Benessere Sport e movimento

Coltivare la salute: lo studio mostra che il giardinaggio può aiutare a ridurre il rischio di cancro, migliorare la salute mentale

Fai più esercizio. Mangia bene. Fare nuovi amici.

Mentre compiliamo i nostri elenchi di risoluzioni volte a migliorare la salute fisica e mentale nel 2023, la nuova ricerca di CU Boulder suggerisce che un’aggiunta potrebbe avere un forte impatto: il giardinaggio.

Il primo studio randomizzato e controllato sul giardinaggio comunitario ha scoperto che coloro che hanno iniziato a coltivare il giardinaggio mangiavano più fibre e facevano più attività fisica, due modi noti per ridurre il rischio di cancro e malattie croniche. Hanno anche visto diminuire significativamente i loro livelli di stress e ansia.

I risultati sono stati pubblicati il ??4 gennaio su The Lancet Planetary Health .

“Questi risultati forniscono prove concrete che l’orticoltura comunitaria potrebbe svolgere un ruolo importante nella prevenzione del cancro, delle malattie croniche e dei disturbi della salute mentale “, ha affermato l’autrice senior Jill Litt, professore presso il Dipartimento di studi ambientali presso CU Boulder.

Colmare il vuoto di ricerca

Litt ha trascorso gran parte della sua carriera cercando di identificare modi accessibili, scalabili e sostenibili per ridurre il rischio di malattia, soprattutto tra le comunità a basso reddito .

Il giardinaggio sembrava un punto di partenza ideale.

“Non importa dove tu vada, la gente dice che c’è qualcosa nel giardinaggio che li fa sentire meglio”, ha detto Litt, che è anche ricercatore presso il Barcelona Institute for Global Health.

Ma è difficile trovare una scienza solida sui suoi benefici. Senza prove, è difficile ottenere supporto per nuovi programmi, ha detto.

Alcuni piccoli studi osservazionali hanno scoperto che le persone che coltivano l’orto tendono a mangiare più frutta e verdura e hanno un peso più sano. Ma non è chiaro se le persone più sane tendano solo a fare giardinaggio o se il giardinaggio influenzi la salute .

Solo tre studi hanno applicato al passatempo il gold standard della ricerca scientifica, la sperimentazione controllata randomizzata. Nessuno ha esaminato specificamente il giardinaggio comunitario.

Per colmare il vuoto, Litt ha reclutato 291 adulti non giardinieri, età media di 41 anni, dall’area di Denver. Più di un terzo erano ispanici e più della metà provenivano da famiglie a basso reddito.

Dopo l’ultima gelata primaverile, metà è stata assegnata al gruppo di giardinaggio comunitario e metà a un gruppo di controllo a cui è stato chiesto di attendere un anno per iniziare a coltivare.

Il gruppo di giardinaggio ha ricevuto un orto comunitario gratuito, alcuni semi e piantine e un corso introduttivo di giardinaggio attraverso il programma senza scopo di lucro Denver Urban Gardens e un partner di studio.

Entrambi i gruppi hanno effettuato sondaggi periodici sul loro apporto nutrizionale e sulla salute mentale, sono stati sottoposti a misurazioni del corpo e hanno indossato monitor di attività.

Una carica di fibre

In autunno, quelli del gruppo di giardinaggio mangiavano, in media, 1,4 grammi di fibre in più al giorno rispetto al gruppo di controllo, con un aumento di circa il 7%.

Gli autori notano che la fibra esercita un profondo effetto sulle risposte infiammatorie e immunitarie, influenzando tutto, dal modo in cui metabolizziamo il cibo a quanto è sano il nostro microbioma intestinale, a quanto siamo suscettibili al diabete e ad alcuni tipi di cancro.

Mentre i medici raccomandano dai 25 ai 38 grammi di fibre al giorno, l’adulto medio consuma meno di 16 grammi.

“Un aumento di un grammo di fibre può avere grandi effetti positivi sulla salute”, ha affermato il coautore James Hebert, direttore del programma di prevenzione e controllo del cancro dell’Università della Carolina del Sud.

Il gruppo di giardinaggio ha anche aumentato i livelli di attività fisica di circa 42 minuti a settimana. Le agenzie di sanità pubblica raccomandano almeno 150 minuti di attività fisica a settimana, una raccomandazione che solo un quarto della popolazione statunitense soddisfa. Con solo due o tre visite settimanali all’orto comunitario, i partecipanti hanno soddisfatto il 28% di tale requisito.

I partecipanti allo studio hanno anche visto diminuire i loro livelli di stress e ansia, con coloro che sono entrati nello studio più stressati e ansiosi che hanno visto la maggiore riduzione dei problemi di salute mentale.

Lo studio ha anche confermato che anche i giardinieri alle prime armi possono trarre benefici misurabili per la salute dal passatempo nella loro prima stagione. Poiché hanno più esperienza e godono di rendimenti maggiori, Litt sospetta che tali benefici aumenteranno.

Relazioni fiorite

I risultati dello studio non sorprendono Linda Appel Lipsius, direttrice esecutiva di Denver Urban Gardens (DUG), un’organizzazione no profit di 43 anni che aiuta circa 18.000 persone ogni anno a coltivare il proprio cibo negli orti comunitari .

“È trasformativo, persino salvavita, per così tante persone”, ha detto Lipsius.

Molti partecipanti al DUG vivono in aree in cui l’accesso a frutta e verdura fresca a prezzi accessibili è altrimenti estremamente limitato. Alcuni sono immigrati a basso reddito che ora vivono in appartamenti: avere un orto consente loro di coltivare cibo dal loro paese d’origine e trasmettere ricette tradizionali alla famiglia e ai vicini.

Anche la connessione sociale è enorme.

“Anche se vieni in giardino cercando di coltivare il tuo cibo da solo in un posto tranquillo, inizi a guardare la trama del tuo vicino e condividi tecniche e ricette, e nel tempo le relazioni fioriscono”, ha detto Litt, osservando che mentre fai giardinaggio da solo fa bene, il giardinaggio in comunità può avere ulteriori vantaggi. “Non si tratta solo di frutta e verdura. Si tratta anche di stare in uno spazio naturale all’aperto insieme ad altri”.

Litt ha affermato di sperare che i risultati incoraggino gli operatori sanitari, i responsabili politici e i pianificatori del territorio a guardare agli orti comunitari e ad altri spazi che incoraggiano le persone a riunirsi nella natura, come parte vitale del sistema sanitario pubblico. Le prove sono chiare, ha detto.

Lavori di giardinaggio.

Maggiori informazioni: Jill S Litt et al, Effetti di un intervento di giardinaggio comunitario su dieta, attività fisica e risultati antropometrici negli Stati Uniti (CAPS): uno studio controllato randomizzato e cieco, The Lancet Planetary Health (2023). DOI: 10.1016/S2542-5196(22)00303-5

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: