EASD 2021 2022

#EASD2022 Il danno ai nervi negli occhi inizia molto prima che venga diagnosticato il diabete di tipo 2, suggerisce uno studio olandese

Adv

La cornea fornisce una finestra per danni ai nervi in ??altre parti del corpo

Una nuova ricerca presentata alla riunione annuale dell’Associazione europea per lo studio del diabete a Stoccolma, in Svezia (19-23 settembre), suggerisce che il danno ai nervi della cornea inizia prima che venga diagnosticato il diabete di tipo 2.

Il danno nervoso, o neuropatia, è una complicanza comune e grave del diabete di tipo 2. Può interessare i nervi in ??diverse parti del corpo, causando dolore e intorpidimento alle gambe, ai piedi e alle mani, nonché problemi ai muscoli e agli organi.

La perdita di nervi nella cornea può causare una serie di problemi, dall’occhio secco alla perdita della vista. È stato utilizzato in questo studio come proxy per la neuropatia in tutto il corpo.

La dott.ssa Sara Mokhtar, del Dipartimento di medicina interna, Maastricht University Medical Center+, Maastricht, Paesi Bassi, e colleghi hanno studiato la salute dei nervi corneali nelle persone con diabete, pre-diabete (dove i livelli di zucchero nel sangue sono più alti del normale ma non sufficientemente elevati da classificare come T2D) e persone senza T2D o pre-diabete (persone con normale metabolismo del glucosio).

I 3.471 partecipanti (48,4% uomini) avevano un’età media di 59,4 anni. Il 21% aveva T2D, il 14,7% aveva pre-diabete e il 64,3% non aveva né T2D né pre-diabete.

La quantità di danno alle fibre nervose corneali è aumentata in linea con la quantità di compromissione del metabolismo del glucosio. La quantità di danno al nervo corneale era dell’8% più alta con il pre-diabete rispetto a quelli con normale metabolismo del glucosio e dell’8% più alta in quelli con T2D rispetto a quelli con pre-diabete. Quando si confrontano quelli con T2D con persone con normale metabolismo del glucosio, quelli con T2D al 14% in più di danni ai nervi.

Livelli più elevati di zucchero nel sangue, tra cui HbA1c più elevati (livello di zucchero nel sangue medio per diversi mesi) e glicemia 2 ore dopo il carico (livello di zucchero nel sangue due ore dopo un pasto), erano anche associati a livelli più elevati di danno del nervo corneale.

E più alti erano i livelli di zucchero nel sangue, maggiore era il danno.

I partecipanti che avevano il diabete da più tempo avevano anche più danni ai nervi corneali.

I ricercatori concludono che la quantità di danno alle fibre nervose corneali è aumentata linearmente con la quantità di compromissione del metabolismo del glucosio e con i livelli di zucchero nel sangue.

Il dottor Mokhtar afferma: “Sappiamo da altri studi che in genere occorrono dai tre ai cinque anni per passare dal prediabete al diabete di tipo 2. I nostri risultati, dal primo studio di questo tipo, suggeriscono che alti livelli di zucchero nel sangue possono iniziare a danneggiare i nervi corneali molto prima che si sviluppi il diabete di tipo 2.

“Il danno ai nervi nella cornea è relativamente facile da misurare e fornisce una finestra per il danno ai nervi in ??altre parti del corpo. Se potessimo rilevare precocemente il danno ai nervi, potremmo essere in grado di ritardarlo o prevenirlo e i problemi che provoca, migliorando così significativamente la qualità della vita.

“Sono necessarie ulteriori ricerche, tuttavia, per dimostrare che un livello di glucosio più elevato è la causa del danno, nonché se il controllo precoce della glicemia può ritardarlo o prevenirlo”.

Adv

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: