Sport e movimento

Il cane lo sa

Adv

I cani con proprietari più attivi possono fare più esercizio

Uno studio internazionale suggerisce anche che i proprietari attivi riportino il peso corporeo del loro cane come più sano

Un nuovo studio internazionale suggerisce che i proprietari di cani che trascorrono più tempo ad esercitarsi tendono ad esercitare di più i loro cani, e anche i proprietari più attivi hanno maggiori probabilità di percepire il peso corporeo del loro cane come l’ideale. Sydney Banton dell’Università di Guelph in Ontario, Canada, e colleghi presentano questi risultati nella rivista ad accesso aperto PLOS ONE il 24 agosto 2022.

I cani obesi possono affrontare una serie di problemi di salute, come il diabete e le malattie cardiache, e le preoccupazioni per l’obesità dei cani sono in aumento in tutto il mondo. Ricerche precedenti hanno identificato le associazioni tra il peso corporeo dei cani e la dieta, l’esercizio e i fattori sociodemografici. Tuttavia, questi studi tendevano ad essere piccoli e si concentravano sui singoli paesi.

Per una prospettiva internazionale più ampia, Banton e colleghi hanno analizzato i risultati di un’indagine su 3.298 proprietari di cani che vivono in Francia, Germania, Regno Unito, Canada e Stati Uniti. Il sondaggio includeva domande sulla dieta e sugli esercizi di routine dei proprietari e dei cani e sulla percezione di ciascun proprietario del peso corporeo del proprio cane.

L’analisi delle risposte al sondaggio ha mostrato che i cani avevano maggiori probabilità di fare più esercizio se i loro proprietari trascorrevano più tempo ad esercitarsi. I proprietari più attivi erano anche più propensi a percepire il proprio cane come avente un peso corporeo ideale. Rispetto ai proprietari di altri paesi, i proprietari in Germania tendevano a esercitare i loro cani più a lungo, erano più propensi a percepire il peso corporeo del loro cane come ideale ed erano meno propensi a riferire di aver detto che il loro cane era in sovrappeso.

Tra i cani di età pari o superiore a 5 anni, i proprietari avevano meno probabilità di percepire il proprio cane come avente un peso corporeo ideale se gli era stato detto che il loro cane era sovrappeso, se riferivano di aver tentato di controllare il peso del proprio cane limitando l’assunzione di cibo e se hanno riferito di dare ai cani altri cibi, come leccornie, ogni giorno.

I risultati suggeriscono che molti proprietari possono tentare di controllare il peso corporeo dei cani attraverso la dieta, ma non attraverso l’esercizio. I ricercatori chiedono quindi che i veterinari ricevano più risorse per aiutare i proprietari a sviluppare routine di esercizi per evitare l’aumento di peso nei cani.

Sydney Banton aggiunge: “I risultati del sondaggio hanno rivelato che le pratiche di alimentazione svolgono un ruolo principale nella percezione del proprietario del proprio cane in sovrappeso, mentre le pratiche di esercizio svolgono un ruolo principale nella percezione del proprietario del proprio cane come peso ideale. Mentre molte strategie di perdita di peso per i cani si concentrano sull’alimentazione, questi dati evidenziano la necessità di incorporare l’esercizio nei regimi dimagranti”.

Adv
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: