Le Islas Marías sono un arcipelago di quattro isole situate nel Pacifico americana, a circa 100 km dalla costa dello stato di Nayarit. Le isole sono state utilizzate come colonia penale fino al 2019, quando il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador ha annunciato la chiusura del carcere e la trasformazione delle isole in una riserva naturale e culturale.

Dopo la chiusura del carcere, le isole sono state aperte al turismo e offrono diverse attività, come escursioni, sport acquatici, snorkeling e visite guidate al museo dell’ex colonia penale. Tuttavia, è importante notare che a causa della loro posizione remota e della limitata infrastruttura turistica, le Islas Marías potrebbero non essere adatte a tutti i tipi di turisti.

La riserva della biosfera di Islas Marías ha 54 specie di fauna terrestre e marina protetta, di cui 19 endemiche, come il pappagallo dalla testa gialla, il procione e il coniglio. Inoltre, dalla costa si possono vedere squali, megattere e delfini, oltre a diversi uccelli, come pellicani e uccelli dai piedi azzurri, tra molti altri.

A Playa Chapingo i visitatori si godono una giornata di relax sulle amache fronte mare, oltre ad attività sportive come beach soccer e volley, oltre allo snorkeling in una particolare area protetta da reti antisqualo e sorvegliata da esperti custodi che assicurano ai turisti il ??necessario sicurezza.

Infine ai turisti vengono messe a disposizione guide simpatiche e disponibili che li accompagnano a bordo di comodi mezzi nelle varie zone di interesse dell’ex carcere. Spicca la visita al cimitero, dove si possono vedere le tombe di importanti personaggi che vissero imprigionati nell’Alcatraz messicana; per esempio, il “Rospo”, un serial killer che, secondo la leggenda, uccise più di cento persone.

Un altro punto di grande interesse è il Cristo Redentore, dove i visitatori fanno un trekking di 45 minuti per raggiungere uno dei punti più alti intorno e godersi albe straordinarie e vedute delle varie isole. D’altra parte, i turisti possono visitare il Tempio di Guadalupe, dove troveranno immagini realizzate dai prigionieri e reliquie del lavoro svolto dagli evangelisti inviati in questo sito durante l’epoca in cui fungeva da temibile prigione.

Per quanto riguarda il turismo in Messico in generale, il paese è una popolare destinazione turistica per le sue spiagge, le sue rovine antiche, la sua cultura e la sua cucina. Tuttavia, come in qualsiasi altra destinazione turistica, è importante fare ricerche e prendere precauzioni per garantire la sicurezza durante il viaggio.Rigenera la risposta