Tag: feste

Feste is a jester in the Shakespeare comedy Twelfth Night or: What You Will. He is attached to the household of the Countess Olivia. Apparently he has been there for quite a while, as he was a “fool that the Lady Olivia’s father took much delight in” (2.4). Although Olivia’s father just died within the last year, it is possible that Feste approaches or has reached middle age, though he still has the wit to carry off good fooling as he needs to, and the voice to sing lustily or plangently as the occasion demands. Not only that, he seems to leave Olivia’s house and return at his pleasure, rather too freely for a servant. (At the very least he is doing some free-lance entertaining over at the house of Duke Orsino (2.4).) His peripatetic habits get him into trouble with Lady Olivia: when we first see him (1.5), he must talk his way out of being turned out — a grim fate in those days — for being absent, as it were, without leave. He succeeds, and once back in his lady’s good graces, he…

Tempo sprecato

Anche quest’anno è giunto il momento di affrontare il mantra, il manga del magna e poi magna. Essendo noi fortunatamente esseri viventi e fagocitanti, più che cogenti, nel momento fuggente ma ripetente della civiltà del cibo h 24, ci apprestiamo a celebrare l’apoteosi delle ricette, dei piatti precotti, […]

Il segno della Bilancia

Dodici sono i mesi di un anno solare, e si riparte con gennaio per finire con dicembre: il primo passo dell’evoluzione intellettuale dell’uomo è partito proprio con la misurazione del tempo terrestre e astrale e quindi sono dodici pure i segni dello zodiaco. No state tranquilli oppure abbandonate […]

Variabile

Come ho già avuto modo di ribadire in altre occasioni il diabete, come altre patologie croniche, risente degli “effetti stagionali”. Se d’estate l’equilibrio, il compenso della glicemia è migliore, le cose vanno un pochino peggio d’inverno. Tutto questo per diverse cause che ho già ripreso in passato. E […]

E’ stagione

E’ stagione, ormai Natale e le feste sono alle porte, e si deve cominciare a pensare e fare regali. Poco o molto che sia qualcosa, anche solo per il piacere di farlo, si deve dare. Ed anche il diabete ha bisogno di coccole, ovvero vuole la sua parte. […]