Benessere

I bambini e i giovani adulti con sindrome di Down hanno quattro volte più probabilità di avere il diabete

Secondo una nuova ricerca condotta dalla Queen Mary University di Londra e dal King’s College London, i bambini e i giovani adulti* con sindrome di Down hanno quattro volte più probabilità di essere diagnosticati con il diabete.

Lo studio, pubblicato su Diabetes Care , ha esaminato poco meno di 10.000 persone con sindrome di Down e quasi 40.000 senza. Lo studio basato sulla popolazione è stato creato utilizzando i dati di tre decenni (dal 1990 al 2020) dal Clinical Practice Research Datalink del Regno Unito, uno dei database più popolati.

È la prima volta che i ricercatori hanno esaminato l’incidenza del diabete e dell’obesità nella sindrome di Down nel corso della vita in una delle più grandi coorti di sindrome di Down al mondo.

I ricercatori hanno scoperto che i bambini di età compresa tra i 5 e i 14 anni con sindrome di Down hanno una probabilità 10 volte maggiore di avere il diabete di tipo 2 rispetto ai bambini senza questa condizione. Suggerisce che i controlli sanitari annuali per i bambini con sindrome di Down devono monitorare più da vicino l’eccesso di peso, l’obesità e i primi segni di diabete per aiutare a contrarre il diabete il prima possibile, data la suscettibilità di questo gruppo e le complicazioni che può portare in età avanzata .

Mentre lo studio ha rilevato che alle persone con sindrome di Down viene in genere diagnosticato il diabete molto prima – l’età media della diagnosi per qualcuno con sindrome di Down era di 38 anni, rispetto a 53 in quelli senza sindrome di Down – il rischio maggiore per quelli molto più giovani di questo sottolinea l’importanza di un monitoraggio vigile e in fase iniziale.

Si ritiene che la genetica e l’eccesso di peso corporeo siano le ragioni principali alla base di ciò. È stato riscontrato che le persone con sindrome di Down hanno un indice di massa corporea più elevato e raggiungono il picco in età precoce, il che significa un rischio maggiore di diabete di tipo 2 in età più giovane. C’è anche un aumentato rischio di diabete di tipo 1 a causa di cromosomi extra e problemi con il sistema immunitario in quelli con sindrome di Down.

Il dottor Li Chan, autore senior, lettore in endocrinologia molecolare e metabolismo e consulente endocrinologo pediatrico presso la Queen Mary University di Londra, ha dichiarato : “Questo studio evidenzia l’importanza dello screening precoce per il diabete e i problemi di peso nelle persone con sindrome di Down, in particolare bambini e giovani adulti ”.

“Attualmente c’è un notevole divario nella ricerca sulla condizione, che colpisce circa 40.000 persone nel Regno Unito. Per aiutare a colmare questa lacuna di conoscenza, stiamo conducendo ulteriori ricerche su come la genetica influenzi una persona con predisposizione alla sindrome di Down al diabete e all’obesità e speriamo di fare ulteriore luce su questo importante problema medico”.

Il professor Andre Strydom, autore corrispondente, professore di disabilità intellettive al King’s College di Londra, ha dichiarato : “Questo è il più grande studio mai condotto su pazienti con sindrome di Down per dimostrare che hanno esigenze uniche per quanto riguarda il diabete e l’obesità e che lo screening e l’intervento, inclusi una sana alimentazione e attività fisica – in età più giovane è richiesta rispetto alla popolazione generale.

“I risultati aiuteranno a informare il lavoro del programma LeDeR di NHSE per ridurre le disuguaglianze e la mortalità prematura nelle persone con sindrome di Down e difficoltà di apprendimento”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: