Mangiare e bere

La “magnazza” è qui

Adv

Gestire le sfide alimentari durante le vacanze

12 consigli per aiutare a mantenere il recupero dai disturbi alimentari

MISSION, Kan. , 31 ottobre 2022 /PRNewswire/ — La guarigione da un disturbo alimentare è raramente facile e il periodo delle vacanze tende a essere particolarmente impegnativo. Riunioni familiari, routine interrotte, celebrazioni incentrate sul cibo e altro creano un’abbondanza di situazioni potenzialmente scatenanti per le persone che si stanno riprendendo da disturbi alimentari.

Potresti trovare utile creare un piano di prevenzione delle ricadute specifico per le vacanze. L’obiettivo non dovrebbe essere quello di pianificare o controllare ogni aspetto delle vacanze o superarle senza errori. Piuttosto, l’obiettivo dovrebbe essere entrare nella stagione delle vacanze con un piano che ti aiuti a evitare i fattori scatenanti, perdonare e crescere dagli errori e abbracciare la flessibilità quando le cose non vanno come previsto.

 

Adv

Per evitare ricadute durante la navigazione durante le festività natalizie, prendi in considerazione questi suggerimenti degli esperti di Alsana, una comunità nazionale di recupero alimentare che serve clienti adulti di tutti i sessi attraverso programmi di persona e virtuali:

  1. Conosci i fattori scatenanti della ricaduta. I trigger sono stimoli che creano emozioni intense, scomode o addirittura intollerabili. Questi fattori scatenanti possono mandarti in uno stato reattivo, rendendoti vulnerabile a comportamenti compulsivi o vecchi meccanismi di coping su cui facevi affidamento per scappare o distrarti. Se ci sono determinate situazioni o argomenti che trovi difficili, sii consapevole di loro e prepara un piano per affrontarli o evitarli secondo necessità.
  2. Mantieni gli appuntamenti con il tuo team di assistenza. Poiché le festività natalizie sono così impegnative, può essere allettante mettere una pausa nella tua guarigione, ma gli esperti concordano che non è l’ideale. Continua a incontrare il tuo dietista e a frequentare la terapia come al solito. Anche se torni a casa per le vacanze, considera prioritario incontrare il tuo team di assistenza tramite telefono o chat video.
  3. Comunica con i membri della tua rete di supporto. Fai sapere ai tuoi amici intimi o ai tuoi familiari che la stagione potrebbe essere difficile per te. Parla con loro di eventuali preoccupazioni specifiche che hai riguardo a pasti, routine, famiglia o situazioni che potrebbero scatenarti e ricorda loro quanto apprezzi e fai affidamento sul loro incoraggiamento e supporto. Se hai bisogno di rinforzi aggiuntivi, Alsana  offre gruppi di supporto online gratuiti.
  4. Stabilisci confini chiari. I tuoi cari non possono leggere la tua mente. Assicurati di comunicare con i tuoi cari su cosa è utile, cosa va bene e cosa non va bene mentre lavori per mantenere la tua guarigione. Potrebbero non farlo bene la prima volta, ma se continui a difenderti, i tuoi confini diventeranno chiari nel tempo.
  5. Pratica la gestione dello stress. Poiché anche il divertimento può essere stressante, è quasi impossibile evitare del tutto lo stress delle vacanze, quindi prenditi del tempo per una gestione proattiva dello stress. Riposarsi molto, trascorrere del tempo all’aria aperta e prendersi del tempo semplicemente per fare una pausa può fare molto per ridurre lo stress e rendere più gestibili i fattori scatenanti durante le festività natalizie. 
  6. Sviluppare una strategia di uscita. Prova quello che dirai per uscire un po’ presto da una festa o da un raduno festivo, se lo ritieni necessario. Assicurati che il tuo recupero sia la tua priorità, anche se ciò significa lasciare la cena delle vacanze in anticipo o non partecipare a determinate attività. I tuoi cari capiranno la tua necessità di proteggere la tua salute.
  7. Non dimenticare di delegare. Se sei tu quello che di solito ospita la riunione delle vacanze in famiglia, ma non ti senti in grado di farlo quest’anno, chiedi a qualcun altro di affrontarlo. Oppure, se l’hosting è qualcosa che ti piace davvero, trova il modo di condividere la responsabilità, come selezionare un co-host o pianificare un menu potluck.
  8. Pratica la gratitudine. La gratitudine può davvero renderti più felice. In altre parole, il tuo atteggiamento può influenzare la tua prospettiva. Passa un po’ di tempo a contemplare le cose della vita per cui sei grato ogni giorno. Creare questo stato d’animo positivo può aiutarti a sentirti meglio preparato ad affrontare le sfide che le vacanze possono portare.
  9. Segui il tuo piano alimentare. Cerca di non deviare dalle tue normali abitudini alimentari. Ad esempio, non saltare la colazione perché hai intenzione di fare un grande pranzo festivo. Hai acquisito lezioni preziose sul trattamento, quindi anche se ti senti sopraffatto da tutto il trambusto, cerca di attenerti a ciò che sai ma concediti un po’ di flessibilità.
  10. Controlla con i tuoi segnali di fame e pienezza. Comprendere i promemoria dei segnali di fame – stomaco che brontola o ringhia, sensazione di stordimento, difficoltà a concentrarsi sui compiti, mal di testa o allo stomaco – e promemoria di segnali di pienezza, come pressione o disagio allo stomaco, lentezza e non godersi più il cibo . Questi promemoria sono particolarmente importanti quando sei a una festa per aiutarti a mangiare quando hai fame e fermarti quando ti senti soddisfatto o sazio. Mangia in modo consapevole ma concediti il ??permesso incondizionato di avere uno o due assaggio in più dei tuoi cibi preferiti delle vacanze senza paura di far deragliare la tua guarigione. 
  11. Non fare il gioco della vergogna. La vergogna tende a crescere a spirale e rende solo le cose più difficili. Il recupero non è lineare, quindi cerca di non guardare agli errori come deviazioni dal tuo percorso, ma piuttosto come opportunità vitali per crescere nel tuo recupero.
  12. Godetevi le vacanze. Le vacanze possono suscitare emozioni, ricordi e dinamiche familiari. Concediti il ??permesso di accettare o meno i festeggiamenti secondo necessità. Anche se può essere allettante cadere in comportamenti piacevoli alle persone o in altre vecchie abitudini durante le festività natalizie, considera invece di iniziare le tue tradizioni orientate al recupero.

Trova altri consigli per aiutarti a superare il tuo disturbo alimentare durante le festività natalizie su Alsana.com .

Strumenti di gestione dello stress per le vacanze

Le festività natalizie possono essere piene di gioia e divertimento in famiglia, ma per alcuni, in particolare per coloro che si stanno riprendendo dai disturbi alimentari, l’occasione può essere incredibilmente stressante. Considera questi suggerimenti degli esperti di Alsana per aiutarti a rispondere ai fattori di stress in modo più ponderato e costruttivo:

  1. Calmati con pratiche di consapevolezza , meditazione o yoga.
  2. Senti e sfoga i tuoi sentimenti attraverso l’inserimento nel diario, la terapia e i colloqui con i tuoi cari.
  3. Pratica la gratitudine ogni giorno e sii paziente con te stesso.
  4. Crea una playlist da usare quando le cose sembrano travolgenti.
  5. Sviluppare un programma che crei spazio per la cura di sé.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: