Benessere

6 cose che puoi fare per prevenire un ictus

Cosa puoi fare per prevenire l’ictus? L’età ci rende più suscettibili ad avere un ictus, così come avere una madre, un padre o un altro parente stretto che ha avuto un ictus.

Non puoi invertire gli anni o cambiare la tua storia familiare, ma ci sono molti altri fattori di rischio di ictus che puoi controllare, a condizione che tu ne sia consapevole. Sapere è potere. Se sai che un particolare fattore di rischio sta sabotando la tua salute e predisponendoti a un rischio maggiore di ictus, puoi adottare misure per alleviare gli effetti di tale rischio.

Come prevenire l’ictus

Ecco sette modi per iniziare a frenare i tuoi rischi oggi per evitare l’ictus, prima che un ictus abbia la possibilità di colpire.

1. Abbassare la pressione sanguigna

La pressione alta è un fattore enorme, raddoppia o addirittura quadruplica il rischio di ictus se non viene controllata. La pressione alta è il principale fattore che contribuisce al rischio di ictus sia negli uomini che nelle donne. Monitorare la pressione sanguigna e, se è elevata, curarla, è probabilmente la più grande differenza che le persone possono fare per la loro salute vascolare.

Il tuo obiettivo: un obiettivo ideale è mantenere una pressione sanguigna inferiore a 120/80. Ma potrebbero esserci buone ragioni per cui tu e il tuo medico non vorrete che le vostre letture siano così basse. Per alcuni, un obiettivo meno aggressivo (ad esempio non superiore a 140/90) potrebbe essere più appropriato.

Come raggiungerlo:

  • Riduci il sale nella tua dieta a non più di 1.500 milligrammi al giorno (circa mezzo cucchiaino).
  • Evita cibi ricchi di colesterolo, come hamburger, formaggio e gelato.
  • Mangia da 4 a 5 tazze di frutta e verdura ogni giorno, una porzione di pesce due o tre volte alla settimana e diverse porzioni giornaliere di cereali integrali e latticini a basso contenuto di grassi.
  • Fai più esercizio — almeno 30 minuti di attività al giorno e più, se possibile.
  • Smetti di fumare, se fumi.

Se necessario, assumere medicinali per la pressione sanguigna .

2. Perdi peso

L’obesità, così come le complicazioni ad essa collegate (tra cui ipertensione e diabete), aumenta le probabilità di avere un ictus. Se sei in sovrappeso, perdere un minimo di 10 libbre può avere un impatto reale sul rischio di ictus.

Il tuo obiettivo: sebbene un indice di massa corporea (BMI) ideale sia 25 o meno, potrebbe non essere realistico per te. Collabora con il tuo medico per creare una strategia personale di perdita di peso.

Come raggiungerlo:

  • Cerca di mangiare non più di 1.500-2.000 calorie al giorno (a seconda del tuo livello di attività e del tuo attuale indice di massa corporea).
  • Aumenta la quantità di esercizio che fai con attività come camminare, giocare a golf o giocare a tennis e rendendo l’attività parte di ogni singolo giorno.

3. Esercitati di più

L’esercizio contribuisce a perdere peso e ad abbassare la pressione sanguigna, ma è anche un riduttore di ictus indipendente.

Il tuo obiettivo: fare esercizio a intensità moderata almeno cinque giorni a settimana.

Come raggiungerlo:

  • Fai una passeggiata nel tuo quartiere ogni mattina dopo colazione.
  • Avvia un fitness club con gli amici.
  • Quando ti alleni, raggiungi il livello in cui stai respirando a fatica, ma puoi ancora parlare.
  • Quando puoi, prendi le scale invece dell’ascensore.
  • Se non hai 30 minuti consecutivi per allenarti , suddividilo in sessioni da 10 a 15 minuti un paio di volte al giorno.

4. Se bevi, fallo con moderazione

Bere un po’ di alcol, ad esempio una media di uno al giorno, va bene. Una volta che inizi a bere più di due drink al giorno, il rischio aumenta notevolmente.

Il tuo obiettivo: non bere alcolici o farlo con moderazione.

Come raggiungerlo:

  • Non bere più di un bicchiere di alcol al giorno.
  • Considera il vino rosso come la tua prima scelta, che alcuni studi suggeriscono potrebbe aiutare a prevenire malattie cardiache e ictus.
  • Guarda le dimensioni delle porzioni. Una bevanda di dimensioni standard è un bicchiere di vino da 5 once, una birra da 12 once o un bicchiere di liquore da 1,5 once.

5. Trattare la fibrillazione atriale

La fibrillazione atriale è una forma di battito cardiaco irregolare che provoca la formazione di coaguli nel cuore. Quei coaguli possono quindi viaggiare al cervello, producendo un ictus. La fibrillazione atriale comporta un rischio di ictus quasi quintuplicato e dovrebbe essere presa sul serio.

Il tuo obiettivo: se hai la fibrillazione atriale, falla curare.

Come raggiungerlo:

  • Se hai sintomi come palpitazioni cardiache o mancanza di respiro, consulta il tuo medico per un esame.
  • Potrebbe essere necessario assumere un farmaco anticoagulante (fluidificante del sangue), come uno dei farmaci anticoagulanti ad azione diretta per ridurre il rischio di ictus da fibrillazione atriale. I tuoi medici possono guidarti attraverso questo trattamento.

6. Trattare il diabete

Avere glicemia alta danneggia i vasi sanguigni nel tempo, rendendo più probabile la formazione di coaguli al loro interno.

Il tuo obiettivo: tenere sotto controllo la glicemia.

Come raggiungerlo:

  • Monitora la glicemia come indicato dal medico.
  • Usa dieta, esercizio fisico e medicinali per mantenere la glicemia entro l’intervallo raccomandato.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: