Donne e diabete

Quanto dura la menopausa? 5 consigli per affrontare tempi incerti

Circa la metà della popolazione mondiale è costituita da donne o persone che hanno le mestruazioni, eppure il modo in cui funziona il loro corpo può essere un mistero, anche per loro.

La maggior parte delle donne sperimenterà periodi all’incirca ogni mese, molte passeranno attraverso il parto e coloro che vivono nella mezza età sperimenteranno la menopausa.

Sebbene la menopausa sia un momento significativo di cambiamento, non se ne parla molto, se non come battuta finale. Questo può contribuire a mantenerlo un argomento tabù .

Allora, cosa succede durante la menopausa? Come fai a sapere quando sta accadendo a te? E – la cosa che la maggior parte delle donne vuole sapere – quanto durerà?

Cos’è la menopausa?

La menopausa è definita come la cessazione permanente delle mestruazioni, che è clinicamente determinata essere un anno dopo il periodo mestruale finale. Dopo questo periodo le donne sono considerate in postmenopausa.

L’ età media della “menopausa naturale” (cioè non causata da una condizione medica, da un trattamento o da un intervento chirurgico) è considerata intorno ai 51 anni.

Tuttavia, la menopausa naturale non si verifica all’improvviso. I cambiamenti possono iniziare un certo numero di anni prima della fine delle mestruazioni e il più delle volte si verificano in una donna di 40 anni, ma possono essere precedenti. Le modifiche possono continuare per 10 anni o più dopo che i periodi si sono interrotti.

L’uso di ormoni come la pillola contraccettiva orale o i dispositivi ormonali intrauterini può rendere più difficile determinarequando iniziano i cambiamenti.

La menopausa che si verifica prima dei 45 anni è chiamata “menopausa precoce”, mentre la menopausa prima dei 40 anni è chiamata “menopausa precoce”.

E la perimenopausa?

Vari termini sono usati per descrivere questo periodo di cambiamento, tra cui “menopausa” o “menopausa”, “transizione menopausale”, “perimenopausa” o “ climaterico ”.

Questi termini tendono a riferirsi al periodo prima e dopo il periodo mestruale finale, quando i cambiamenti sono considerati correlati alla menopausa.

La difficoltà con la definizione di menopausa è che può essere decisa solo retrospettivamente. Eppure le donne possono sperimentare cambiamenti molti anni prima che i loro periodi si fermino (un anticipo solitamente chiamato “perimenopausa”). Inoltre, qualsiasi cambiamento notato potrebbe non essere associato alla menopausa (perché le persone potrebbero non essere consapevoli di cosa aspettarsi) o i cambiamenti potrebbero essere associati a una combinazione di fattori come stress, essere occupati o altri problemi di salute.

Quindi che sta succedendo?

Attraverso una lente femminista, la menopausa può essere vista come un’esperienza complessa e diversificata , influenzata da aspetti biologici, psicologici, sociali e culturali della vita delle donne.

Tuttavia, di solito è visto dal punto di vista biomedico. Questo lo vede come un evento biologico, segnato dal calo dei livelli di ormone ovarico che porta a una riduzione della funzione riproduttiva.

Il sistema riproduttivo femminile funziona a causa di un equilibrio finemente sintonizzato di ormoni gestiti dall’asse ipotalamo-ipofisi-ovarico . Esperti internazionali hanno sviluppato un sistema di stadiazione per l’invecchiamento riproduttivo femminile, con sette stadi dai “primi anni riproduttivi” alla “postmenopausa tardiva”. 

Tuttavia, gli ormoni riproduttivi femminili non influenzano solo il sistema riproduttivo, ma anche altri aspetti della funzione del corpo. Questi includono il sistema neurologico , che è collegato a vampate di calore, sudorazioni notturne e disturbi del sonno. Gli ormoni possono anche influenzare il cuore e la circolazione sanguigna del corpo , la salute delle ossa e potenzialmente il sistema immunitario .

I cambiamenti ormonali della menopausa possono causarevampate di calore, sudorazione notturna/fredda, sbalzi d’umore, disturbi del sonno e stanchezza, secchezza vaginale.

La conferma medica dei cambiamenti della menopausa nelle donne sopra i 45 anni si basa su due indicatori biologici: i sintomi vasomotori (quelle vampate di calore e le sudorazioni notturne ancora) e un ciclo mestruale irregolare .

All’inizio della perimenopausa le modifiche al ciclo mestruale possono essere impercettibili. Le donne potrebbero non riconoscere i primi indicatori, a meno che non tengano un registro e sappiano cosa guardare.

donna che scrive qualcosa al tavolo all'aperto

Tenere traccia di eventuali cambiamenti che potrebbero essere la menopausa è una buona idea. Pexel , CC BY

Quanto dura?

Il corpo dimostra una straordinaria capacità di cambiare nel corso della vita. In modo simile all’adolescenza in cui si verificano cambiamenti di lunga durata, anche l’esito della menopausa è un cambiamento.

La ricerca suggerisce che è difficile fornire un periodo di tempo esatto per quanto tempo si verificano i cambiamenti della menopausa: la media è compresa tra quattro e otto anni.

Il Penn Ovarian Aging Study ha rilevato che il 79% dei 259 partecipanti ha avuto vampate di calore a partire prima dei 50 anni, più comunemente tra i 45 e i 49 anni.

Un rapporto successivo sullo stesso studio ha rilevato che un terzo delle donne studiate ha sperimentato vampate di calore da moderate a gravi più di dieci anni dopo la fine del ciclo. Uno studio del 2017 ha rilevato che un piccolo numero di donne ha continuato a sperimentare vampate di calore e altri sintomi fino ai 70 anni.

Quindi, nel complesso, la ricerca non può offrire una finestra specifica per la perimenopausa e la menopausa non sembra segnare la fine dei cambiamenti per tutti.

la persona tiene il telefono con l'app per il monitoraggio del periodo e la coppetta mestruale

5 consigli per tempi incerti

Spostamenti e cambiamenti possono essere riconosciuti precocemente sviluppando la conoscenza, prestando attenzione ai cambiamenti del nostro corpo e parlando più apertamente di menopausa e perimenopausa.

Ecco cinque suggerimenti per passare dall’incertezza alla certezza:

1. parla con le persone e scopri quante più informazioni possibili. Le esperienze di madri e sorelle possono aiutare, per alcune donne ci sono somiglianze familiari

2. nota eventuali cambiamenti nel tuo corpo e prendine nota, questo ti aiuterà a riconoscere i cambiamenti prima. Sono disponibili app per il monitoraggio della menopausa

3. prendi nota del tuo ciclo mestruale: data di inizio, durata, flusso e annota eventuali cambiamenti. Ancora una volta, un’app potrebbe aiutare

4. se sei preoccupata, chiedi consiglio a un medico di base o a un infermiere specializzato in salute femminile. Possono suggerire modi per aiutare con i sintomi o fare riferimento a uno specialista

5. ricorda che i cambiamenti sono l’indicatore a cui prestare attenzione, non il tempo o la tua età.

La menopausa è un processo naturale e sebbene qui ci siamo concentrati sul periodo di tempo e sui “sintomi”, può anche essere un momento di libertà (in particolare dalle mestruazioni!), Di riflessione e un momento per concentrarsi su se stessi.


Articolo ripubblicato da The Conversation, sotto una licenza Creative Commons, per leggere l’articolo originale clicca qui

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: