Educazione Mangiare e bere

Per carburare con il diabete

Adv

Perché i diabetici contano i carboidrati invece dello zucchero?

I carboidrati, come i grassi e le proteine, sono macronutrienti essenziali per un’alimentazione equilibrata. Sì, le persone con diabete possono e devono mangiare carboidrati. Sebbene mangiare troppi carboidrati possa portare a livelli elevati di zucchero nel sangue , alle persone con diabete viene insegnato a contare i carboidrati anziché lo zucchero. Ecco perché!

Cosa sono i carboidrati?

I carboidrati sono molecole di zucchero . Il corpo può utilizzare queste molecole immediatamente per produrre energia o immagazzinarle nel fegato e nei muscoli sotto forma di glicogeno fino al momento del bisogno. L’assunzione di carboidrati, sia per tipo che per quantità, influisce sui livelli di zucchero nel sangue. 

I carboidrati sono importanti perché:

  • Fornire glucosio come fonte di carburante primaria del corpo
  • Possedere vitamine e minerali specifici
  • Fonte di fibre solubili e insolubili
  • Hanno un basso contenuto di grassi saturi

Non tutti i carboidrati sono uguali! Esistono diversi tipi di carboidrati e, come persona con diabete, è importante sapere quali carboidrati stai mangiando e in che modo influiranno sui livelli di zucchero nel sangue.

Diversi tipi di carboidrati

Esistono tre tipi di carboidrati ed è fondamentale conoscere la differenza tra carboidrati semplici e complessi. 

Tre tipi di carboidrati :

  • Zuccheri (carboidrati semplici)
  • Amidi ( carboidrati complessi)
  • Fibra (carboidrati complessi)

I carboidrati semplici sono zucchero: cose come bibite gassate, prodotti da forno, biscotti confezionati, cereali per la colazione, ecc. I carboidrati complessi contengono più nutrienti e migliorano la digestione. Comprendono tre o più unità di glucosio collegate tra loro, creando catene lineari. Queste catene sono più lunghe di una o due catene di carboidrati semplici, quindi impiegano più tempo per rompersi o, in altre parole, per digerire. 

L’ American Heart Association raccomanda i carboidrati complessi piuttosto che i carboidrati semplici perché vengono scomposti più lentamente e ti danno energia per un periodo di tempo più lungo. Più complesso è il carboidrato, minore è l’impatto sui livelli di zucchero nel sangue. Due tipi principali di carboidrati complessi sono l’amido e la fibra, compresi alimenti come frutta, verdura, noci e pane integrale.

Se si verifica l’ipoglicemia , si consiglia di trattarla con carboidrati semplici perché lavorano più velocemente per aumentare i livelli di zucchero nel sangue. Quando si contano i carboidrati , si contano anche gli zuccheri . Non guardi il contenuto di zucchero in modo indipendente perché gli amidi e le fibre sono inclusi nei carboidrati totali durante il conteggio .

Amidi

Gli amidi sono carboidrati complessi. Sono un’importante fonte di calorie. Essendo un carboidrato complesso, richiede più tempo per essere digerito. Sono presenti negli alimenti di tutti i giorni come mais, patate, legumi, pasta, pane e riso. Queste catene di molecole di glucosio sono immagazzinate per l’energia nelle piante. Spezzando queste catene e rilasciando glucosio, il corpo è in grado di utilizzare l’amido come fonte di energia. 

zucchero

Lo zucchero, il tipo più elementare di carboidrati, è una singola molecola chiamata glucosio. Altri carboidrati vengono scomposti in singole molecole di glucosio, mentre i carboidrati semplici come lo zucchero sono già una o due molecole di glucosio. Tutte le cellule del corpo richiedono glucosio per produrre energia e il tuo cervello utilizza circa la metà del fabbisogno di zucchero del tuo corpo!

Gli zuccheri naturali sono presenti nel latte o nella frutta. Gli zuccheri aggiunti sono presenti nelle normali bibite gassate, nei dolci, nei prodotti da forno e in molti alimenti trasformati.

Fibra

Nella fibra , i legami tra le molecole di glucosio sono più forti e non sono facilmente digeribili come i carboidrati complessi. Mangiare cibi ricchi di fibre aiuta a trasportare più rapidamente il contenuto alimentare dell’intestino crasso, agendo come un ottimo aiuto digestivo. La fibra ti fa sentire più pieno e può aiutare a produrre movimenti intestinali regolari. È presente negli alimenti comuni come lenticchie, piselli, fagioli, noci e cereali integrali.

Tutti e tre i tipi di carboidrati influiscono sulla glicemia perché vengono scomposti in glucosio che entra nel flusso sanguigno. Concentrandoti sul conteggio dei carboidrati totali, puoi migliorare la gestione e la prevedibilità della glicemia. 

Contare i carboidrati, reso facile!

Il conteggio dei carboidrati, il bolo e l’assunzione di insulina sono tutti strumenti di gestione per convivere con il diabete. Un rapporto insulina-carboidrati aiuta le persone con diabete a calcolare la quantità di insulina ad azione rapida di cui hanno bisogno per tenere conto dei carboidrati che mangeranno durante un pasto o uno spuntino. 

Quando non consideri correttamente il nostro cibo, può aumentare i livelli di zucchero nel sangue, lasciandoti stanco e pigro. In alternativa, se non consumi abbastanza carboidrati, puoi correre il rischio che i livelli di zucchero nel sangue si abbassino, soprattutto se assumi insulina.

Se hai bisogno di aiuto per capire quanti e che tipo di carboidrati mangiare, chiedi al tuo medico suggerimenti per la gestione sul conteggio o sulla scelta di quali carboidrati mangiare. Alcuni libri e app contengono informazioni nutrizionali sugli alimenti comuni e offrono metodi per il conteggio dei carboidrati.

Le persone con diabete possono contare e monitorare i loro carboidrati in diversi modi. Ci diversi strumenti che possono aiutare, ad esempio

Suggerimenti per contare i carboidrati

Quando si tratta di calcolare il numero di carboidrati da mangiare , tutto dipende dalle tue esigenze. Ogni persona, con o senza diabete, ha bisogno di un’alimentazione equilibrata per il benessere generale. Consulta il tuo dietista o operatore sanitario per determinare il giusto rapporto di carboidrati per te.

Ecco alcuni consigli sull’assunzione di carboidrati per uomini e donne.

Tipo di pasto La maggior parte delle DONNE ha bisogno La maggior parte degli UOMINI ha bisogno
Ogni pasto Da 3 a 4 carboidrati a scelta = da 45 a 60 g di carboidrati Da 4 a 5 scelte di carboidrati = da 60 a 75 g di carboidrati
Snack (se necessario) 1 carboidrato a scelta = 15 g di carboidrati Da 1 a 2 carboidrati a scelta = da 15 g a 30 g di carboidrati

Se hai bisogno di ulteriore aiuto per contare i carboidrati il tuo Servizio Sanitario Nazionale attraverso le strutture specialistiche di diabetologia e i dietisti accreditato, nell’ambito dei LEA (Livelli Essenziali di Assistenza) offrono consulenza ed educazione nutrizionale.

Adv

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: