Donne e diabete

Un controllo più rigoroso della glicemia nel diabete gestazionale porta a risultati migliori per i bambini

Adv
Un controllo più stretto, tuttavia, può aumentare il rischio di alcune complicazioni importanti per le madri

Un nuovo studio rileva che l’abbassamento del livello target di zucchero nel sangue per le madri con diabete gestazionale non ha ridotto il rischio di bambini grandi, ma ha ridotto il rischio di morte o lesioni al bambino durante la nascita. Caroline Crowther dell’Università di Auckland, Nuova Zelanda, e colleghi riportano questi risultati l’8 settembre nella rivista ad accesso aperto PLOS Medicine .

Il diabete gestazionale è un problema sanitario significativo e in crescita in tutto il mondo, che spesso causa la nascita di bambini particolarmente grandi che affrontano un alto rischio di obesità e diabete di tipo 2 più avanti nella vita. Le donne possono cambiare la loro dieta e assumere farmaci per controllare la glicemia, ma al momento non si sa quanto strettamente questi livelli dovrebbero essere controllati per ridurre al minimo i rischi per la madre e il bambino.

Per determinare se un controllo più rigoroso è migliore, i ricercatori hanno condotto uno studio su 1.100 donne in gravidanza con diabete gestazionale viste in 10 ospedali in Nuova Zelanda. Durante lo studio, ogni ospedale è passato da obiettivi di zucchero nel sangue più alti a quelli più bassi e sono stati confrontati i risultati per donne e bambini in ciascun gruppo. Sebbene un controllo più stretto della glicemia non abbia portato a bambini più grandi del previsto, ha ridotto della metà il rischio di morte infantile, traumi e distocia della spalla durante la nascita. Tuttavia, un controllo più stretto ha quasi raddoppiato il rischio di gravi esiti per la salute della madre, come una grave emorragia postpartum, tra le altre complicazioni.

I nuovi risultati possono aiutare i medici a decidere quale livello di zucchero nel sangue i singoli pazienti dovrebbero aspirare durante la gestione del loro diabete gestazionale. Lo studio è il più grande confronto randomizzato di due obiettivi di livello di zucchero nel sangue riportato fino ad oggi in una popolazione diversificata. Tuttavia, i ricercatori sottolineano che è ancora necessario confermare i loro risultati attraverso ulteriori studi randomizzati e in diversi contesti sanitari.

Crowther aggiunge: “Questo studio unico ha consentito l’implementazione sequenziale dei nuovi obiettivi di trattamento più severi raccomandati per le donne con diabete gestazionale e ha valutato se ci sono reali benefici, senza danni, nell’uso di obiettivi di trattamento più severi”.

PLOS Medicine : http://journals.plos.org/plosmedicine/article?id=10.1371/journal.pmed.1004087

Adv

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: