Assistenza sociosanitaria EASD 2021 2022

Diabete tipo 2: cambiamenti in corso

Adv

Le ragioni per i ricoveri ospedalieri nelle persone con diabete di tipo 2 stanno cambiando

Complicanze non tradizionali tra cui anemia, disturbi da stress, depressione e polmonite sono tra i principali motivi per cui le persone con diabete di tipo 2 vengono ricoverate in ospedale con maggiore frequenza rispetto alla popolazione generale

  • Complicanze non tradizionali tra cui anemia, disturbi da stress, depressione e polmonite sono tra i principali motivi per cui le persone con diabete di tipo 2 vengono ricoverate in ospedale con maggiore frequenza rispetto alla popolazione generale.
  • Uno studio australiano che tiene traccia di 456.000 persone con diabete di tipo 2 in 7 anni rivela che solo quattro complicanze del diabete tradizionali sono ora presenti tra le prime dieci cause di eccesso di ricoveri ospedalieri.
  • Gli autori chiedono la revisione delle strategie di gestione del diabete per tenere conto del carico sostanziale delle complicanze del diabete meno note.

**Si noti che questa è una versione anticipata del documento che verrà presentato all’incontro annuale dell’Associazione europea per lo studio del diabete (EASD) a Stoccolma, Svezia (19-23 settembre).
I motivi più comuni per cui le persone con diabete di tipo 2 (T2DM) sono ricoverate in ospedale con una frequenza maggiore rispetto alla popolazione generale stanno cambiando, con l’ospedalizzazione per complicanze del diabete tradizionale ora accompagnata da ricoveri per una vasta gamma di complicanze meno note, comprese le infezioni ( cioè, polmonite, sepsi), disturbi della salute mentale e condizioni gastrointestinali, secondo un’analisi dei dati nazionali dell’Australia che copre sette anni.

I risultati presentati all’incontro annuale dell’Associazione europea per lo studio del diabete (EASD) di quest’anno a Stoccolma, in Svezia (19-23 settembre), rivelano che solo quattro complicanze tradizionali del diabete (cellulite, insufficienza cardiaca, infezioni del tratto urinario e ascessi cutanei ) sono stati classificati tra le prime dieci principali cause di ricovero in uomini e donne con T2DM (vedi tabella nelle note alla redazione).

“Sebbene le complicazioni tradizionali come l’insufficienza cardiaca e la cellulite rimangano un onere sostanziale per le persone con DT2, le infezioni meno comunemente legate al diabete e ai disturbi della salute mentale stanno emergendo come principali cause di ricovero ospedaliero e hanno oneri sostanziali che a volte superano il pozzo più alto in classifica -complicazioni note”, afferma l’autrice principale, la dott.ssa Dee Tomic del Baker Heart and Diabetes Institute, Melbourne, Australia.

Aggiunge: “L’emergere di complicanze del diabete non tradizionali riflette i miglioramenti nella gestione del diabete e le persone con diabete che vivono più a lungo, rendendole suscettibili a una gamma più ampia di complicanze. L’aumento dei ricoveri per disturbi di salute mentale e infezioni come sepsi e polmonite comporterà un onere aggiuntivo per i sistemi sanitari e potrebbe essere necessario riflettersi in modifiche alla gestione del diabete per prevenire e trattare meglio queste condizioni”.

Sebbene i tassi di complicanze tradizionali del T2DM, inclusi infarto, ictus e amputazioni, siano diminuiti sostanzialmente negli ultimi 20 anni in molti paesi ad alto reddito, a causa del miglioramento dei fattori di rischio (p. es., pressione sanguigna, colesterolo, fumo e controllo della glicemia ) e una migliore cura e gestione preventiva, le principali cause di morte e malattie come cancro, malattie del fegato e disturbi mentali stanno emergendo tra le persone con diabete [1]. In Inghilterra, ad esempio, le complicanze classiche hanno rappresentato più della metà dei ricoveri di persone con diabete nel 2003, ma meno di un terzo nel 2018 [2].

L’esame delle ragioni del ricovero a livello di popolazione può aiutare a identificare le complicanze emergenti del diabete e aumentare la nostra comprensione del carico di malattie gravi. Tuttavia, si sa poco sui motivi a livello di diagnosi individuale per l’ospedalizzazione tra le persone con diabete in tutte le categorie diagnostiche.

Per saperne di più, i ricercatori hanno analizzato i dati di circa il 50% degli australiani con diagnosi di T2DM dall’Australian Diabetes Registry (il National Diabetes Services Scheme; NDSS). In totale, 456.265 individui (di età pari o superiore a 15 anni) con diabete di tipo 2 registrati nell’NDSS tra il 2010 e il 2017 sono stati collegati ai dati ospedalieri e rispetto a oltre 19 milioni di australiani di età pari o superiore a 15 anni.

La modellizzazione è stata utilizzata per identificare le principali cause individuali di ricovero a livello di diagnosi tra le persone con DMT2 e per stimare il rischio relativo di ricovero rispetto alla popolazione generale, dopo aver aggiustato per età e effetti per anno solare. I ricoveri per T2DM stesso (p. es., disturbi del glucosio come l’ipoglicemia) sono stati esclusi dalle analisi.

Le complicanze del diabete sono state suddivise in tre categorie: complicanze tradizionali che includevano malattie vascolari, insufficienza renale, retinopatia e cataratta, neuropatia, obesità, infezioni tradizionalmente legate al diabete (p. , amputazione). Complicanze emergenti includevano malattie del fegato, disturbi della salute mentale, vari tipi di cancro (p. es., gastrointestinale, organi sessuali femminili) e infezioni meno comunemente associate al diabete (p. es., infezioni respiratorie, sepsi). Tutte le altre diagnosi sono state classificate come complicazioni “non comunemente riconosciute”.

Nel complesso, le analisi hanno rilevato che le persone con DM2 sono a maggior rischio di essere ricoverate in ospedale con la maggior parte delle condizioni mediche rispetto alla popolazione generale (le eccezioni includono cancro alla prostata, aneurisma aortico e fratture del polso).

La principale causa di ricoveri in eccesso negli uomini con T2DM era la cellulite, responsabile di 364 ricoveri annuali in eccesso ogni 100.000 uomini con T2DM, seguita dalle complicanze meno riconosciute dei disturbi da stress (241 per 100.000) e dall’anemia da carenza di ferro (228 per 100.000)— con diabete raddoppiando il rischio di ricovero per queste condizioni rispetto alla popolazione generale (vedi tabella in note alla redazione).

Nelle donne con T2DM, l’anemia da carenza di ferro è stata la principale causa di eccesso di ricoveri annuali (558 su 100.000), seguita dalle tradizionali complicanze delle infezioni del tratto urinario (332 su 100.000) e dalla cellulite (267 su 100.000). Elevati tassi di ospedalizzazione in eccesso sono stati osservati anche per complicazioni meno note, tra cui depressione (256 su 100.000), disturbi gastrointestinali (237 su 100.000) e asma (192 su 100.000), con ricoveri per asma più del doppio delle probabilità tra le donne con DMT2 rispetto a alla popolazione generale.

“Il rischio molto maggiore per la maggior parte delle diagnosi di salute mentale nella popolazione diabetica rafforza l’evidenza dei disturbi della salute mentale come complicanza emergente del T2DM”, afferma l’autrice senior Professor Dianna Magliano, Head of Diabetes and Population Health presso la Monash University, Melbourne, Australia. “La scoperta inaspettata di un grande carico di anemia sia negli uomini che nelle donne con T2DM suggerisce la possibilità di un legame biologico tra diabete e carenza di ferro. Per esaminare questo e altri nuovi risultati in modo più dettagliato, dobbiamo condurre ulteriori analisi man mano che i registri del diabete diventano più comuni per comprendere gli effetti del diabete su tutti gli organi per guidare le strategie di prevenzione e gestione”.

Gli autori riconoscono che i loro risultati mostrano associazioni osservazionali piuttosto che causa ed effetto. Notano anche alcune limitazioni, incluso il fatto che lo studio includeva persone provenienti da un paese ad alto reddito con una popolazione prevalentemente bianca caucasica, quindi i risultati non possono essere generalizzati ai paesi a basso e medio reddito. Inoltre, non sono stati in grado di escludere le persone con diabete dalla popolazione generale, quindi la forza delle associazioni potrebbe essere ridotta rispetto a un’analisi delle persone con e senza diabete.


Per l’abstract completo, fare clic su di lei

[1] Il volto mutevole delle complicanze del diabete – The Lancet Diabetes & Endocrinology
[2] Tendenze nelle principali cause di ospedalizzazione degli adulti con diabete in Inghilterra dal 2003 al 2018: un’analisi epidemiologica dei record di cure primarie collegati (thelancet.com)

Lo studio è stato finanziato da Diabetes Australia (DARP).

Tabella: Principali cause di ricovero in eccesso tra le persone con DMT2 rispetto alla popolazione generale australiana a livello di diagnosi a tre cifre ICD-10-AM

 

Maschio Femmina
Diagnosi Ricoveri annuali in eccesso (per 100.000 abitanti con T2DM) Rischio relativo Diagnosi Ricoveri annuali in eccesso (per 100.000 abitanti con T2DM) Rischio relativo
Cellulite 364 (352 – 374) 2:00 (1:97 – 2:03) Anemia da carenza di ferro 558 (546 – ??571) 2·62 (2·58 – 2·66)
Disturbi da stress 241 (231 – 251) 2.10 (2.06 – 2.15) Infezioni del tratto urinario 332 (321 – 343) 1.76 (1.74 – 1.79)
Anemia da carenza di ferro 228 (222 – 234) 2.51 (2.47 – 2.55) Cellulite 267 (258 – 276) 2.10 (2.06 – 2.14)
Polmonite 173 (166 – 180) 1.52 (1.50 – 1.54) Episodio depressivo 256 (242 – 270) 1.54 (1.51 – 1.57)
Calcoli renali e ureterici 173 (166 – 181) 1.69 (1.66 – 1.73) Gastroenterite e colite 237 (226 – 249) 1.68 (1.64 – 1.71)
Ascesso cutaneo 165 (157 – 174) 2.89 (2.78 – 2.99) Arresto cardiaco 203 (184 – 223) 2.55 (2.50 – 2.61)
Arresto cardiaco 157 (153 – 161) 2.20 (2.17 – 2.22) Asma 192 (183 – 202) 2.43 (2.35 – 2.50)
Osteomielite 153 (148 – 159) 4.08 (3.96 – 4.20) Ascesso cutaneo 186 (177 – 195) 3.88 (3.73 – 4.04)
Infarto miocardico acuto 152 (147 – 157) 1.74 (1.72 – 1.77) Polmonite 179 (172 – 186) 1.63 (1.60 – 1.66)
Gastroenterite e colite 151 (142 – 160) 1.65 (1.61 – 1.69) Colelitiasi 178 (165 – 191) 1.37 (1.34 – 1.40)

 

ICD-10-AM = Classificazione statistica internazionale delle malattie e dei problemi di salute correlati, Decima revisione, Modifica australiana; RR = rapporto tra tassi. *L’eccesso di rischio è espresso come numero annuo di ricoveri in eccesso per 100.000 abitanti con diabete di tipo 2 rispetto al numero annuo per 100.000 nella popolazione generale. Tutte le misure sono state adeguate per età e anno finanziario. I dati tra parentesi rappresentano intervalli di confidenza del 95%.

Adv

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: