Benessere Mangiare e bere

I benefici per la salute del tè nero

Uno studio prospettico su mezzo milione di bevitori di tè nel Regno Unito ha dimostrato che una maggiore assunzione di tè era associata a un rischio di morte leggermente ridotto. Lo studio, condotto da ricercatori del National Cancer Institute, parte del National Institutes of Health, è un’analisi ampia e completa dei potenziali benefici sulla mortalità derivanti dal consumo di tè nero, che è il tipo di tè più comune consumato nel Regno Unito

Studi precedenti che hanno riscontrato una modesta associazione tra una maggiore assunzione di tè e un minor rischio di morte si sono concentrati principalmente sulle popolazioni asiatiche, che comunemente bevono tè verde. Gli studi sul tè nero hanno prodotto risultati contrastanti. 

Nel nuovo studio, i ricercatori hanno scoperto che le persone che consumavano due o più tazze di tè al giorno avevano un rischio di morte dal 9% al 13% inferiore per qualsiasi causa rispetto alle persone che non bevevano il tè. Un maggiore consumo di tè era anche associato a un minor rischio di morte per malattie cardiovascolari, cardiopatia ischemica e ictus. L’associazione è stata osservata indipendentemente dalla temperatura preferita del tè, dall’aggiunta di latte o zucchero e dalle variazioni genetiche che influenzano la velocità con cui le persone metabolizzano la caffeina. 

I risultati, che appaiono il 30 agosto 2022 negli Annals of Internal Medicine , suggeriscono che il tè nero, anche a livelli di assunzione più elevati, può far parte di una dieta sana, hanno scritto i ricercatori.

Lo studio ha coinvolto 498.043 uomini e donne di età compresa tra 40 e 69 anni che hanno partecipato a un ampio studio di coorte chiamato UK Biobank. I partecipanti sono stati seguiti per circa 11 anni e le informazioni sulla morte provenivano da un database collegato del Servizio sanitario nazionale del Regno Unito.

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: