Annunci

Active pixel sensor

SugarBEAT il sensore “delicato”

#ATTD2017 Parigi, oggi viene presentato il lancio sul mercato di SugarBEAT: il tanto atteso sensore per il monitoraggio continuo glicemico (CGM) “delicato” sulla pelle e che fa “figo”. L’azienda che lo fa afferma:  sugarBEAT® libera dalla lancetta pungidito e offre una accurata misurazione del glucosio, così dagestire al meglio la glicemia attraverso un sistema indolore, con il monitoraggio continuo non invasivo.

Con oltre 420 milioni di diabetici in tutto il mondo e il numero di pre-diabetici a di quasi tre volte superiore a questo numero, il diabete è un problema sanitario globale.

La combinazione di ricerca clinica con tecnologia amichevole per il paziente, sugarBEAT® fornisce un accurato, non invasivo, conveniente e a basso costo metodo usa e getta di monitoraggio glicemico per una migliore gestione del diabete.

SugarBEAT® comprende:

  • Cerotto sensore riutilizzabile (mostrato sopra)

  • SugarBEAT® App pre-scaricata su smart device dell’utente (orologio / telefono / tablet)

  • Opzionale sugarBEAT® lettore portatile (se del caso l’utente decide di non utilizzare il proprio smart device).

Utilizzando una piccola cerotto usa e getta in modo indolore attaccato a braccio, gamba o addome dell’utente, sugarBEAT® misura i livelli di glucosio del corpo attraverso la pelle.

Circa 1 mm di spessore, e progettato per essere conforme al corpo per una maggiore comfort del paziente e conformità, la patch sugarBEAT® offre un modo conveniente per monitorare i livelli di zucchero nel sangue lungo tutta la giornata.

Collegato ad un piccolo sensore elettronico, il cerotto sugarBEAT® il sensore può prendere la misurazione ogni cinque minuti dal liquido interstiziale del corpo, elaborato dalla pelle.

Questi dati clinicamente rilevanti possono essere trasmessi in modo sicuro tramite Bluetooth a un App pre-scaricata sul proprio smart device dell’utente e, facoltativamente inviati ai professionisti del settore sanitario.

SugarBEAT® permetterà ai diabetici di ottenere un migliore controllo del glucosio attraverso una maggiore comprensione dei fattori di stile di vita, contribuendo in tal modo a prevenire o ritardare le complicanze a lungo termine provocata dalla patologia.

Lancio sul mercato a partire dalla primavera 2017 in alcuni paesi in Europa (non l’Italia al momento), Asia e Medio Oriente.

Costo di un sensore 15 euro per 15 giorni.



Annunci

Roche esce con il nuovo sistema di controllo integrato della glicemia Accu-Chek Guide

Accu-Chek-GuideRoche sta rilasciando il suo nuovo sistema di controllo del glucosio nel sangue Accu-Chek Guide. prodotto guida che comprende lancette pungidito, glucometro, strisce reattive, e una applicazione smartphone per gestire tutte le letture. Un paio di innovazioni dell’Accu-Check includono una cartuccia che permette ai pazienti di estrarre tirare una striscia per il test alla volta senza versare il resto e l’accuratezza dello studio, afferma la multinazionale svizzera, sorpassa molti altri glucometri sul mercato.

L’applicazione Accu-Chek Connect comunica con il glucometro via Bluetooth a basso consumo energetico e memorizza tutte le letture sul cloud per una facile condivisione con famiglia, tutor, e medico. Inoltre, il sistema esegue una ricognizione d’insieme tesa individuare le cause delle creste e  avvallamenti nei grafici della glicemia.

Dall’annuncio:

Il sistema Accu-Chek Guide non solo soddisfa gli standard di accuratezza attuali, ma offre ancora più preciso strumento in scala  10/10 per ottenere risultati maggiormente affidabili. Coerentemente le misurazioni accurate sono essenziali per il monitoraggio affidabile del glucosio e le derivanti decisioni corretta terapia. Le grandi divergenze dei valori misurate dal livello di glucosio possono causare livelli di HbA1c superiori, escursioni glicemiche e marcato aumento dei tassi di eventi ipoglicemici, come uno studio retrospettivo pubblicato di recente ha mostrato. Inoltre, gli studi hanno evidenziato che solo circa la metà dei glucometri valutati soddisfa i requisiti minimi di esattezza come definiti dallo standard ISO 15197: 2015: 2013 / EN ISO 15197.

 

Cucurucucù diabete

Ciao Pippo

Ciao Pippo

Foglio A4 un poco distratto steso sul tagliere di un obeso senza riscatto e freezer appena riempito e svuotato dentro un fine settimana elettrostatico resta il digiuno aromatico di un momento carismatico appena stropicciato in un bacio strappato tra una vai e come stati, forse non lo saprai mai.

Diuresi di una storia accompagnata da un diuretico anestetico e clima estivo d’inverno teorico appena assorto. Non sono ancora morto forse posso ancora scrivere e parlare? Forse. Bologna addio. ATTD 2016 finito cosa resta? Tra albicocche e suole consumate avanti indietro per i corridoi di Milano Congressi, tutto ho ripreso, foto e video, scritto e descritto tranne i cessi.

Domani smetto lo prometto. Mancano solo due annotazioni prima di chiudere definitivamente il capitolo ATTD 2016. Il futuro prossimo è fatto dai sensori, dal controllo continuo della glicemia, migliorato nella sue problematicità e fattori di sicurezza, così come da glucometri non invasivi e a basso costo, Peter ha appena scritto un post in proposito e lo ringrazio.

A proposito di marketing, marchette e marchi sui dispositivi per diabetici: in questa edizione milanese della conferenza di cui sopra tra gli espositori ho notato due cose che nessuno ha apposto tra i vari commenti e articoli sui social e magazine online. Dopo la vendita della Bayer alla Panasonic dell’intera divisione presidi e dispositivi per diabetici a marchio Contour qui nella città meneghina ha fatto capolino il nuovo marchio: Ascensia (il nome era già stabilito negli USA ed ora si estende a tutta la filiera mondiale). I general manager della multinazionale nipponica hanno già dichiarato di essere interessati allo sviluppo di tecnologie non invasive e indolori sul controllo della glicemia (v. Asahi Shimbun). Un’assenza invece che ha del clamoroso è rappresentata dal marchio J &J ovvero Lifescan, appena oggetto di una pesante ristrutturazione aziendale con migliaia di licenziamenti negli USA proprio all’interno della divisione diabete (glucometri ecc.). Ricordo che J6J assieme ad Abbott e Bayer ora Panasonic sono i tre maggiori e più diffusi marchi di glucometri nel mondo.

Il cambio della filiera produttiva richiede e richiederà un processo di riconversione industriale con tagli di personale e risorse, e quanto riportato è solo un primo segnale di ciò che sta per accadere. L’Abbott ad esempio è una multinazionale che ha avuto l’occhio avanti muovendosi per tempo nel passaggio dai glucometri ai sensori, anche se è solo un primo inizio.
Dico queste cose poiché nel nostro ambiente gira e vive sempre la voce del complotto e cospirazione verso tutto quello che ha attinenza coi diabetici, salvo poi non accorgerci di restare senza una diabetologia a Bologna e non dire un cazzo, fare niente per impedirlo. Andiamo pure avanti così: facciamoci del male: tanto cosa siamo? Solo un branco di piagnoni che si stanno a lamentare e basta.

Spot

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

  • Nessun evento

Sommario post

Categorie post

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons


2016 Image Banner 120 x 600