prodotti

Pag 1 of 4612345...102030...Ultima »

La Gran Bretagna passa a tutti i diabetici che fanno insulina l’Abbott Freestyle Libre

Il FreeStyle Libre System sarà disponibile su tutto il sistema sanitario inglese dal prossimo 1 ° novembre, previa autorizzazione delle unità sanitarie locali.

La “tecnologia che cambia il modo vivere il diabete” consente ai diabetici di tenere traccia i loro livelli di zucchero nel sangue senza dover pungersi le dita.

Il produttore Abbott ha annunciato oggi di aver fissato un elenco di rimborsi per il sistema di monitoraggio del glucosio flash sul tariffario del NHS (National Health System) dopo aver ottenuto il via libera governativo: dopo la Francia anche il Regno Unito concede in tutto il paese la rimborsabilità del Libre.

Sarà disponibile per il rimborso tramite NHS in Inghilterra e Galles, mentre per la Scozia e Irlanda del Nord per le persone con diabete di tipo 1 e 2 che utilizzano intensamente l’insulina.

DIABETEASY per partecipare clicca qui

Il sistema di monitoraggio del glucosio flash è stato progettato per cambiare il modo in cui le persone con diabete misurano i loro livelli di glucosio e, in ultima analisi, aiutano a conseguire migliori risultati di salute.

Il sistema rileva automaticamente i livelli di glucosio attraverso un sensore, delle dimensioni di una moneta da £ 2, che viene portato sul dorso del braccio fino a 14 giorni, eliminando la necessità di bucarsi le dita per controllare la glicemia e calibrare l’apparecchio da parte dell’utente.

Due studi clinici e prove provenienti da più di 50.000 utenti mostrano che le persone le quali utilizzano il sistema FreeStyle Libre analizzano i livelli di glucosio in media almeno 15 volte al giorno. Nell’uso reale, i tassi più elevati di scansione al glucosio auto-monitorato sono stati fortemente associati a misure della glicemia migliorate, tra cui il ridotto tempo in ipoglicemia e iperglicemia e una HbA1c ottima.

E l’Italia?



Senseonics annuncia l’approvazione e apposizione del marchio CE per Eversense® XL CGM System, il sensore ad intaglio che dura 6 mesi

La Senseonics Holdings, Inc. (NYSE-MKT-SENS) ha annunciato oggi di aver ricevuto l’approvazione per il marchio CE circa il sistema Eversense ® XL Continuous Glucose Monitoring (CGM). Il sistema Eversense XL comprende un prolungato sensore di glucosio impiantabile sotto cute, durata fino a 180 giorni, un trasmettitore intelligente removibile e un’applicazione mobile per la visualizzazione delle letture in tempo reale del glucosio. Il sistema Eversense XL fornisce il sensore più duraturo del mondo rispetto ai frequenti inserimenti settimanali dei sensori richiesti da altri sistemi CGM.

DIABETEASY per partecipare clicca qui

“Siamo lieti di annunciare l’approvazione del marchio CE del sistema Eversense XL, che rappresenta un’altra pietra miliare significativa per Senseonics. Quando abbiamo presentato l’Eversense System l’anno scorso, abbiamo fornito un sensore che durava fino a 90 giorni, ora le per persone con Il nuovo sistema di Eversense XL, possono portarlo più a lungo, consentendo ai pazienti di estendere un singolo sensore per 3 stagioni – inserire un nuovo sensore in autunno che continuerà nel periodo invernale per essere sostituito in primavera “, ha dichiarato Tim Goodnow presidente di Senseonics. “Mentre continuiamo a promuovere il nostro portafoglio prodotti con funzionalità di sensore a lungo termine estese, offriamo una maggiore comodità per supportare la gestione continua del glucosio dei pazienti.Siamo entusiasti di portare questo prodotto sul mercato Europeo nel quarto trimestre del 2017. ”
Il marchio CE indica che la progettazione del prodotto è conforme ai requisiti della direttiva sul dispositivo medico impiantabile attivo (AIMDD 90/385 / EEC). Eversense XL è indicato per misurare continuamente i livelli di glucosio dal fluido interstiziale negli adulti e essere utilizzato come dispositivo aggiuntivo per completare le informazioni ottenute dalle misurazioni standard del glucosio nel sangue.
“Siamo tutti consapevoli dei vantaggi del monitoraggio continuo del glucosio visto in molti studi, inclusi i miglioramenti nel controllo glicemico, la qualità della vita e riduzione dell’ipoglicemia”, ha detto il dottor Pratik Choudhary diabetologo presso King’s College Londra. 



Controllare la glicemia senza bucarsi le dita

DIABETEASY per partecipare clicca qui

IMPORTANTE AVVERTENZA: Siccome le aspettative verso un controllo non doloroso e non invasivo dei livelli di glucosio nel sangue per noi diabetici, specie tipo 1 e giovani, sono molto elevate ed esistenti da tempo occorre fare una serie di precisazioni importanti circa questa tecnologia. Innanzitutto sono diversi le prove fatte per testare la glicemia con tecnologia ottica e laser e tutte si sono dimostrate inaffidabili e inefficaci. Poi per quanto riguarda questo Epic non si ha traccia di studi avvalorati da istituti scientifici o a livello accademico/universitario. Appare come un tecnica uscita dal capello a cilindro. L’unica cosa certa e positiva è che per la fine di quest’anno sarà disponibile per il download gratuitamente, ma a ben pensarci c’è il suo perché. Non avendo fatto test diffusi e noti nei fatti scaricandola chi la userà sarà un tester reale della tecnologia, e si capirà da lì se è un ennesimo “Epic failure” (fallimento epico) o cosa. 

La prima applicazione per il diabete al mondo che sarà in grado di controllare i livelli di glucosio senza bisogno di forare la pelle per estrarre il sangue

La prima applicazione sanitaria che potrebbe monitorare i livelli di glucosio della gente senza forare la pelle – uno sviluppo che è stato descritto come il ” sacro graal ” nella cura del diabete.

L’app Epic potrebbe anche aiutare le persone a scoprire se sono a rischio di sviluppare il diabete e hanno bisogno di modificare lo stile di vita per evitare che questo diventi realtà.

Gli utenti saranno in grado di scoprire come vari tipi di cibo influenzano il loro metabolismo; per esempio, che cosa una lattina di coke farà sui loro livelli di zuccheri o frequenza cardiaca, oppure come un piatto di broccoli aiuta ad abbassare la pressione sanguigna.

Sarà anche possibile vedere come l’esercizio fisico o gli integratori influenzano i valori vitali base. Gli utenti dovranno solo mettere un dito sulla lente della fotocamera del loro smartphone, ha dichiarato la ditta londinese.

Sono state prese una serie di immagini ravvicinate che mostrano con precisione le informazioni sul flusso sanguigno dell’utente. Questi vengono poi inviati al cloud per l’analisi e possono fornire risposte su tutti i tipi di informazioni vitali – dalla frequenza cardiaca alla temperatura alla pressione sanguigna.

Può anche fornire informazioni alle persone sulla loro respirazione e la saturazione dell’ossigeno del sangue. Il SMBG (glucosio nel sangue auto-monitorato) è raccomandato per tutte le persone affette da diabete e i benefici clinici sono ampiamente accertati.

Gli sviluppatori dicono che l’applicazione sarà disponibile da scaricare – gratuitamente – sugli smartphone Android e iOS alla fine di quest’anno.

Che dire? Aspettiamo la fine dell’anno per testarla, ma intanto siccome di pacchi e simili abbiamo vasta esperienza, continuiamo ad usare glucometri tradizionali e sensori.



Il cerotto che non si stacca

DIABETEASY per partecipare clicca qui

Una buona notizia si profila per la piccola tribù dei diabetici tipo 1 con microinfusore d’insulina e monitoraggio continuo del glucosio (sensore): il dilemma irrisolto dei cerotti impiegati per fissare il sensore che si staccano per via del sudore e con l’acqua sta per finire (forse), grazie a un nastro medico di nuova estensione della 3M.

Gli indossabili medici a lungo termine sono spesso limitati dagli adesivi utilizzati per attaccarli alla pelle. La pelle ha bisogno di respirare e gli adesivi possono impedirlo. I materiali devono essere biocompatibili e non irritanti, evitando di sensibilizzare la pelle durante l’uso prolungato.

La 3M sta ora rilasciando un nuovo prodotto, il 4076 Extended Wear Medical Tape, progettato per essere utilizzato con dispositivi medici e adatto per l’uso fino a due settimane. Ha l’intenzione di attaccarsi anche su persone sudate e di rimanere in posizione sulle parti in movimento del corpo senza dover essere riapplicato.

3M ritiene che questo materiale a base di acrilico non sensibilizzante permetterà di sviluppare e utilizzare  nuovi prodotti medici. “L’attaccamento alla pelle rappresenta una grande sfida per l’industria dei dispositivi medici”, ha dichiarato Diana Eitzman, Ph.D., direttore della commercializzazione per la divisione Critical and Chronic Care Solutions di £M.



La Roche rivoluziona il diabete

La Roche firma l’accordo di collaborazione con Accenture per creare una piattaforma dati base per il suo ecosistema digitale nel diabete

La nuova piattaforma dati di base connetterà tutti i prodotti, le soluzioni e i servizi esistenti e futuri per fornire agli utenti una soluzione olistica delle offerte di gestione del diabete in un unico posto.

Le persone con diabete, i loro tutor e gli operatori sanitari saranno connessi senza problemi e in grado di acquisire rapidamente e condividere dati e intuizioni rilevanti.

Sfruttare le competenze di entrambe le aziende consentirà un accesso più ampio alle soluzioni personalizzate per le persone con diabete in tutto il mondo, consentendo risultati ottimizzati di terapia e miglioramento della qualità della vita.

BASEL, Svizzera , 26 luglio 2017 / PRNewswire / – Roche (SIX: RO, ROG; OTCQX: RHHBY) ha annunciato oggi di aver stipulato un accordo di collaborazione con Accenture. Secondo i termini dell’accordo quinquennale, Roche e Accenture svilupperanno una piattaforma dati di base per l’ecosistema digitale nel diabete di Roche tesa a modellare il modo in cui il diabete verrà equipaggiato in futuro. La nuova piattaforma dati integrerà tutti i prodotti, le soluzioni ei servizi esistenti e futuri che consentono di collegare senza problemi le persone con diabete, i loro tutor e gli operatori di assistenza sanitari. Ciò consentirà a Roche di offrire un supporto più personalizzato, preciso e completo.

Il core della piattaforma dati sarà costruito sulla piattaforma Accenture Intelligent Patient . Accenture fornirà a Roche una piattaforma che permetterà di raccogliere dati in un ambiente sicuro, di creare delle conoscenze analitiche necessarie per guidare le future terapie del diabete e di integrare facilmente nuove soluzioni e dispositivi partner.

“Questo accordo di collaborazione con Accenture è un passo avanti verso l’offerta di soluzioni di gestione del diabete veramente integrate”, ha dichiarato Marcel Gmünder, responsabile globale della Roche Diabetes Care. “La piattaforma aperta del diabete che stiamo creando ci permetterà di analizzare grandi quantità di dati attraverso gli algoritmi e metterli nel contesto, rispondere più velocemente alle esigenze delle persone affette da diabete, ai caregivers e ai sistemi sanitari e personalizzare il trattamento che tutti possono dare per migliorare i risultati. La collaborazione si basa sulla relazione di fiducia che abbiamo avuto nel corso degli anni. Ci permetterà di guidare la salute digitale nel diabete in avanti e offrire soluzioni e servizi di gestione integrata del diabete per modellare il modo in cui la cura verrà fornita in futuro. Risultati migliori della terapia e sistemi sanitari più sostenibili “.

Koen Deryckere , che guida le pratiche dei prodotti Accenture in Europa , Africa , Medio Oriente e America Latina , ha dichiarato: “Siamo entusiasti della la nostra collaborazione con Roche su di livello sempre più progressivo così da rivoluzionare la cura dei pazienti diabetici. La piattaforma Accenture Intelligent Patient combinerà l’eccezionale competenza del diabete di Roche con le scienze della vita e le competenze sanitarie di Accenture per offrire un ambiente sicuro e analitico all’intera industria sanitaria per riunirsi a favore di una migliore assistenza verso i pazienti diabetici “.



Pag 1 of 4612345...102030...Ultima »

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

Sommario post

Categorie post

Commenti recenti

IMD è mobile

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


2016 Image Banner 120 x 600