Notizie false ciarlatani e truffatori Terapie

Tic tac, Tik Tok: segna una mazzata verso i diabetici

I social media oltre ad essere diventati la cloaca social, producono effetti devastanti oltreoceano. La tendenza alla perdita di peso instradata dalle migliaia di profili presenti su TikTok esaurisce Ozempic, lasciando a senza i pazienti con diabete tipo 2 negli USA.

Per più di un mese, Shane Anthony, un meccanico di 57 anni, non è stato in grado di ottenere le sue medicine per il diabete.

Ozempic, un’iniezione che tiene sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue per i pazienti con diabete di tipo 2, è in carenza da circa quattro mesi, secondo il database gestito dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti, ed è in arretrato presso la farmacia di Anthony a Seattle.

Senza la prescrizione della Novo Nordisk A/S, ha sofferto di capogiri ricorrenti durante la riparazione delle automobili. I farmaci alternativi sono esauriti o non sono coperti dalla sua assicurazione.

Mentre l’aumento della domanda e i ritardi della catena di approvvigionamento hanno lasciato scarseggiare più farmaci dall’antibiotico amoxicillina ad Adderall, il motivo della mancanza di alcuni farmaci per il diabete è insolito: i medici li prescrivono ai non diabetici che vogliono usarli per la perdita di peso.

“Tutte queste persone famose, star che non hanno bisogno di perdere peso, stanno andando a prenderlo”, ha detto Anthony. “Ne ho bisogno per rimanere in salute e non morire.”

Per gli oltre 35 milioni di persone che convivono con il diabete di tipo 2, le carenze hanno aggiunto un ulteriore livello alla gestione di una malattia cronica già complicata e costosa.

Hanno anche esposto i punti deboli nell’uso americano della prescrizione off-label, che consente ai medici di distribuire farmaci per trattare una condizione diversa da quella per la quale sono stati ufficialmente approvati. Quando quei farmaci sono difficili da trovare a causa delle celebrità e del clamore sui social media, i pazienti con diabete ne soffrono.

Ozempic, noto genericamente come semaglutide, fa parte di una classe di farmaci per il diabete noti come agonisti del recettore GLP-1 che esistono da quasi due decenni. È stato approvato per la prima volta negli Stati Uniti nel 2017 per l’uso in soggetti con diabete di tipo 2. Ozempic imita un ormone coinvolto nell’appetito e nel mangiare, contribuendo a stimolare la produzione di insulina e ad abbassare i livelli di glucosio nel sangue dei pazienti. Spesso li porta anche a perdere peso.

Francisco Prieto, un medico di famiglia a Sacramento, in California, vede almeno una persona con diabete a settimana che ha difficoltà a compilare la prescrizione per Ozempic.

I pazienti chiameranno più farmacie e andranno in giro per la città per vedere se è disponibile, ma alcuni non sono ancora stati in grado di ottenerlo, ha detto Prieto, che svolge anche attività di difesa per l’American Diabetes Association. 
Di recente, uno dei pazienti di Prieto ha subito un ritardo di tre settimane nel compilare una prescrizione per Trulicity, un farmaco simile per il diabete di tipo 2 che sta anche vedendo un aumento della domanda per l’uso dimagrante.

Prieto ha prescritto una dose più bassa e ha raccomandato al paziente di fare due iniezioni a settimana. Ha descritto il compromesso come “meno che ideale, ma meglio di niente.

Senza i loro farmaci, i pazienti con diabete potrebbero essere a maggior rischio di cose come malattie cardiache, attacchi di cuore, infezioni come COVID, disabilità e persino morte, ha detto Prieto.

E mentre ottenere una prescrizione diversa può essere un’opzione, può comportare nuovi ostacoli, tra cui la copertura assicurativa e un monitoraggio più attento nel caso in cui l’alternativa non funzioni altrettanto bene.

Sia gli utenti nuovi che quelli consolidati di Ozempic sono interessati da interruzioni periodiche della fornitura.

Un rappresentante del produttore Novo Nordisk ha dichiarato in una dichiarazione che i problemi dovrebbero continuare fino a gennaio. La società ha citato “l’incredibile domanda e i limiti di capacità a breve termine” in alcuni stabilimenti e ha affermato che sta investendo per aumentare la produzione.

Sono disponibili dosi più elevate di Ozempic che di solito non vengono somministrate a nuovi pazienti e gli altri farmaci GLP-1 di Novo per il diabete non scarseggiano, anche se potrebbero esserci normali ritardi nelle farmacie, ha affermato la società. In una presentazione degli utili a novembre, Novo ha affermato che le sue vendite, misurate in corone danesi, sono cresciute del 26% nei primi nove mesi dell’anno, in gran parte a causa della maggiore domanda di Ozempic e di altri farmaci per il diabete.

Anche Trulicity e Mounjaro di Eli Lilly & Co., entrambi approvati per il trattamento del diabete di tipo 2, stanno registrando una domanda che si traduce in ordini arretrati su alcune dosi nelle farmacie, ha detto una portavoce di Lilly. I farmaci sono stati elencati come carenti dalla FDA giovedì.

Lilly non ha problemi di catena di approvvigionamento o produzione, sebbene la società stia lavorando per raddoppiare la capacità produttiva per la categoria entro la fine del prossimo anno, ha detto la portavoce.

Sebbene la prescrizione off-label sia comune e legale negli Stati Uniti, ha da tempo creato problemi. Nei primi mesi della pandemia di COVID-19, ad esempio, le persone hanno assunto un farmaco non testato chiamato idrossiclorochina, che credevano aiutasse con il virus. Ciò ha creato carenze per i pazienti che lo assumono per il lupus e l’artrite.

Ozempic è un buon candidato per l’uso off-label per l’obesità, che è anche considerata una malattia e può esporre le persone a un rischio maggiore di altre condizioni: le pubblicità ufficiali del farmaco dicono che i pazienti perdono in media fino a 12 libbre quando lo assumono. Non è chiaro se tutti coloro che usano il farmaco ne abbiano bisogno medico.

Su Tic toc, alcuni video con l’hashtag Ozempic sono stati visualizzati più di un milione di volte. Le terme mediche offrono la prescrizione insieme a colpi di Botox e depilazione laser. Gli annunci sponsorizzati su Google promettono la perdita di peso senza esercizio fisico o dieta.

Un chirurgo plastico si vanta su Facebook di aver usato il farmaco per perdere 10 chili che ha guadagnato durante COVID e dice di chiamare il suo ufficio per iniziare.

La FDA non regola questo tipo di prescrizione. Ciò significa che molte decisioni su cosa fare spettano agli individui.

“Quale malattia è più acuta e più grave? Quale ha alternative? Quanto sono adeguate queste alternative? ha detto Holly Fernandez Lynch, assistente professore di etica medica e diritto presso l’Università della Pennsylvania.

“Questi sono i tipi di domande che ti aiuterebbero a capire quali pazienti dovrebbero avere accesso prioritario.”

Fernandez Lynch ha affermato che il giudizio dipenderà dal singolo caso. Ma coloro che vogliono solo perdere qualche chilo non dovrebbero prendere una risorsa scarsa di cui qualcun altro ha bisogno, ha detto.

A Seattle, Anthony è stato recentemente in grado di ottenere un farmaco alternativo per il diabete. È un trattamento molto più vecchio che richiede iniezioni due volte al giorno prima dei pasti, a cui non ha dovuto pensare con Ozempic e ha trovato una sfida. È troppo presto per sapere quanto bene funzionerà per lui.

Prieto, il medico di famiglia, ha detto che i suoi pazienti sono spaventati e allarmati per la carenza, soprattutto se il farmaco ha davvero contribuito a migliorare la loro salute.

“In questo momento, il diabete è il pericolo maggiore e quelle persone hanno un bisogno maggiore del farmaco”, ha detto.

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: