Terapie

Un integratore alimentare porta a una notevole regressione nelle lesioni aterosclerotiche

Quando eravamo piccoli, i nostri genitori ci dicevano di prendere le nostre vitamine in modo da poter diventare grandi e forti. Ora, i ricercatori giapponesi hanno scoperto che un particolare integratore può persino riparare un cuore spezzato.

In uno studio pubblicato di recente sull’European Heart Journal , i ricercatori dell’Università di Osaka hanno rivelato che un integratore alimentare può invertire drasticamente i segni delle malattie cardiache in un sottogruppo di pazienti.

La malattia coronarica (CAD), che comporta il restringimento o addirittura la chiusura delle arterie del cuore e spesso porta ad un attacco di cuore, è una delle principali cause di morte in tutto il mondo. Nonostante l’esistenza di trattamenti come farmaci per abbassare il colesterolo e stent a rilascio di farmaci , una nuova tecnologia di stent per la somministrazione locale di farmaci, la morte per questa condizione è ancora comune e alcuni pazienti sembrano essere resistenti al trattamento.

“Quasi 15 anni fa abbiamo identificato un nuovo tipo di CAD chiamato cardiomiovasculopatia da deposito di trigliceridi (TGCV), in cui le arterie coronarie sono occluse da depositi di trigliceridi generati da una rottura intracellulare difettosa dei trigliceridi nelle cellule muscolari lisce vascolari “, afferma l’autore principale dello studio Ken-ichi Hirano. “Questo meccanismo rende il TGCV distinto dalla classica aterosclerosi indotta dal colesterolo e rappresenta i pazienti che sono resistenti ai rimedi standard per la CAD”.

I ricercatori avevano sviluppato criteri diagnostici per il TGCV e dimostrato che questa condizione è particolarmente diffusa nei pazienti con diabete mellito e in coloro che sono stati sottoposti a emodialisi. Nonostante la capacità di diagnosticare questa condizione, tuttavia, un trattamento efficace per questi pazienti è rimasto sfuggente.

“Ora riportiamo una notevole regressione dell’aterosclerosi coronarica diffusa in due pazienti con TGCV”, afferma Ken-ichi Hirano. “Entrambi avevano sofferto di dolore toracico refrattario e diabete fino alla diagnosi di TGCV, e la successiva assunzione dietetica di tricaprin ha portato al sollievo dai sintomi”.

Tricaprin è un integratore alimentare disponibile in commercio che promuove la disgregazione dei lipidi da parte delle cellule del muscolo cardiaco. Oltre ad alleviare i fastidiosi e dolorosi sintomi di questi pazienti, il tricaprin ha provocato anche una notevole regressione dell’accumulo di trigliceridi nei vasi sanguigni del cuore.

“Mentre la regressione dell’aterosclerosi in seguito alla diminuzione dei livelli di lipidi sierici è ben descritta, questo è il primo rapporto di regressione dovuto all’aumento della lipolisi dei trigliceridi all’interno delle cellule, e come tale è un trattamento concettualmente nuovo per l’aterosclerosi coronarica”, afferma Ken-ichi Hirano.

Dato che non tutti i pazienti rispondono agli attuali trattamenti per la CAD, i risultati di questo studio aprono la strada alla definizione di un approccio sfaccettato al trattamento della CAD. I notevoli risultati ottenuti somministrando un integratore alimentare facilmente reperibile sono promettenti per i pazienti che altrimenti continuerebbero a subire gli effetti debilitanti di questa malattia.

Maggiori informazioni: Ken-ichi Hirano et al, Notevole regressione dell’aterosclerosi coronarica diffusa in pazienti con cardiomiovasculopatia da deposito di trigliceridi, European Heart Journal (2022). DOI: 10.1093/eurheartj/ehac762

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: