Complicanze varie/eventuali

Quali persone con pancreatite cronica svilupperanno il diabete?

I risultati evidenziano i comportamenti che i pazienti potrebbero cambiare per ridurre il rischio di diabete

Un nuovo studio dei ricercatori del Cedars-Sinai descrive i fattori di rischio che potrebbero rendere più probabile per le persone che hanno la pancreatite cronica, un’infiammazione in corso del pancreas, lo sviluppo del diabete. I risultati sono stati pubblicati su  Diabetes Care . 

Alcuni di questi fattori di rischio includono il fumo e il sovrappeso.

“Quello che speriamo di fare con queste informazioni è costruire modelli di previsione che i medici possano utilizzare per gestire i pazienti con pancreatite cronica che non hanno ancora il diabete”, ha affermato  Mark Goodarzi, MD, PhD , Eris M. Field Chair in Diabetes Research presso Cedars-Sinai e autore senior dello studio. “Possiamo esaminare questi fattori e dire: ‘Questo paziente è ad alto rischio di sviluppare il diabete entro X numero di anni’, permettendoci di identificare i pazienti che dobbiamo seguire da vicino per aiutare a prevenire il diabete”.

Secondo la National Pancreas Foundation, da 5 a 12 persone ogni 100.000 nelle nazioni industrializzate come gli Stati Uniti svilupperanno la pancreatite cronica. Quando il pancreas subisce un’infiammazione cronica, può danneggiarsi, il che impedisce all’organo di aiutare il corpo a digerire il cibo. Molti studi mostrano che la maggior parte delle persone con pancreatite cronica alla fine svilupperà il diabete.

Per questo studio, i ricercatori hanno raccolto informazioni da 645 persone con pancreatite cronica arruolate in uno studio chiamato Prospective Evaluation of Chronic Pancreatitis for Epidemiologic and Translational Studies (PROCEED). Delle persone iscritte a PROCEED, 276 avevano il diabete. La loro età variava dai 18 ai 75 anni. I ricercatori hanno confrontato i fattori noti per aumentare il rischio di diabete di tipo 2, come l’uso di tabacco e alcol, dopo la diagnosi di pancreatite cronica. Hanno scoperto che:

  • Gli uomini avevano più del doppio (2,42) di probabilità rispetto alle donne di sviluppare il diabete. 
  • Le persone in sovrappeso o obese avevano quasi tre volte (2,76) più probabilità rispetto alle persone con un peso normale di sviluppare il diabete. 
  • Le persone identificate come non bianche avevano più del doppio delle probabilità (2,33-2,53) di sviluppare il diabete rispetto a quelle identificate come bianche.
  • I fumatori avevano più del doppio (2,08) delle probabilità di sviluppare il diabete rispetto ai non fumatori.
  • Le persone anziane avevano maggiori probabilità di sviluppare il diabete; le probabilità di sviluppare la malattia sono aumentate del 3% all’anno della vita di una persona. 

Anche le caratteristiche della malattia pancreatica di una persona, inclusa una condizione chiamata disfunzione pancreatica esocrina, hanno contribuito ai fattori di rischio individuali.

“Fattori di rischio noti per il diabete di tipo 2 e caratteristiche specifiche del pancreas come depositi di calcio nel pancreas o restringimento del pancreas hanno predetto chi ha sviluppato il diabete tra le persone con pancreatite”, ha affermato  Christie Jeon, ScD , professore associato di ricerca presso il Dipartimento of Medicine, ricercatore presso il  Samuel Oschin Cancer Institute di Cedars-Sinai e primo autore dello studio.

Per alcune persone, potrebbe essere possibile modificare i comportamenti associati al rischio di diabete. 

“I modelli che prevedono il rischio di diabete potrebbero incoraggiare i medici a collegare i pazienti con programmi per la perdita di peso o per smettere di fumare”, ha affermato Goodarzi, direttore della  Divisione di Endocrinologia, Diabete e Metabolismo   presso Cedars-Sinai. 

I ricercatori stanno attualmente seguendo un gruppo più ampio di pazienti per sapere se gli stessi fattori di rischio scoperti in questo studio predicono chi sviluppa il diabete in quella popolazione. Studi futuri analizzeranno come la genetica e i livelli di insulina e ormoni possono predisporre le persone con pancreatite cronica al rischio di diabete, secondo gli autori. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: