Vivo col Diabete

Promessa di un trattamento migliore per il diabete MODY in Groenlandia dopo la scoperta di una variante genetica diffusa

Non tutto il diabete è uguale e va ben oltre le due principali classificazioni, tipo 1 e tipo 2. Il diabete monogenico si riferisce a forme di diabete causate da singole variazioni genetiche. Il diabete ad insorgenza nella maturità dei giovani (MODY) è la suddivisione clinica più comune del diabete monogenico, con diabete che insorge tipicamente nella giovane età adulta.

Ora, un team internazionale di ricercatori ha scoperto una nuova variante del gene HNF1A, che può causare MODY che rappresenta quasi il 7% di tutti i casi di diabete in Groenlandia e non si trova in nessun’altra parte del mondo.

“Siamo stati entusiasti di fare questa scoperta di una nuova variante genetica che è responsabile di quasi il 7% di tutti i casi di diabete in Groenlandia. Scoperte come queste, rese possibili grazie a una generosa collaborazione con il popolo groenlandese, ci aiutano a capire meglio la complessità del diabete”, afferma il professor Torben Hansen del Novo Nordisk Foundation Center for Basic Metabolic Research dell’Università di Copenhagen. Ha guidato la ricerca insieme ai professori Anders Albrechtsen e Ida Moltke del Dipartimento di Biologia dell’Università di Copenaghen.

Potenziale per la medicina di precisione

Alle persone con HNF1A-MODY viene spesso diagnosticata erroneamente il diabete di tipo 1 o di tipo 2 e vengono somministrati farmaci che non sono efficaci. Invece, HNF1A-MODY è trattato in modo più efficace con la terapia in compresse con sulfanilurea, che oggi è usata raramente nel trattamento del diabete di tipo 2. Pertanto, i ricercatori sperano che questa scoperta apra la strada a un trattamento di precisione in Groenlandia. Poiché il diabete monogenico è ereditario, i test genetici possono rivelare se anche altri membri della famiglia hanno lo stesso tipo di diabete.

“Questa scoperta è una buona notizia per il trattamento del diabete in Groenlandia, perché la maggior parte delle persone affette da MODY può essere curata con un trattamento in compresse semplice ed economico ed evitare l’insulina e altre forme più complesse di trattamento del diabete. Pertanto, ora offriamo test genetici per MODY a tutti i nostri pazienti con diabete e, quando troviamo persone con HNF1A-MODY, offriamo sistematicamente che anche i membri della famiglia vengano testati”, afferma il medico senior e professore Marit Eika Jørgensen presso lo Steno Diabetes Center Greenland. Marit Eika Jørgensen ha coordinato la ricerca in Groenlandia, che ha coinvolto più di 4.000 groenlandesi.

Diabete monogenico più comune in Groenlandia che nelle popolazioni occidentali

Insieme a una variante ad alto impatto precedentemente descritta, la variante TBC1D4, quasi 1 groenlandese su 5 con diabete è portatore di varianti comuni ad alto impatto. Il diabete monogenico è, quindi, molto più frequente in Groenlandia che nelle popolazioni occidentali, dove si stima che il diabete monogenico rappresenti solo circa 1 caso su 50 di diabete .

“Questa scoperta dimostra chiaramente come le malattie comuni siano molto più complesse di quanto si pensasse in precedenza. Grazie ai progressi nella ricerca genetica e alle capacità di data science, molte persone in tutto il mondo possono beneficiare di nuovi approcci di medicina personalizzata che prendono spunto da background ancestrali, genetici e ambientali in considerazione”, afferma Ph.D. La studentessa Anne Cathrine Baun Thuesen del CBMR, co-autrice insieme a Frederik Filip Stæger del Dipartimento di Biologia dell’Università di Copenaghen.

Lo studio è stato appena pubblicato su The Lancet Regional Health—Europe .


Maggiori informazioni: Anne Cathrine Baun Thuesen et al, Una nuova variante HNF1A che colpisce la giunzione con un grande impatto sulla popolazione sul diabete in Groenlandia, The Lancet Regional Health—Europe (2022). DOI: 10.1016/j.lanepe.2022.100529

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: