Mangiare e bere

Meno carboidrati meno peso

Una dieta a basso contenuto di carboidrati può aiutare i pazienti con diabete a ottenere una migliore perdita di peso e un migliore controllo del glucosio a breve termine rispetto ad una dieta povera di grassi
Abstract: https://www.acpjournals.org/doi/10.7326/M22-1787
Uno studio controllato randomizzato su più di 100 persone con diabete di tipo 2 ha rilevato che una dieta a basso contenuto di carboidrati, ricca di grassi, la dieta senza calorie ha aiutato i pazienti a ottenere una migliore perdita di peso e controllo del glucosio in un intervento di 6 mesi rispetto a una dieta ricca di carboidrati e povera di grassi. I cambiamenti non sono stati sostenuti 3 mesi dopo l’intervento, suggerendo la necessità di cambiamenti dietetici a lungo termine per mantenere significativi benefici per la salute. I risultati sono pubblicati in Annals of Internal Medicine .

Più di 480 milioni di persone in tutto il mondo sono affette da diabete di tipo 2. Più della metà delle persone con diabete soffre anche di steatosi epatica non alcolica (NAFLD), che può progredire in cirrosi e compromettere la funzionalità epatica. Studi precedenti suggeriscono che la perdita di peso migliora sia il controllo del diabete che la NAFLD e che la restrizione dell’assunzione di carboidrati migliora il controllo dei livelli di zucchero nel sangue.

I ricercatori dell’Università della Danimarca meridionale, Odense, Danimarca, hanno assegnato in modo casuale 165 persone con diabete di tipo 2 a una dieta LCHF o a una dieta HCLF per 6 mesi. Ai partecipanti di entrambi i gruppi è stato chiesto di mangiare lo stesso numero di calorie pari al loro dispendio energetico.

Ai partecipanti alla dieta a basso contenuto di carboidrati è stato chiesto di mangiare non più del 20% delle loro calorie dai carboidrati, ma potevano avere il 50-60% delle loro calorie dai grassi e il 20-30% dalle proteine. Ai pazienti che seguivano una dieta a basso contenuto di grassi è stato chiesto di mangiare circa la metà delle loro calorie in carboidrati e il resto diviso equamente tra grassi e proteine.

Gli autori hanno scoperto che le persone che seguivano una dieta a basto contenuto di carboidrati riducevano l’emoglobina A1c dello 0,59% in più rispetto alla dieta a basso contenuto di grassi e perdevano anche 3,8 kg di peso in più rispetto a quelle del gruppo a basso contenuto di grassi. Le persone a dieta a basso contenuto di carboidrati hanno anche perso più grasso corporeo e ridotto la circonferenza della vita. Entrambi i gruppi avevano un colesterolo lipoproteico ad alta densità più alto e trigliceridi più bassi a 6 mesi.

Tuttavia, i cambiamenti non sono stati sostenuti 3 mesi dopo l’intervento, suggerendo che i cambiamenti nella dieta devono essere sostenuti a lungo termine per mantenere gli effetti. Il fegato non è stato influenzato dall’elevata assunzione di grassi nel gruppo a basso contenuto di carboidrati: i ricercatori non hanno riscontrato differenze nella quantità di grasso epatico o infiammazione tra i due gruppi.

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: