Mangiare e bere

Un nuovo dolcificante a basso contenuto calorico potrebbe anche migliorare la salute dell’intestino, secondo uno studio

Dall’ampia varietà di bibite, caramelle e prodotti da forno venduti in tutto il mondo, è chiaro che le persone adorano i loro dolci. Ma consumare troppo zucchero da tavola bianco o dolcificante artificiale può portare a problemi di salute. Nella ricerca di un dolcificante migliore, i ricercatori riportano nel Journal of Agricultural and Food Chemistry una miscela a basso contenuto calorico che è dolce come lo zucchero da tavola e, in esperimenti di laboratorio, nutre i microbi intestinali “buoni”.

I dolcificanti artificiali sono esplosi in popolarità perché consentono alle persone di consumare dolci senza calorie. Tuttavia, mentre sono considerati sicuri per il consumo umano, studi su animali e esseri umani suggeriscono che alcuni di essi possono stimolare l’appetito, portando a un aumento del consumo di cibo e all’aumento di peso, oltre ad altri effetti negativi sulla salute. Quindi, i ricercatori si sono rivolti allo studio di sostanze ipocaloriche o estremamente dolci di origine naturale come possibili sostituti. Ad esempio, i galattooligosaccaridi, presenti nel latte dei mammiferi, sono zuccheri a basso contenuto calorico con attività prebiotica che possono essere una fonte di energia per i microbi intestinali benefici, ma non sono abbastanza dolci da sostituire lo zucchero da tavola. In alternativa, gli estratti del frutto luo han guo contengono mogroside, composti da 200 a 300 volte più dolci dello zucchero da tavola. Ma questi estratti a volte hanno aromi sgradevoli, che possono essere rimossi con gli enzimi. Quindi, F.

I ricercatori hanno iniziato con lattosio e mogroside V (il mogroside principale nel frutto di luo han guo). Quando hanno aggiunto ?-galattosidasi, i ricercatori hanno ottenuto una miscela che conteneva principalmente galattoligosaccaridi e una piccola quantità di mogrosidi modificati. Un gruppo sensoriale addestrato ha riferito che la nuova combinazione aveva una dolcezza simile a quella del saccarosio (zucchero da tavola), suggerendo che potrebbe essere accettabile per i consumatori. Negli esperimenti in provetta, il nuovo dolcificante ha aumentato i livelli di molteplici microbi intestinali umani benefici, comprese le specie batteriche Bifidobacterium e Lactobacillus. Inoltre, l’aumento dei metaboliti prodotti dai batteri, come acetato, propionato e butirrato, ha indicato che la miscela potrebbe potenzialmente avere un effetto prebiotico sul microbioma intestinale. I ricercatori affermano che il nuovo dolcificante è promettente in queste analisi iniziali e il loro prossimo passo è studiare più da vicino l’impatto della sostanza sulla salute dell’intestino umano.

Ulteriori informazioni: Ana Muñoz-Labrador et al, Potenziale prebiotico di un nuovo dolcificante a base di galattooligosaccaridi e mogroside modificati, Journal of Agricultural and Food Chemistry (2022). DOI: 10.1021/acs.jafc.2c01363

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: