Mangiare e bere

Mangiatore schizzinoso? La ricerca mostra che potrebbe essere nel tuo DNA

Negli ultimi 40 anni l’ obesità è in costante aumento. Ciò è accaduto nonostante la popolarità di tutti i tipi di diete che vanno da quelle a basso contenuto di carboidrati, paleo o persino a base di gelato .

Molti scienziati ritengono che ciò sia dovuto al fatto che il cibo spazzatura a buon mercato ha riempito gli scaffali dei supermercati e dei fast food da asporto . Questo alimento è ricco di calorie e altri ingredienti non così salutari come grassi saturi, zuccheri semplici e sale. Ma è progettato per avere un sapore delizioso . Il gusto è un rompicapo quando si tratta di decidere cosa mangiare, piani dietetici o meno. Eppure la nostra comprensione di ciò che rende buono il cibo è limitata.

La ricerca del mio team ha esplorato il modo in cui i geni e i processi biologici influenzano i cibi che troviamo irresistibili. Abbiamo collaborato con la biobanca del Regno Unito per chiedere ai partecipanti al nostro studio quanto gli piacevano 139 cibi, valutandoli da uno a nove su un questionario, dove nove era il più delizioso. La biobanca del Regno Unito è una raccolta di quasi 500.000 volontari del Regno Unito, che hanno accettato di fornire le proprie informazioni personali per scopi scientifici. Avevano dai 50 ai 70 anni al momento del nostro studio.

Abbiamo inviato il questionario via e-mail e abbiamo ricevuto quasi 189.000 risposte. Il primo passo del nostro studio è stato analizzare i collegamenti tra il cibo che le persone hanno dichiarato di apprezzare. Ad esempio, se a qualcuno piacciono le pere, possiamo aspettarci che gli piacciano anche le mele e le fragole. Abbiamo mappato le relazioni tra cibi diversi.

Molte spezie multicolore e frutta secca su un tavolo nero

Buon sapore

Abbiamo scoperto che il cibo può essere classificato in tre gruppi: cibi altamente appetibili che includono carne, cibo spazzatura e dessert; alimenti a basso contenuto calorico, principalmente frutta e insalata, ma anche farina d’avena e miele; e cibi dal gusto acquisito che sono cibi dal sapore forte che i bambini generalmente non amano ma imparano a gustare come caffè, alcol e spezie.

La mappa ha rivelato alcune sorprese. Gli alimenti non sono stati raggruppati per tipo di sapore (come dolce vs salato) ma per quanto erano simpatici. Ad esempio, il gusto per i succhi di frutta era più correlato alla preferenza per i dolci piuttosto che alla frutta. Quindi il succo di frutta è andato nella categoria altamente appetibile piuttosto che a basso contenuto calorico. Gli alimenti che le persone considerano come verdure non si raggruppano insieme. Quelli dal sapore delicato come i pomodori o le zucchine sono nel gruppo a basso contenuto calorico mentre quelli dal sapore forte, come i peperoni o le cipolle, erano nel gruppo del gusto acquisito. Anche le bevande dolci come le bibite gassate si sono raggruppate più vicino alla carne e ai cibi fritti nonostante il loro sapore dolce.

Abbiamo quindi esaminato quali differenze nel DNA delle persone potrebbero essere collegate ai tipi di cibo che apprezzano. Abbiamo identificato 325 geni diversi, principalmente nel cervello, implicati nel determinare cosa ci piace mangiare. Quando abbiamo esaminato quanto le tre categorie di alimenti correlassero geneticamente tra loro, abbiamo scoperto che gli alimenti altamente appetibili non avevano alcuna correlazione con le altre due categorie di alimenti. Questo suggerisce che ci sono due processi biologici. Uno regola la debolezza per cibi altamente piacevoli mentre un altro regola il resto.

Qual è il prossimo

Studi sui gemelli suggeriscono che la preferenza alimentare è per il 50% di geni e per il 50% di esperienza personale. L’ambiente familiare ha un ruolo nelle preferenze alimentari dei bambini, ma non in quelle degli adulti. Il cambiamento avviene intorno all’adolescenza. Non è ancora chiaro come maturi nei bambini la predilezione per cibi diversi in quanto nessuno ha effettuato studi longitudinali su larga scala. Il mio team vorrebbe provare a colmare questa lacuna nella ricerca successiva.

La donna dai capelli ricci tiene una pallina di gelato

Per il nostro studio abbiamo utilizzato anche scansioni cerebrali MRI per esaminare più in dettaglio quali aree del cervello erano correlate ai tre gruppi di alimenti. Ancora una volta abbiamo scoperto che il piacere di cibi altamente appetibili era associato a un volume maggiore di aree cerebrali coinvolte nella percezione del piacere nel cibo. Gli altri due gruppi erano associati ad aree cerebrali coinvolte nella percezione sensoriale, nell’identificazione e nel processo decisionale.

Questi risultati gettano una nuova luce sulla nostra comprensione delle scelte alimentari delle persone. Se capisci perché non ti piacciono certi cibi, potrebbe aiutarti a migliorare il modo in cui li cucini o li prepari. Ad esempio, a molte persone non piace il coriandolo perché “sa di sapone”. Questo è geneticamente determinato , dando ad alcune persone una sensibilità a un composto di coriandolo . Cucinare il coriandolo invece di mangiarlo crudo riduce il sapore saponoso. Questo è un semplice esempio ma mostra come una piccola preparazione possa rendere i cibi più accettabili.

Gli operatori sanitari e le scuole potrebbero utilizzare le informazioni sul gusto e sul DNA delle persone per identificare coloro che sono maggiormente a rischio di scelte dietetiche non salutari e aiutarli con programmi mirati precoci. Le soluzioni farmacologiche potrebbero spostare la preferenza di qualcuno per diversi tipi attivando diverse parti del cervello o ormoni. Ad esempio, alti livelli di un ormone chiamato FGF21 possono innescare una preferenza per cibi salati, bassi livelli possono innescare una preferenza per cibi più dolci. Potrebbe essere possibile in futuro sviluppare una medicina che modifichi i cibi che provi piacere nel mangiare.


Articolo rupubblicato da The Conversation, sotto una licenza Creative Commons, per leggere l’articolo originale clicca qui

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: