Benessere Mangiare e bere

Bere alcolici questo Natale e Capodanno? Questi farmaci davvero non si mescolano

Un bicchiere o due di champagne con il pranzo di Natale. Una birra fresca e frizzante in spiaggia. Alcuni cocktail sfacciati con gli amici da vedere nel nuovo anno. Sembrano esserci così tante occasioni per rilassarsi con una bevanda alcolica quest’estate.

Ma se stai assumendo determinati farmaci mentre bevi alcolici, questo può influenzare il tuo corpo in diversi modi. Bere alcol con alcuni medicinali significa che potrebbero non funzionare così bene. Con gli altri, rischi un’overdose pericolosa per la vita.

Ecco cosa devi sapere se stai assumendo farmaci durante l’estate e hai intenzione di bere.

Perché è un grosso problema?

Dopo aver preso una medicina, viaggia verso lo stomaco. Da lì, il tuo corpo lo trasporta al fegato dove il farmaco viene metabolizzato e scomposto prima che entri nel flusso sanguigno. Ogni medicinale che prendi viene fornito a una dose che tiene conto della quantità di metabolismo che si verifica nel fegato.

Quando si beve alcol, anche questo viene scomposto nel fegato e può influire sulla quantità di farmaco che viene metabolizzata.

Alcuni medicinali vengono metabolizzati di più , il che può significare che non raggiunge abbastanza il flusso sanguigno per essere efficace.

Alcuni medicinali vengono metabolizzati meno . Ciò significa che ottieni una dose molto più alta del previsto, il che potrebbe portare a un sovradosaggio. Gli effetti dell’alcol (come la sonnolenza) possono agire in aggiunta agli effetti simili di un medicinale.

Se avrai o meno un’interazione e quale interazione avrai, dipende da molti fattori. Questi includono la medicina che stai assumendo, la dose, la quantità di alcol che bevi, la tua età, i geni, il sesso e la salute generale.

Le donne, gli anziani e le persone con problemi al fegato hanno maggiori probabilità di avere un’interazione farmacologica con l’alcol.

Quali farmaci non si mescolano bene con l’alcol?

Molti farmaci interagiscono con l’alcol indipendentemente dal fatto che siano prescritti dal medico o acquistati da banco, come i medicinali a base di erbe .

1. Medicinali + alcool = sonnolenza, coma, morte

Bere alcol e assumere un medicinale che deprime il sistema nervoso centrale per ridurre l’eccitazione e la stimolazione può avere effetti additivi. Insieme, questi possono renderti più sonnolento, rallentare la respirazione e la frequenza cardiaca e, in casi estremi, portare al coma e alla morte. Questi effetti sono più probabili se usa più di uno di questo tipo di medicinale.

I medicinali a cui prestare attenzione includono quelli per la depressione, l’ansia, la schizofrenia, il dolore (tranne il paracetamolo ), i disturbi del sonno (come l’insonnia), le allergie, il raffreddore e l’influenza. È meglio non bere alcolici con questi medicinali o ridurre al minimo l’assunzione di alcol.

2. Medicinali + alcool = più effetti

La miscelazione di alcol con alcuni medicinali aumenta l’effetto di tali medicinali.

Un esempio è con il sonnifero zolpidem, che non deve essere assunto con l’alcol . Gli effetti collaterali rari, ma gravi, sono comportamenti strani durante il sonno, come mangiare nel sonno, guidare nel sonno o camminare nel sonno, che sono più probabili con l’alcol.

3. Medicinali + birra artigianale o birra fatta in casa = ipertensione

Alcuni tipi di medicinali interagiscono solo con alcuni tipi di alcol.

Gli esempi includono alcuni farmaci per la depressione, come fenelzina, tranilcipromina e moclobemide, l’antibiotico linezolid, la selegilina del farmaco per il Parkinson e il farmaco antitumorale procarbazina.

Due giovani donne che bevono alcolici seduti su una panchina fuori dal bar

Questi cosiddetti inibitori della monoaminossidasi interagiscono solo con alcuni tipi di birre da boutique e artigianali, birre con sedimenti visibili, birre belghe, coreane, europee e africane e birre e vini fatti in casa.

Questi tipi di alcol contengono alti livelli di tiramina, una sostanza presente in natura solitamente scomposta dal tuo corpo che normalmente non causa alcun danno.

Tuttavia, gli inibitori della monoaminossidasi impediscono al tuo corpo di abbattere la tiramina. Ciò aumenta i livelli nel tuo corpo e può far salire la pressione sanguigna a livelli pericolosi.

4. Medicinali + alcool = effetti anche dopo aver smesso di bere

Altri farmaci interagiscono perché influenzano il modo in cui il tuo corpo scompone l’alcol.

Se beve alcolici durante l’assunzione di tali medicinali potrebbe avvertire nausea, vomito, arrossamento del viso e del collo, mancanza di respiro o capogiri, il cuore potrebbe battere più velocemente del solito o la pressione sanguigna potrebbe scendere.

Ciò può verificarsi anche dopo aver interrotto il trattamento e aver bevuto alcolici. Ad esempio, se stai assumendo metronidazolo, dovresti evitare l’alcol sia durante l’uso del medicinale che per almeno 24 ore dopo aver smesso di prenderlo.

Un esempio di dove l’alcol modifica la quantità del medicinale o delle sostanze correlate nel corpo è l’acitretina. Questo farmaco è usato per trattare condizioni della pelle come la psoriasi grave e per prevenire il cancro della pelle nelle persone che hanno subito un trapianto di organi.

Quando prendi l’acitretina, si trasforma in un’altra sostanza – etretinato – prima che venga rimossa dal tuo corpo. L’alcol aumenta la quantità di etretinato nel corpo.

Ciò è particolarmente importante in quanto l’etretinato può causare difetti alla nascita. Per evitare ciò, se sei una donna in età fertile dovresti evitare l’alcol durante l’uso del medicinale e per due mesi dopo aver smesso di prenderlo.

Miti su alcol e medicine

Alcol e controllo delle nascite

Uno dei miti più comuni su farmaci e alcol è che non puoi bere mentre usi la pillola contraccettiva .

È generalmente sicuro usare alcol con la pillola in quanto non influisce direttamente sul funzionamento del controllo delle nascite.

Ma la pillola è più efficace se assunta alla stessa ora ogni giorno. Se stai bevendo molto, è più probabile che ti dimentichi di farlo il giorno successivo.

L’alcol può anche provocare nausea e vomito in alcune persone. Se vomiti entro tre ore dall’assunzione della pillola, non funzionerà. Questo aumenta il rischio di gravidanza.

Le pillole contraccettive possono anche influenzare la tua risposta all’alcol poiché gli ormoni che contengono possono cambiare il modo in cui il tuo corpo rimuove l’alcol . Ciò significa che puoi ubriacarti più velocemente e rimanere ubriaco più a lungo di quanto faresti normalmente.

Donna che tiene il pacchetto di pillole contraccettive

Alcol e antibiotici

Poi c’è il mito di non mescolare l’alcool con nessun antibiotico . Questo vale solo per metronidazolo e linezolid .

Altrimenti, è generalmente sicuro usare alcol con antibiotici, poiché l’alcol non influisce sul loro funzionamento.

Ma se puoi, è meglio evitare l’alcol durante l’assunzione di antibiotici. Gli antibiotici e l’alcol hanno effetti collaterali simili, come mal di stomaco, vertigini e sonnolenza. Usare i due insieme significa che è più probabile che tu abbia questi effetti collaterali. L’alcol può anche ridurre la tua energia e aumentare il tempo necessario per recuperare.

Dove posso rivolgermi per un consiglio?

Se hai intenzione di bere alcolici durante le vacanze e sei preoccupato per qualsiasi interazione con i tuoi farmaci, non interrompere semplicemente l’assunzione dei farmaci.

Il tuo farmacista può consigliarti se è sicuro per te bere in base ai medicinali che stai assumendo e, in caso contrario, fornire consigli sulle alternative.


Articolo ripubblicato da The Conversation, sotto una licenza Creative Commons, per leggere l’articolo originale clicca qui.

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: