Terapie

Diabete: Top pharma

Adv

Due popolari farmaci per il diabete hanno superato gli altri in un ampio studio clinico

I ricercatori finanziati dal NIH completano il primo studio che confronta i farmaci per il diabete di tipo 2 comunemente usati.

In un ampio studio clinico che ha confrontato direttamente quattro farmaci comunemente usati per trattare il diabete di tipo 2 , i ricercatori hanno scoperto che l’insulina glargine e liraglutide hanno eseguito il meglio di quattro farmaci approvati dalla Food and Drug Administration statunitense per mantenere i livelli di glucosio nel sangue nell’intervallo raccomandato. La gestione della glicemia è una componente chiave per mantenere in salute le persone con diabete di tipo 2. Tutti e quattro i farmaci valutati sono stati aggiunti al trattamento con metformina, che è il farmaco di prima linea per il trattamento del diabete di tipo 2. Lo studio è stato finanziato dal National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases (NIDDK) , parte del National Institutes of Health .

Più di 37 milioni di americani hanno il diabete e circa il 90-95% di loro ha il diabete di tipo 2. Le persone con diabete che mantengono i livelli di glucosio nel sangue nell’intervallo quasi normale generalmente hanno un rischio molto più basso di sviluppare complicazioni del diabete come malattie dei nervi, dei reni e degli occhi. La maggior parte delle persone con diabete di tipo 2 richiede più di un farmaco per controllare i livelli di zucchero nel sangue nel tempo. 

Sebbene vi sia un accordo generale tra gli operatori sanitari sul fatto che la metformina combinata con dieta ed esercizio fisico sia il miglior approccio precoce nella cura del diabete, non c’è consenso su cosa fare dopo per tenere sotto controllo la glicemia alta.

Lanciato nel 2013, gli approcci per la riduzione della glicemia nel diabete: uno studio di efficacia comparativa (GRADE) è stato condotto in 36 centri di studio statunitensi. È stato progettato per confrontare quattro principali farmaci approvati dalla FDA nel momento in cui GRADE ha iniziato a trattare il diabete in combinazione con metformina. I risultati principali sono stati pubblicati in un paio di articoli sul New England Journal of Medicine ..

“Questo studio è stato progettato per fornire agli operatori sanitari informazioni importanti su come guidare la gestione a lungo termine del diabete di tipo 2”, ha affermato il dott. Henry Burch, scienziato del progetto NIDDK per GRADE. “Questo è un passo fondamentale verso la medicina di precisione per la cura del diabete, poiché questi risultati possono ora essere utilizzati nel processo decisionale per ogni singolo paziente alla luce dei loro livelli di controllo del glucosio, della tollerabilità dei farmaci e degli altri considerazioni sulla salute”.

Lo studio ha arruolato 5.047 persone con diabete di tipo 2 di diversi gruppi razziali ed etnici che stavano già assumendo metformina. I partecipanti sono stati inseriti casualmente in uno dei quattro gruppi di trattamento. Tre gruppi hanno assunto metformina più un medicinale che aumentava i livelli di insulina, sitagliptin, liraglutide o glimepiride. Il quarto gruppo ha assunto metformina e insulina glargine U-100, un’insulina ad azione prolungata.

Dopo una media di quattro anni di follow-up, lo studio ha rilevato che i partecipanti che assumevano metformina più liraglutide o insulina glargine hanno raggiunto e mantenuto i loro livelli ematici target per il tempo più lungo rispetto a sitagliptin o glimepiride. Ciò si è tradotto in circa sei mesi in più con livelli di glucosio nel sangue nell’intervallo target rispetto a sitagliptin, che era il meno efficace nel mantenere i livelli target. Gli effetti del trattamento non differivano in base all’età, al sesso, alla razza o all’etnia.

Tuttavia, nessuna delle combinazioni ha sovraperformato in modo schiacciante le altre. Sebbene i livelli medi di zucchero nel sangue siano diminuiti durante lo studio, quasi tre quarti di tutti i partecipanti non sono stati in grado di mantenere l’obiettivo di glucosio nel sangue per quattro anni, sottolineando la difficoltà nel mantenere gli obiettivi raccomandati in molti pazienti con diabete di tipo 2.

“GRADE mostra efficacemente quali farmaci hanno funzionato meglio per raggiungere e mantenere gli obiettivi glicemici nel tempo, ma dobbiamo stabilire strategie ancora più efficaci per il mantenimento a lungo termine di livelli di glucosio accettabili”, ha affermato David M. Nathan, presidente dello studio GRADE, Direttore del Massachusetts General Hospital Diabetes Center di Boston. “Abbiamo ancora molto lavoro da fare, come la valutazione di altri interventi e combinazioni di trattamenti per aiutare le persone con diabete di tipo 2 a raggiungere il controllo della glicemia a lungo termine”. 

Lo studio ha anche esaminato gli effetti dei trattamenti sullo sviluppo di malattie cardiovascolari legate al diabete. I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti al gruppo liraglutide avevano meno probabilità di soffrire di malattie cardiovascolari in generale rispetto agli altri gruppi.

Lo studio ha anche esaminato gli effetti collaterali dei farmaci, trovando:

  • L’ipoglicemia grave, spesso chiamata reazione a bassa glicemia, era generalmente rara, ma interessava più partecipanti assegnati alla glimepiride (2,2%).
  • I sintomi gastrointestinali erano più comuni con liraglutide rispetto agli altri tre gruppi di trattamento.

Inoltre, in media, i partecipanti a tutti i gruppi di trattamento hanno perso peso. In quattro anni, le persone nelle braccia liraglutide e sitagliptin hanno perso più peso (una media di 7 e 4 libbre, rispettivamente) rispetto alle braccia glargine e glimepiride (meno di 2 libbre).

“Con molte opzioni di trattamento disponibili per il diabete di tipo 2, gli operatori sanitari e i pazienti possono avere difficoltà a sapere quale farmaco è il migliore per quale persona”, ha affermato Griffin P. Rodgers, direttore del NIDDK. “NIDDK è pronto a supportare studi di efficacia comparativa come GRADE per aiutare i fornitori a formulare raccomandazioni basate sull’evidenza che portano a una salute migliore per i loro pazienti e per tutte le persone che vivono con il diabete di tipo 2”.

Un tipo di farmaco per il diabete ora disponibile chiamato inibitori SGLT2 non è stato approvato dalla FDA al lancio del reclutamento GRADE e non è stato incluso nello studio.

Lo studio GRADE è stato sostenuto da una sovvenzione del NIDDK ( U01DK098246 ). Ulteriore supporto è stato fornito dal National Heart, Lung, and Blood Institute; Istituto Nazionale di Scienze Mediche Generali; Centro nazionale per il progresso delle scienze traslazionali; i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie; e l’American Diabetes Association. Il Dipartimento per gli affari dei veterani ha fornito risorse e strutture. Il supporto materiale sotto forma di farmaci e forniture donati è stato fornito da Becton, Dickinson and Company, Bristol-Myers Squibb, Merck & Co., Inc., Novo Nordisk, Roche Diagnostics e Sanofi. Numero ClinicalTrials.gov: NCT01794143 .

Il  NIDDK , parte del NIH, conduce e sostiene la ricerca clinica e di base e la formazione alla ricerca su alcune delle condizioni più comuni, gravi e invalidanti che colpiscono gli americani. Gli interessi di ricerca dell’Istituto comprendono il diabete e altre malattie endocrine e metaboliche; malattie digestive, nutrizione e obesità; e malattie renali, urologiche ed ematologiche. Per ulteriori informazioni, visitare  https://www.niddk.nih.gov/ .

Informazioni sul National Institutes of Health (NIH): NIH, l’agenzia di ricerca medica della nazione, comprende 27 istituti e centri ed è un componente del Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti. NIH è la principale agenzia federale che conduce e supporta la ricerca medica di base, clinica e traslazionale e sta studiando le cause, i trattamenti e le cure per le malattie comuni e rare. Per ulteriori informazioni su NIH e sui suoi programmi, visitare www.nih.gov .

Adv

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: