Benessere

L’uso di fluoro era la conseguenza di linee guida nutrizionali imperfette

Organizzazioni di spicco tra cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) hanno respinto le diete a basso contenuto di carboidrati che prevengono la carie a favore di raccomandare diete ricche di carboidrati che si basano sul fluoro e sulla fortificazione del cibo per mitigare i danni ai denti e le carenze nutrizionali, un’università del ricercatore di Washington dice.

Questi gruppi, dice, hanno ignorato le prove scientifiche che indebolivano la loro affermazione che l’unico effetto negativo sulla salute di una dieta ricca di carboidrati fosse la carie dentale. Organizzazioni come l’Organizzazione Mondiale della Sanità e l’USDA hanno quindi raccomandato un maggiore uso del fluoro per combattere il rischio di carie .

Nel frattempo, afferma il dottor Hujoel, alcuni scienziati hanno fornito prove convincenti che le diete a basso contenuto di carboidrati erano almeno altrettanto benefiche per la salute delle diete ad alto contenuto di carboidrati. Le diete a basso contenuto di carboidrati aiutano a prevenire la carie e rendono il fluoro, che non ha benefici per la salute tangibili oltre alla prevenzione della carie, in gran parte non necessario, dice.

Lo studio del Dr. Hujoel fa risalire questo sviluppo verso le  ad alto contenuto di carboidrati integrate con fluoro fino alla metà del XX secolo, quando leader come Emory W. Morris, dentista e presidente della Fondazione Kellogg, braccio di un importante produttore di cereali, divennero il primo presidente del Council on Dental Health dell’ADA nel 1942.

Morris ha suggerito di risolvere il problema della carie dentale con il fluoro piuttosto che attenersi alla raccomandazione esistente di una dieta a basso contenuto di carboidrati. Aveva un conflitto di interessi in questa decisione, poiché i cereali sono carboidrati e aumentano il rischio di carie.

Inoltre, per formulare le sue raccomandazioni, il consiglio dell’ADA ha dovuto invertire la sua posizione su diversi punti chiave, afferma il dottor Hujoel:

  • La sicurezza del fluoro applicato localmente
  • Il ruolo delle carenze nei nutrienti per la salute delle ossa come causa di carie, è cambiato da “fatto accertato” a un esplicito licenziamento
  • La necessità di insegnare ai pazienti odontoiatrici “che è necessaria una riduzione dell’assunzione di carboidrati”, passando a una raccomandazione di una dieta “equilibrata”, che è diventata sempre più associata a linee guida nutrizionali ad alto contenuto di carboidrati

Lo studio del Dr. Hujoel esplora anche gli interessi privati ??coinvolti quando l’ADA ha compiuto i primi passi significativi verso l’approvazione delle attuali linee guida nutrizionali ad alto contenuto di carboidrati integrate con fluoro, la maggior parte delle quali sono state mantenute per decenni 

Le diete ricche di carboidrati minano la salute dentale perché i residui di questi alimenti in bocca si scompongono in zuccheri, che alimentano i batteri Streptococcus mutans, anch’essi presenti. A loro volta, i batteri producono acido lattico , che attacca lo smalto dei denti, portando alla carie. Il fluoro fortifica lo smalto.


Maggiori informazioni: Philippe P. Hujoel, Interessi privati ??e inizio di linee guida nutrizionali ad alto contenuto di carboidrati supplementate con fluoro, Nutrients (2022). DOI: 10.3390/nu14204263

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: