Annunci

Consumer Electronics Show

SugarBEAT il sensore “delicato”

#ATTD2017 Parigi, oggi viene presentato il lancio sul mercato di SugarBEAT: il tanto atteso sensore per il monitoraggio continuo glicemico (CGM) “delicato” sulla pelle e che fa “figo”. L’azienda che lo fa afferma:  sugarBEAT® libera dalla lancetta pungidito e offre una accurata misurazione del glucosio, così dagestire al meglio la glicemia attraverso un sistema indolore, con il monitoraggio continuo non invasivo.

Con oltre 420 milioni di diabetici in tutto il mondo e il numero di pre-diabetici a di quasi tre volte superiore a questo numero, il diabete è un problema sanitario globale.

La combinazione di ricerca clinica con tecnologia amichevole per il paziente, sugarBEAT® fornisce un accurato, non invasivo, conveniente e a basso costo metodo usa e getta di monitoraggio glicemico per una migliore gestione del diabete.

SugarBEAT® comprende:

  • Cerotto sensore riutilizzabile (mostrato sopra)

  • SugarBEAT® App pre-scaricata su smart device dell’utente (orologio / telefono / tablet)

  • Opzionale sugarBEAT® lettore portatile (se del caso l’utente decide di non utilizzare il proprio smart device).

Utilizzando una piccola cerotto usa e getta in modo indolore attaccato a braccio, gamba o addome dell’utente, sugarBEAT® misura i livelli di glucosio del corpo attraverso la pelle.

Circa 1 mm di spessore, e progettato per essere conforme al corpo per una maggiore comfort del paziente e conformità, la patch sugarBEAT® offre un modo conveniente per monitorare i livelli di zucchero nel sangue lungo tutta la giornata.

Collegato ad un piccolo sensore elettronico, il cerotto sugarBEAT® il sensore può prendere la misurazione ogni cinque minuti dal liquido interstiziale del corpo, elaborato dalla pelle.

Questi dati clinicamente rilevanti possono essere trasmessi in modo sicuro tramite Bluetooth a un App pre-scaricata sul proprio smart device dell’utente e, facoltativamente inviati ai professionisti del settore sanitario.

SugarBEAT® permetterà ai diabetici di ottenere un migliore controllo del glucosio attraverso una maggiore comprensione dei fattori di stile di vita, contribuendo in tal modo a prevenire o ritardare le complicanze a lungo termine provocata dalla patologia.

Lancio sul mercato a partire dalla primavera 2017 in alcuni paesi in Europa (non l’Italia al momento), Asia e Medio Oriente.

Costo di un sensore 15 euro per 15 giorni.



Annunci

Il calcolo intelligente della dose d’insulina sarà realtà?

Insulin Algorithms, Inc. ha sviluppato uno softwares completo  che supporta l’avvio e la titolazione di ogni tipo di insulina, ed è stato registrato come dispositivo di classe I dalla Medicines & Healthcare Products Regulatory Agency, permettendo così di essere venduto in tutto lo spazio economico europeo e in tutti i paesi che accettano il marchio  CE segno di Conformità europea. Il software è stato inoltre concesso all’Health Canada, il che permette la sua adozione in Nord America secondo più grande mercato sanitario.

L’alto livello di zucchero nel sangue nei diabetici è il fattore di rischio più elevato di mortalità prematura, dopo la pressione alta e il fumo. Oltre il 9% degli adulti in Europa e in Canada hanno il diabete, e 60 milioni di europei e 5,7 milioni di canadesi sono in pre-diabete. Quasi tutte le persone con diabete alla fine hanno bisogno di terapia insulinica per gestire la loro glicemia, il peggioramento e carenza cronica di specialisti endocrinologia, in grado di poter analizzare i dati di glucosio nel sangue e effettuare le regolazioni delle dose di insulina su base ben motivata, costituisce un problema sempre più pesante e non più rinviabile.

A causa di questa carenza, alle persone con diabete di tipo 2 viene prescritta l’insulina 6-7 anni dopo che altri trattamenti non riescono a mantenere compensata la glicemia, e costoro vivono con i livelli di zucchero nel sangue fuori range per anni, facendo danni irreversibili alla propria salute. Tuttavia, utilizzando il software Insulin Algorithms, gli operatori sanitari ad ogni livello possono facilmente avviare e titolare l’insulina con la lettura e monitoraggio di glucosio nel sangue di un paziente e generando una raccomandazione per un regime insulinico ottimizzato . L’intero processo richiede meno di un minuto.

I medici in Canada inizieranno a pilotare il software Insulin Algorithms nei primi mesi del 2017. Il software viene a sintesi  dopo più di 30 anni di lavoro di sviluppo grazie all’impegno del famoso Chief Medical Officer ed ex presidente dell’American Diabetes Association Mayer B. Davidson: riconosciuto anche come uno dei pionieri dell’ algoritmo di titolazione dell’insulina. I suoi protocolli di regolazione sono stati sviluppati attraverso decenni di ricerca e pratica clinica, pubblicati dall’American Diabetes Association , e usati manualmente per ottenere riduzioni significative dell’HbA1c in studi clinici con alcune delle popolazioni più impegnative di pazienti.

“Un regime di insulina regolato correttamente è uno dei modi migliori per ridurre il rischio di complicanze onerose per i costi sanitari a carico dell’erario e che mettono pericolo la vita a causa del diabete scompensato. 




K’Track il sensore da polso prossimo venturo

Negli ultimi anni, le edizioni annuali del CES di Las Vegas, il salone dell’elettronica da consumo, sono state il luogo per le aziende in cui annunciare le tecnologie “avanzate” anche per monitorare la salute umana semplicemente indossandole. L’ultimo congegno presentato della serie è proposto dalla francese “PKVitality “, trattasi di un sensore glicemico da polso, una versione aggiornata del Glucowatch Cygna.

Soprannominato “K’Track”, questo braccialetto indossabile ha l’aspetto di un SmartWatch comune, ma tiene con sé la funzionalità di un glucometro. Sotto il quadrante in cui solitamente si trova un sensore per la frequenza cardiaca c’è una speciale sensore chiamato “K’apsul” composto da una serie di piccoli micro-aghi. Questi microaghi penetrano in modo indolore  lo strato più alto della pelle e analizzano i livelli del glucosio dal liquido interstiziale. La versione medica indossabile, K’Track glicemico, controlla i livelli di glucosio dell’utente, mentre la versione di fitness, misura la quantità di acido lattico nel liquido interstiziale. K’Track si sincronizza con un dispositivo iOS o Android e può essere programmato con avvisi e promemoria. tendenze.

Una volta approvato dagli organi di vigilanza sanitaria, K’Track glucometro sarà in vendita a $ 149 e K’Track fitness  a $ 199. I sensori di ricambio K’apsul, possono prendere un numero illimitato di misurazioni, ma durano solo 30 giorni, ogni sensore costerà $ 99.




Spot

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

  • Nessun evento

Sommario post

Categorie post

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons


2016 Image Banner 120 x 600