Terapie

Il farmaco per l’obesità aiuta gli adolescenti a perdere peso, secondo uno studio

Adv

Un farmaco chiamato semaglutide, approvato per gli adulti con obesità o sovrappeso, aiuta anche gli adolescenti a perdere peso e avere un cuore più sano, secondo un nuovo studio pubblicato sul New England Journal of Medicine e presentato alla Obesity Week 2022.

In uno studio clinico internazionale di fase 3a, gli adolescenti con obesità che hanno ricevuto semaglutide una volta alla settimana rispetto al placebo hanno avuto una diminuzione del 16,1% del loro indice di massa corporea (BMI), mentre il BMI di coloro che hanno assunto il placebo è aumentato dello 0,6%.

Adv

“I tassi di obesità sono in aumento, non solo negli Stati Uniti, ma in tutto il mondo”, ha affermato l’autore senior Silva Arslanian, MD, professore di pediatria e scienze cliniche e traslazionali e che detiene la cattedra Richard L. Day Endowed in Pediatrics presso il Scuola di Medicina dell’Università di Pittsburgh. “In genere, forniamo raccomandazioni sullo stile di vita: mangia più verdure; non mangiare cibi fritti; non bere bibite gassate. Ma sfortunatamente viviamo in un ambiente molto obesogeno, quindi può essere molto difficile apportare questi cambiamenti. C’è un reale bisogno di farmaci sicuri ed efficaci per curare l’obesità”.

Semaglutide è un farmaco per l’obesità che imita un ormone chiamato peptide-1 simile al glucagone per colpire aree del cervello che riducono l’appetito e migliorano il controllo dell’alimentazione. Nel 2021, questo farmaco è stato approvato per la gestione del peso cronico negli adulti con obesità o sovrappeso.

Per valutare se la semaglutide è efficace anche nei giovani, i ricercatori hanno arruolato 201 adolescenti di età compresa tra 12 e 18 anni con obesità o sovrappeso in più centri. I partecipanti hanno ricevuto iniezioni sottocutanee una volta alla settimana di semaglutide 2,4 mg o placebo e tutti hanno ricevuto un intervento sullo stile di vita simultaneo, consulenza su alimentazione sana e attività fisica, durante lo studio.

Dopo 68 settimane, il 72,5% dei partecipanti a semaglutide aveva ottenuto una perdita di peso di almeno il 5% rispetto a solo il 17% di quelli trattati con placebo.

“I risultati sono sorprendenti”, ha affermato Arslanian, che è anche direttore del Pediatric Clinical and Translational Research Center e direttore scientifico del Center for Pediatric Research in Obesity and Metabolism al Pitt e all’UPMC Children’s Hospital di Pittsburgh. “Per una persona che è alta 5 piedi, 5 pollici e pesa 240 libbre, la riduzione media del BMI equivale a perdere circa 40 libbre”.

L’obesità colpisce quasi un bambino e un adolescente su cinque nel mondo. Questa malattia cronica è collegata a una ridotta aspettativa di vita e a un rischio più elevato di sviluppare gravi problemi di salute come diabete di tipo 2, malattie cardiache , steatosi epatica non alcolica, apnea notturna e alcuni tipi di cancro. Gli adolescenti con obesità hanno anche maggiori probabilità di avere depressione, ansia, scarsa autostima e altri problemi psicologici.

L’analisi ha mostrato che i partecipanti a semaglutide presentavano miglioramenti nei fattori di rischio cardiovascolare, tra cui la circonferenza della vita , una metrica della glicemia chiamata HbA1c, colesterolo lipoproteico totale, a bassa e bassissima densità, trigliceridi ed enzimi epatici rispetto al gruppo placebo. Tuttavia, non vi era alcuna differenza statisticamente significativa nella pressione sanguigna o nel colesterolo lipoproteico ad alta densità tra i due gruppi.

I partecipanti che hanno assunto semaglutide hanno anche avuto migliori misure di qualità della vita legate al peso, principalmente a causa di un aumento dei punteggi di comfort fisico, rispetto ai loro coetanei placebo. I ricercatori osservano che questo è il primo farmaco per l’obesità ad essere collegato a tali miglioramenti della qualità della vita negli adolescenti.


Ulteriori informazioni: Semaglutide una volta alla settimana negli adolescenti con obesità, New England Journal of Medicine (2022). DOI: 10.1056/NEJMoa2208601

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: