Mangiare e bere

Contando le voglie di caffè e bibite

Adv

La brama di un bicchiere di vino o di una birra fresca alla fine della giornata potrebbe non sembrare insolita, ma le persone possono anche provare voglie di bevande analcoliche e caffè, ha rivelato una nuova ricerca.

Guidato dal dottorato di ricerca della Flinders University. studente Joshua McGreen, lo studio ha scoperto che il numero di voglie che una persona sperimenta può indicare quante bevande analcoliche alla fine berrebbero, con voglie innescate da una serie di fattori oltre la sete.

“Il desiderio si riferisce all’intensa voglia di consumare una sostanza specifica, come una droga, alcol o cibo ed è stato ben stabilito nella ricerca che il desiderio di tutti e tre può prevedere un uso futuro”, afferma McGreen del Flinders’ College of Education, Psicologia e lavoro sociale.

“Tuttavia, ciò che è meno noto è il legame tra voglie e consumo di bevande analcoliche, comprese le bevande zuccherate e contenenti caffeina.

“È importante indagare su questo collegamento perché le voglie potrebbero essere un potenziale obiettivo per aiutare le persone a ridurre quanto bevono, poiché sia ??le bevande analcoliche che la caffeina possono potenzialmente causare problemi di salute se consumate eccessivamente”.

Pubblicato sulla rivista Eating Behaviors , lo studio ha analizzato i dati di 128 partecipanti di età compresa tra i 17 e i 25 anni, che hanno completato un diario del desiderio e una misura del consumo giornaliero per un periodo di una settimana.

Sono state segnalate voglie per una vasta gamma di bevande, inclusi tè, succhi di frutta e latte aromatizzato, ma di gran lunga le bevande più desiderate erano acqua, caffè e bibite.

Analizzando il legame tra voglie e consumo, è stato dimostrato che le voglie più forti sono associate a una maggiore probabilità di bere di più, specialmente per le bevande analcoliche.

“La stanchezza era il fattore scatenante più comune per il caffè. Per le bevande analcoliche, gli indizi visivi come la pubblicità o il vedere altre persone che bevevano erano i fattori scatenanti più comuni, seguiti dal cibo e poi dalla sete”, afferma McGreen.

L’acqua era sia la bevanda più bramata che la più consumata, e la sete era il fattore scatenante più comune.

“Sebbene l’acqua possa non essere considerata una sostanza che è tipicamente bramata, i partecipanti hanno chiaramente sperimentato un forte desiderio di consumarla, in linea con la definizione formale di brama dell’Organizzazione Mondiale della Sanità”, afferma McGreen.

“Tuttavia, il numero di voglie di acqua durante la settimana non indicava quanto sarebbe stato bevuto. Invece, ciò è stato previsto da quanto i partecipanti gradissero l’acqua e se fossero maschi.

“Questo contrasta con il caffè e le bevande analcoliche, dove il numero di voglie per ciascuno prevedeva quanto sarebbe stato bevuto durante la settimana”.

Con il consumo di bevande analcoliche in rapido aumento negli ultimi 50 anni per diventare un grave problema di salute pubblica, lo studio è significativo in quanto indica che le voglie possono essere un obiettivo per ridurre il consumo di bevande analcoliche delle persone.

“Il nostro studio mostra chiaramente che per bevande analcoliche e caffè, il desiderio può indicare quanto una persona continuerà a consumare, ma indica anche che la sete non è il fattore trainante”, afferma McGreen.

“Per le bevande analcoliche, i fattori scatenanti del desiderio erano prevalentemente esterni, inclusa la pubblicità o il vedere altre persone bere, quindi è potenzialmente su questo che potremmo concentrare la nostra attenzione se vogliamo ridurre il consumo globale di bevande analcoliche e raccogliere i benefici per la salute pubblica”.

L’articolo, “Oltre la sete: desiderio di bevande analcoliche, comprese le bibite analcoliche “, di Joshua McGreen, Eva Kemps e Marika Tiggemann, è pubblicato sulla rivista Eating Behaviors .


Ulteriori informazioni: Joshua McGreen et al, Oltre la sete: desiderio di bevande analcoliche, comprese le bibite, Eating Behaviors (2022). DOI: 10.1016/j.eatbeh.2022.101662

Adv

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: