Annunci

anno

Buona continuazione

La vita è un insieme di attimi, situazioni, emozioni, sentimenti, condizioni e stati d’animo, conflitti, riconciliazioni, successi, insuccessi. Ed oggi primo giorno di un nuovo anno, secondo il calendario cristiano e commerciale, cosa rappresenta?

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

Per la stragrande maggioranza di noi auspica cose buone, una speranza sempre accesa, in qualcosa di migliore rispetto all’anno lasciato alle spalle. Un anno per quelli che hanno lascia vedere e sentire, percepire la vita in modo diverso da coloro che non hanno.

Tutto questo è resta una cifra, un numero per ricavare dalla nostra esistenza e affari, dalla gestione burocratica del tempo un punto di calcolo, di riferimento cui poggiare e andare avanti facendo la media, il calcolo delle probabilità, rischi e valutazioni.

2017 2018, anni passati e a venire: tutto questo è continuazione nel contesto delle energie mentali e fisiche presenti per tenere sempre accesa la forza di volontà, volta a far di più e meglio per noi stessi e per le persone cui vogliamo bene.

Ecco allora che un buon anno 2018 sia per tutti noi: diabetici di ogni età e famiglie, per tutti gli operatori sanitari che hanno in carico la cura della nostra malattia, e per quanti fanno informazione in tale ambito, sia nei media tradizionale come in rete e sui social, perché anche questo aspetto della vita con la patologia è importante, e disseminare titoli improbabili, esagerati non solo fa male al malato ma alla stessa categoria dei giornalisti.

Infine per noi diabetici cosa desiderare per il nuovo anno? Premesso che tra tipi e sottotipi, caratterizzazioni individuali per età, sesso, estrazione sociale e culturale, educazione ed etnia siamo una zibaldone composto da terapie e condizioni diverse, l’unica elemento che ci accomuna veramente è dato dalla continuità nell’impegno della ricerca, in campo scientifico e biomedicale, per cure migliori e volte a scongiurare gli effetti critici delle complicanze cardiovascolari e di altri importanti parti del nostro organismo.

Più ricerca nel 2018 è più sostegno da parte nostra.

Buon anno!



Annunci

Ciak!

2014E adesso? Dopo il 31 c’è l’1 , potrei continuare a numerare ma poi cosa servirebbe. L’orso bruno cosa gliene importa di essere obeso, di portare peso, basta che nessuno lo rompa altrimenti diventa cattivo, non gli manchi da mangiare altrimenti ti potrebbe rovinare. Uomo che auguri buon anno, ma cos’è il nuovo e il vecchio? Il dilemma umano è sempre lì presente e calcato davanti a me, noi tutti: qual’è il senso della vita?

Il senso della vita si racchiude in tre passaggi: misurare e contare a partire dal susseguirsi di albe e tramonti fino a contare le stelle presenti nel firmamento e ogni singolo componente che me fa parte. Poi conoscere, tramandare e ampliare la conoscenza nel ciclo virtuoso della vita medesima e infine dare, donare vita.

La rappresentazione di un nuovo anno poco importa, se non altro per dare un senso, una misura al percorso compiuto e così da essere più carichi nell’affrontare il percorso che ci aspetta e non sta a guardare lo spazio e il tempo impiegato, sta sempre lì come se nulla fosse.
Il nostro tempo è fatto per accogliere nuove opportunità di crescita etica e professionale, allargare gli orizzonti esistenziali, lottare attivamente contro le incertezze del futuro (pur rimanendo consapevole che la vita è fatta non solo di lotte, ma anche di tanti piaceri), avere il coraggio di rischiare, imparare a godere di ogni momento libero, evitare persone fobiche dei rapporti seri ed egoisti esaltati, offrendo amicizia e fiducia soltanto a chi sa e vuole valorizzarti: questi dovrebbero essere i nostri buoni propositi non per l’anno nuovo, ma per l’intera esistenza.
Ciak si gira la vita che continua e dal blog: Il Mio diabete Auguri!

Vai!

MetròAllo scoccare della fine dell’anno cosa resta da dire e aggiungere? Un  bilancio l’ho già tratteggiato nei giorni scorsi facendo un resoconto apposito sui punti salienti relativi agli sviluppi della ricerca scientifica in campo diabetico, ma scendendo dall’olimpo della scienza a quello più profano e terra terra del diabete vissuto ogni giorno cosa si può scrivere e quali somme tirare? In primo luogo mi viene da considerare questo 2013 come un periodo interlocutorio nell’evoluzione e progresso sia dell’assistenza che terapia per i diabetici. Ad un anno dal varo del Piano Nazionale per il Diabete stenta a trovare riscontro una suo reale adattamento nelle diverse realtà locali, ovvero regioni e ASL, in pratica ognuno va avanti con quel che ha o non ha per il resto si vedrà viene da dire. Ancora non trova posto nel prontuario farmaceutico nazionale la nuova insulina basale “Tresiba” della Novo Nordisk, come già scritto con dovizia di particolari in questo spazio. A tre mesi dall’invio al Ministro della Salute della petizione sui microinfusori per insulina non è pervenuta risposta, nonostante il contenuto fosse chiaro e senza elementi di difficoltà, ma so bene come i tempi della macchina burocratica sono a volte imperscrutabili.

E per quel che mi riguarda l’anno è stato fondamentalmente stabile per quanto concerne il diabete, con una glicata fissa al palo del valore 50, l’unico punto critico l’ho avuto col sensore mesi addietro, poi rimediato e oggi posso utilizzare la strumentazione con piena soddisfazione sia sotto il profilo tecnico che del compenso glicemico appunto.

Ancora, per non tirarla troppo lunga la digressione sull’anno corrente che sta per spegnersi affronto un ultimo passaggio: la cosa che ha colpito maggiormente le corde della sensibilità di noi diabetici tipo ultimo (ovvero tipo 1)? – Ho scritto provocatoriamente tipo ultimo poiché siamo il 5% della popolazione diabetica nazionale e mondiale, e mentre per il tipo 2 ogni giorno sbuca una nuova molecola e algoritmo da parte dei laboratori scientifici di ogni ordine e grado, per noi sono anni passati senza vedere nulla di sostanziale. Ecco tornando alla domanda la risposta è: l’apertura del fronte ciarlatani in campo diabetico, su entrambi i tipi, con un grande successo di risposta e partecipazione. E debbo fare mea culpa in tal senso, perché preso dalla foga e incazzatura circa queste persone alla fine ho contribuito pure io a dargli spazio pubblicitario gratuito anche su questo blog.
Allora proprio per girare pagina positivamente gli impegni e propositi per l’anno 2014 quali sono: beh in primo luogo mantenere sotto controllo e stabile il diabete, non farci sottrarre l’assistenza sanitaria e gli strumenti per il monitoraggio domestico della malattia, avere regole chiare e senza discriminazioni per l’ottenimento e rinnovo della patente di guida, sostenere la ricerca scientifica, quella vera, e restare costantemente aggiornati, informati. Poi se ho dimenticato qualcosa aggiungete nei commenti i vostri contributi e propositi, e buon anno a tutti voi, buon 2014!

Spot

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

  • Nessun evento

Sommario post

Categorie post

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons


2016 Image Banner 120 x 600