Terapie

La carenza di vitamina D può danneggiare la funzione muscolare

Adv

In uno studio del Garvan Institute of Medical Research, gli scienziati hanno scoperto che la carenza di vitamina D può compromettere la funzione muscolare a causa di una riduzione della produzione di energia nei muscoli.

È stato scoperto che topi carenti di vitamina D hanno una funzione mitocondriale muscolare compromessa, che può avere implicazioni per la funzione muscolare, le prestazioni e il recupero.

Adv

Ciò potrebbe suggerire che prevenire la carenza di vitamina D negli anziani potrebbe aiutare a mantenere una migliore forza e funzione muscolare e ridurre il deterioramento muscolare correlato all’età, ma sono necessari ulteriori studi per confermarlo.

La vitamina D è un ormone noto per essere importante per il mantenimento della salute delle ossa e per prevenire il rachitismo e l’osteoporosi.

Negli ultimi anni, è stato segnalato che la carenza di vitamina D è prevalente fino al 40% nelle popolazioni europee e collegata a un aumento del rischio di diverse condizioni, tra cui COVID-19, cancro e diabete.

Numerosi studi hanno anche collegato bassi livelli di vitamina D a scarsa forza muscolare, in particolare nelle persone anziane.

Nello studio, il team ha utilizzato un modello murino per determinare gli effetti della carenza di vitamina D indotta dalla dieta sulla funzione mitocondriale del muscolo scheletrico nei topi maschi giovani.

I topi sono stati alimentati con una dieta con quantità normali di vitamina D o senza vitamina D per indurre carenza, per un periodo di 3 mesi.

Il team ha scoperto che nella carenza di vitamina D, la funzione mitocondriale del muscolo scheletrico era compromessa fino al 37%.

I risultati mostrano che esiste un chiaro legame tra carenza di vitamina D e capacità ossidativa nel muscolo scheletrico. Suggeriscono che la carenza di vitamina D riduca la funzione mitocondriale, invece di ridurre il numero di mitocondri nel muscolo scheletrico.

Questi risultati suggeriscono che la carenza di vitamina D può compromettere la funzione mitocondriale e ridurre la quantità di energia prodotta nei muscoli, il che può portare a una scarsa funzionalità muscolare.

Pertanto, prevenire la carenza di vitamina D nelle persone anziane può aiutare a mantenere le prestazioni muscolari e ridurre il rischio di malattie muscolari, come la sarcopenia.

Tuttavia, per confermarlo sono necessari ulteriori studi che indagano sull’effetto diretto della carenza di vitamina D sulla funzione e sulla forza muscolare.

Lo studio è stato condotto dal Dr. Andrew Philp et al e pubblicato sul  Journal of Endocrinology.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: