Mangiare e bere

Diabete tipo 2: l’addensante fluido a base di gomma di xantano può aiutare a ridurre i livelli di glucosio nel sangue

I ricercatori della Tokyo Medical and Dental University (TMDU) hanno dimostrato che l’addensante fluido a base di gomma di xantano può ridurre i livelli di glucosio nel sangue dopo aver mangiato

Tokyo, Giappone – Il diabete mellito di tipo 2 è una comune malattia diffusa in tutto il mondo. Spesso può portare a complicazioni, come malattie del cuore e aumento del rischio di morte, ma misure preventive, come una dieta sana, possono ridurre questi rischi. Ora, uno studio in Giappone ha dimostrato che l’addensante fluido a base di gomma di xantano può abbassare i livelli di glucosio nel sangue dopo aver mangiato.

Diversi studi hanno dimostrato che le malattie cardiache e i disordini metabolici, come il diabete di tipo 2, sono associati ai livelli di glucosio nel sangue dopo aver mangiato. Tuttavia, si dice che alcuni alimenti, come l’aceto per condimenti, aiutino a ridurre questi livelli se consumati durante un pasto. Un altro prodotto alimentare che produce un effetto simile sono le fibre alimentari. Queste fibre sono anche note per aumentare la risposta all’insulina, migliorare il metabolismo dei grassi e avere effetti positivi sul microbioma intestinale. 

Una di queste fibre solubili, la gomma di xantano, viene utilizzata in una gamma di alimenti, compresi gli addensanti fluidi, per prevenire l’aspirazione (soffocamento) per i pazienti che hanno difficoltà a deglutire. Tuttavia, gli effetti biologici dell’addensante fluido sui livelli di glucosio nel sangue postprandiale, sull’espressione genica nel tratto gastrointestinale e sul microbioma intestinale non sono stati completamente chiariti (Fig.1). Lo scopo di questo studio era determinare se gli addensanti fluidi hanno effetti aggiuntivi, in particolare sui livelli di glucosio nel sangue postprandiale correlati all’espressione genica nel tratto gastrointestinale e nel microbioma intestinale. 

I ratti sono stati divisi in due gruppi; quelli a cui è stato somministrato liquido addensato con un addensante fluido a base di gomma di xantano o soluzione salina per 5 settimane. Il test di tolleranza al glucosio orale è stato eseguito 4 settimane dopo l’inizio dell’esperimento. I livelli di glucosio nel sangue dei ratti sono stati misurati prima della somministrazione del glucosio e successivamente a intervalli prestabiliti. L’RNA da diverse parti dei tessuti del sistema gastrointestinale è stato raccolto per il metodo qPCR. Successivamente, l’espressione genica nell’ileo e nel microbioma intestinale è stata analizzata in modo completo utilizzando un sequenziatore di nuova generazione, che consente un’analisi completa della quantità di espressione genica e del DNA derivato dai microrganismi decodificando grandi quantità di sequenze di DNA ad alta velocità.

I risultati hanno mostrato che i livelli di glucosio nel sangue a 60 e 90 minuti dopo la somministrazione di glucosio erano significativamente più bassi nei ratti a cui era stato somministrato liquido addensato (Fig.2A). “Il meccanismo con cui ciò è accaduto è molto interessante. La somministrazione di liquido addensato ha ridotto i livelli di glucosio nel sangue associati all’espressione di Glp1 e Glp1r nell’ileo (Fig.2B, C) “, afferma l’autore senior Haruka Tohara. Inoltre, un’analisi completa ha rivelato che l’omeostasi del colesterolo, il metabolismo degli acidi grassi e il metabolismo del glucosio erano arricchiti nell’ileo. 

Anche la composizione microbica intestinale è stata alterata dopo aver bevuto il suddetto liquido addensato. C’è stato un aumento del numero di due batteri intestinali “buoni”, Erysipelotrichales e Christensenellaceae , che è associato all’espressione di Glp1 e Glp1r nell’ileo (Fig.2D). Questi batteri producono acidi grassi a catena corta che proteggono le cellule intestinali e pancreatiche, che aiutano la secrezione di insulina. 

Il diabete di tipo 2 e le malattie cardiache sono fenomeni globali in aumento in molte parti del mondo. Questa ricerca ha dimostrato che l’addensante fluido a base di gomma di xantano può prevenire l’aspirazione e anche aiutare a migliorare il metabolismo del glucosio e dei lipidi (Fig.3).


L’articolo, “L’addensante fluido a base di gomma di xantano riduce la glicemia postprandiale associata all’aumento dell’espressione di Glp1 e Glp1r nell’ileo e all’alterazione del microbioma intestinale”, è stato pubblicato sul Journal of Functional Foods al DOI: 10.1016/j.jff.2022.105321

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: