Appuntamento a Palermo il prossimo 27 maggio

L’osteoporosi è una condizione caratterizzata da una diminuzione della densità minerale ossea, che porta ad un aumento della fragilità delle ossa e al rischio di fratture. È importante prendere in considerazione l’osteoporosi e adottare misure preventive per curarla poiché può avere conseguenze significative sulla salute e sulla qualità della vita.

Ecco alcune ragioni per prendere sul serio l’osteoporosi e curarla:

  1. Fratture ossee: L’osteoporosi aumenta il rischio di fratture, specialmente a livello delle ossa più suscettibili come le vertebre, i fianchi e i polsi. Queste fratture possono causare dolore, disabilità, riduzione dell’indipendenza e limitazioni nelle attività quotidiane.
  2. Impatto sulla qualità della vita: Le fratture osteoporotiche possono influire significativamente sulla qualità della vita. Possono limitare la mobilità, causare problemi di deambulazione e aumentare il rischio di cadute. Inoltre, le fratture vertebrali possono provocare deformità e dolore cronico.
  3. Complicanze mediche: Le fratture osteoporotiche possono portare a complicanze mediche gravi, come infezioni, embolia polmonare e persino aumento del rischio di mortalità. La ridotta mobilità dovuta alle fratture può anche aumentare il rischio di sviluppare altre condizioni, come l’obesità, le malattie cardiovascolari e la depressione.
  4. Costi sanitari: L’osteoporosi e le sue complicanze rappresentano un notevole onere economico per il sistema sanitario. Le fratture osteoporotiche richiedono cure mediche e riabilitative costose, con un impatto significativo sui costi sanitari complessivi.

Per curare l’osteoporosi e prevenire le fratture, ci sono diversi passi che è possibile intraprendere:

  1. Alimentazione equilibrata: Assicurarsi di consumare una dieta ricca di calcio e vitamina D, poiché entrambi sono essenziali per la salute delle ossa. Alimenti come latte e latticini, verdure a foglia verde, pesce, uova e cereali fortificati sono buone fonti di questi nutrienti.
  2. Attività fisica regolare: L’esercizio fisico, in particolare gli esercizi di resistenza e di carico sulle ossa come camminare, fare jogging o sollevare pesi, può contribuire a mantenere e migliorare la densità ossea. Consultare il medico prima di iniziare un nuovo programma di esercizio, specialmente se si ha già una diagnosi di osteoporosi.
  3. Evitare cattive abitudini: Evitare il consumo eccessivo di alcol e il fumo di sigaretta, in quanto entrambi possono aumentare il rischio di osteoporosi e compromettere la salute delle ossa.
  4. Terapia farmacologica: In alcuni casi, il medico può prescrivere farmaci per trattare l’osteoporosi. Questi farmaci possono aiutare a rallentare la perdita di massa ossea e ridurre il rischio di fratture.

Appuntamento con la conoscenza

La Fondazione Osteoporosi, nell’ambito dei suoi indirizzi statutari, organizza una riunione aperta al pubblico a Palermo presso l’NH hotel, Foro Italico 22,  il giorno 27 maggio alle ore 15:00.

Nel corso della riunione (allegato il programma), dopo il saluto del presidente della Fondazione, Prof.  Giancarlo Isaia e del Dott. Sergio Salomone, componente del Comitato Scientifico della Fondazione, alcuni medici esperti di osteoporosi illustreranno al pubblico intervenuto i meccanismi attraverso i quali si può prevenire questa temibile malattia che determina migliaia di fratture ogni anno, alcune delle quali purtroppo spesso seguite da importanti invalidità e senza il completo ripristino delle precedenti condizioni di salute.

Gli esperti saranno anche disponibili a rispondere alle domande del pubblico con un linguaggio semplice, chiaro, ma fondato su precisi riferimenti scientifici.