Una mostra per ricordare l’artista Tonino Caputo in occasione del novantesimo compleanno. Dal 13 al 20 maggio, nelle sale del Museo della Stampa nell’ex Convitto Palmieri, saranno allestite le opere realizzate dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, del Liceo Artistico e Coreutico Ciardo Pellegrino e del Liceo Artistico Pietro Colonna di Galatina che hanno tratto ispirazione da alcune “matrici” del Maestro leccese

Tonino Caputo 90. In occasione del novantesimo compleanno dell’artista leccese Tonino Caputo si inaugura sabato 13 maggio 2023, ore 19 nelle sale del Museo della Stampa all’interno della Biblioteca Bernardini (Lecce piazzetta Carducci) la collettiva d’arte con le opere degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, del Liceo Artistico e Coreutico Ciardo Pellegrino e del Liceo Artistico Pietro Colonna di Galatina aderenti al progetto artistico che mira alla costruzione di un percorso di valorizzazione che porti alla divulgazione dell’arte e allo studio dell’arte di Tonino Caputo pensando soprattutto ai giovani artisti coinvolgendo per questo gli Istituti artistici salentini, allargando in futuro via via la platea degli attori coinvolti.

Sarà presente all’inaugurazione la figlia dell’artista Tracy Caputo in veste anche di rappresentante dell’Archivio Tonino Caputo. Dopo i saluti istituzionali – parteciperanno il sindaco Carlo Salvemini, l’assessore alla cultura Fabiana Cicirillo, Brizia Minerva per il Polo Biblio Museale di Lecce, Antonio Leo vicepresidente della Provincia di Lecce e l’assessore regionale Alessandro Delli Noci – si alterneranno gli interventi di Antonietta Fulvio, Mauro Marino e Raffaele Polo. L’esposizione potrà essere visitata fino al 20 maggio con ingresso libero negli orari di apertura della biblioteca.

In occasione dell’apertura della mostra, il 13 maggio ore 19 nelle suggestive sale del Museo della Stampa, sarà presentato il catalogo pubblicato dalla casa editrice Il Raggio Verde, sostenuto in parte da Quarta Caffè, che testimonierà non solo il lavoro svolto dagli studenti ma anche le opere che alcuni tra i docenti dell’Accademia hanno realizzato per rendere omaggio all’artista Tonino Caputo.

Per l’Accademia di Belle Arti di Lecce saranno presenti la prof.ssa Carla Sello titolare della cattedra di Pittura e gli allievi Sara Bello, Giulia Cortese, Francesca Filograna, Angela Latina, Davide Mita, Antonio Nicolardi, Sara Pignatelli, Marianna Pucillo, Cecilia Nicoletta Semeraro, Elio Simoni.

Per la cattedra di Decorazione parteciperanno il Prof. Marco Calogiuri, la Prof. ssa Lucia Ghionna, e la Prof.ssa Luciana Vita con gli allievi Rita Alemanni, Paola Maria Antonaci, Stefania Baldini, Lucia Conversano, Aida Dzhafarova, Asja Giovinazzo, Concetta Laccertosa Erika Marchello, Rossella Montesano, Marika Sassi, Ester Scrimieri, Federica Serra Cheren Spinelli, Matilde Stigliano, Tiziana Zattoni.

Per il Liceo Artistico e Coreutico “Ciardo Pellegrino” sotto la guida dei professori Enzo De Giorgi e Andrea Elia hanno partecipato gli studenti Diletta Bramato, Miriam Cacciatore, Paolo Carrozzo, Giulia De Leo, Emma La Peruta, Emma Mariano, Marialuisa Palma, Marcello Ria, Gabriele Vergine, mentre per il Liceo Artistico “Pietro Colonna” di Galatina con la guida della docente Mariagrazia Egle Calamia hanno aderito al progetto e presenteranno i loro lavori gli studenti del corso di grafica: Azzurra Ciurlia, Valentina Gatto, Federico Greco, Ilaria Lanzi, Fatima Pensa, Ilaria Schiavano, Giorgia Tondo, Sophia Tramacere.

L’iniziativa aderisce alla campagna di raccolta fondi “Aiutiamo il bosco ad andare un po’ più in là”, dedicata ai temi della sostenibilità e della riforestazione dei terreni distrutti dal dramma della Xylella, promossa dal Polo Biblio Museale di Lecce e dalla Fondazione Sylva.

Il progetto

Lo scorso anno a Lecce nel giorno del suo compleanno, il 14 maggio 2022, a Lecce è stato ricordato Tonino Caputo, certamente il più importante artista che, nato nel 1933, ha caratterizzato la Storia dell’Arte contemporanea, tessendo un solido percorso con le realtà di là dall’Oceano e, comunque, preoccupandosi di dare un senso a quella ‘Universalità dell’Arte’, cui teneva moltissimo. Il 14 maggio 2023 Tonino Caputo avrebbe compiuto novant’anni. Per questo anniversario così importante, la casa editrice Il Raggio Verde, la rivista Arte e Luoghi, l’associazione culturale Fondo Verri in sinergia con l’Archivio Tonino Caputo inaugurano un progetto che dovrà avere cadenza annuale.

Un progetto che vede il coinvolgimento dell’Accademia di Belle Arti di Lecce, il Liceo artistico di Lecce, il Liceo Artistico di Galatina grazie ai quali il vedutismo e l’arte di Tonino Caputo è entrato nelle scuole. L’Archivio Tonino Caputo – nelle persone della figlia Tracy Caputo, la moglie Maureen Anne Walsh e del curatore Raffaele Soligo – ha messo a disposizione alcune “matrici” su cui i giovani Allievi unitamente ai Docenti hanno lavorato e si sono liberamente ispirati per realizzare un’opera partendo, appunto, da un lavoro di Tonino Caputo.

In questo modo il suo sguardo, per certi versi, continuerà a guardare il mondo attraverso gli occhi delle nuove generazioni che si avvicineranno allo studio della sua pittura e del suo agire artistico. Il ricordo dell’artista non sarà più un fatto evocativo, legato ai ricordi delle persone che lo hanno conosciuto, ma materia viva per tanti giovani che si affacciano sulla scena artistica contemporanea che potranno apprendere dal suo linguaggio pittorico. L’intento è far in modo che l’arte mirabile e indiscussa di Tonino Caputo alimenti l’arte di tanti giovani che vorranno rielaborare la sua lezione pittorica e umana.