Benessere

OMS: Le malattie della bocca colpiscono quasi la metà della popolazione mondiale

(AFP 17-11-22) Denti marci, gengive gonfie e tumori orali: quasi la metà della popolazione mondiale soffre di malattie della bocca, ha affermato giovedì l’Organizzazione mondiale della sanità.

Un nuovo rapporto ha evidenziato evidenti disuguaglianze nell’accesso ai servizi di salute orale , affermando che ha colpito gravemente le popolazioni più vulnerabili e svantaggiate.

“La salute orale è stata a lungo trascurata nella salute globale”, ha affermato il capo dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, insistendo sul fatto che “molte malattie orali possono essere prevenute e trattate con misure convenienti”.

L’agenzia sanitaria delle Nazioni Unite ha scoperto che il 45% della popolazione mondiale, ovvero circa 3,5 miliardi di persone, sta combattendo carie, malattie gengivali e altre malattie orali.

Il rapporto, il primo quadro completo della situazione in 194 paesi, ha rilevato che i casi globali sono aumentati di un miliardo negli ultimi 30 anni.

L’OMS ha affermato che era “una chiara indicazione che molte persone non hanno accesso alla prevenzione e al trattamento delle malattie orali”.

Le malattie più comuni sono la carie dentale , o carie , grave malattia gengivale, perdita dei denti e tumori orali.

La carie dentale non trattata è la condizione più comune e colpisce circa 2,5 miliardi di persone in tutto il mondo.

Si stima che una grave malattia gengivale , che è una delle principali cause della perdita totale dei denti, colpisca circa un miliardo di persone.

E ogni anno vengono diagnosticati circa 380.000 nuovi casi di cancro orale, ha affermato l’OMS.

Eclatanti disuguaglianze

Tre quarti di coloro che soffrono di malattie orali vivono in paesi a basso e medio reddito , secondo il rapporto.

E in tutti i paesi, le persone a basso reddito, i disabili, gli anziani che vivono da soli o in case di cura, coloro che vivono in comunità remote e rurali o gruppi minoritari portano un carico maggiore di malattie orali, ha affermato.

Questi modelli sono gli stessi riscontrati per altre malattie non trasmissibili come tumori, malattie cardiovascolari e diabete, ha affermato l’OMS.

Anche i fattori di rischio sono simili, con un’elevata assunzione di zucchero, l’uso di tabacco e l’abuso di alcol .

Il rapporto di giovedì ha evidenziato gli ostacoli alla fornitura di adeguati servizi di salute orale, comprese le visite dal dentista, che spesso richiedono spese vive elevate.

Ciò può portare a “costi catastrofici e oneri finanziari significativi per le famiglie e le comunità”, ha affermato l’OMS.

Allo stesso tempo, la dipendenza da fornitori altamente specializzati e attrezzature ad alta tecnologia rende questi servizi inaccessibili a molti.

Informazioni e sorveglianza inadeguate significano anche che molte persone passano troppo tempo prima di cercare o ricevere cure.

L’OMS ha presentato un lungo elenco di proposte per affrontare il problema, tra cui la richiesta ai paesi di includere i servizi di salute orale nei loro sistemi sanitari primari.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: