 148 (15%) pazienti con IG, 33 su 61 (54%) pazienti con diabete di tipo 1 o di tipo 2 e 11 su 32 ( 34%) pazienti post-chirurgici ( P < .01).

I sintomi erano più gravi nei pazienti con IG e PN rispetto a nPN e includevano gonfiore (4,05 ± 1,17 contro 2,99 ± 1,61; P <0,01), distensione addominale (3,86 ± 1,49 contro 2,45 ± 1,68; P <0,01) e distensione addominale (3,86 ± 1,49 contro 2,45 ± 1,68; P <0,01) dolore (3,64 ± 1,22 contro 2,71 ± 1,78; P = 0,03).

I ricercatori hanno riferito che i pazienti con gastroparesi diabetica o gastroparesi postchirurgica e PN non avevano sintomi gastrointestinali così gravi come i pazienti con IG e PN.

Su 166 pazienti sottoposti a scintigrafia con svuotamento gastrico (GE), la PN è stata rilevata nel 32% dei pazienti con GE ritardato e nel 23% dei pazienti con GE normale ( P = .049). Nel 15% dei pazienti con IG e PN, PN è stata rilevata nel 16% sia con GE ritardato che con GE normale, mentre nel 54% dei pazienti con gastroparesi diabetica e PN, PN è stata rilevata nel 64% con GE ritardata e nel 40% con GE normale. Tra il 34% dei pazienti non diabetici e post-chirurgici con sintomi di gastroparesi e PN, PN è stata rilevata nel 25% dei pazienti con GE ritardato e nel 40% dei pazienti con GE normale.

I ricercatori non hanno trovato correlazioni significative tra la gravità della PN e la ritenzione gastrica a 2 o 4 ore in nessuna coorte.

“L’evidenza della neuropatia periferica potrebbe essere un motivo per utilizzare modulatori dei sintomi per il trattamento della neuropatia ma anche della gastroparesi”, ha affermato Parkman, aggiungendo che il passo successivo sarà “eseguire questo studio con una valutazione obiettiva della neuropatia periferica mediante esame o test”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: