Annunci

polmoni

Diabete associato a ridotta funzionalità polmonare

Gli adulti di mezza età e anziani con diabete hanno una probabilità 1,6 volte maggiore di sviluppare un restringimento della funzionalità polmonare nell’arco di 5 anni rispetto a quelli senza diabete, indipendentemente dalla funzione polmonare al basale, secondo i risultati pubblicati in Metabolism.

“Una meta-analisi di studi trasversali dimostra che gli individui con diabete hanno una capacità vitale forzata inferiore (FVC) rispetto a quelli senza,” Nao Sonoda , del dipartimento di scienze matematiche della salute presso la Scuola di Medicina dell’Università di Osaka, Giappone, e i colleghi hanno scritto nel background dello studio. “Tuttavia, ci sono alcuni studi prospettici che hanno studiato la funzione polmonare restrittiva in soggetti con e senza diabete. Inoltre, le loro scoperte sono state incoerenti.”



In uno studio prospettico, Sonoda e colleghi hanno analizzato i dati di 7.524 adulti di età compresa tra 40 e 69 anni senza compromissione della funzione polmonare al basale da esame medico di 1 o 2 giorni tra aprile 2008 e marzo 2009, comprese le misurazioni del glucosio plasmatico a digiuno e di HbA1c. Compromissione della funzione polmonare restrittiva e ostruttiva sono stati definiti come FVC inferiore all’80% previsto e volume espiratorio forzato in 1 secondo (FEV1) al rapporto FVC (FEV1 / FVC) inferiore a 0,7, rispettivamente. I ricercatori hanno seguito i pazienti fino a quando non hanno sviluppato una compromissione della funzione polmonare restrittiva o ostruttiva o fino a marzo 2014 e utilizzato modelli di rischio proporzionale di Cox per stimare le HR per l’incidenza di compromissione della funzionalità polmonare restrittiva e ostruttiva nei pazienti diabetici rispetto a quelli senza. I partecipanti sono stati anche stratificati dalla presenza di obesità addominale .

All’interno della coorte, 649 pazienti (8,6%) sono stati classificati come aventi il ??diabete.

Durante un follow-up mediano di 5 anni, 171 pazienti hanno sviluppato un restringimento della funzionalità polmonare (30 con diabete, 10,9 per 1.000 anni-persona) e 639 pazienti hanno sviluppato compromissione della funzione polmonare ostruttiva (67 con diabete, 25,1 per 1.000 persona-anno ). Quelli con diabete avevano un rischio 1,6 volte più elevato di riduzione della funzionalità polmonare rispetto ai pazienti senza (aggiustamento della FC = 1,57, IC 95%, 1,04-2,36). I risultati persistono dopo aggiustamento per sesso, età, altezza, obesità addominale, stato del fumo, abitudini di esercizio, pressione arteriosa sistolica, colesterolo HDL, proteina C-reattiva ad alta sensibilità logaritmica e funzione polmonare basale. In un’ulteriore analisi, l’età e la percentuale di FVC al basale erano previste e sono stati associati a un restringimento della funzionalità polmonare, secondo i ricercatori.

Nei risultati stratificati per età, il rischio di compromissione della funzione polmonare era maggiore tra gli adulti di mezza età con diabete rispetto a quelli senza (aHR = 1,83, IC 95%, 1,02-3,29). Il rischio per gli anziani con diabete era ancora maggiore rispetto a quelli senza diabete, ma inferiore rispetto agli adulti di mezza età con diabete (aHR = 1,3, IC 95%, 0,73-2,33), secondo i ricercatori. I ricercatori non hanno osservato un’associazione tra stato del diabete e compromissione della funzione polmonare ostruttiva.

Annunci

Malattia polmonare può aumentare il rischio di insulino-resistenza, diabete

FumoNumerosi studi hanno identificato l’obesità e la cattiva alimentazione come fattori di rischio per l’insulino-resistenza e diabete. Un nuovo studio aggiunge un altro fattore di rischio alla oramai lunga lista: la malattia polmonare infiammatoria. Pubblicato sull’American Journal of Physiology -Regulatory, Integrative e Comparative Physiology, lo studio riporta che l’infiammazione dei polmoni è sufficiente per indurre il processo infiammatorio in tutto il corpo che può portare alla resistenza all’insulina.

Gli individui con malattie polmonari infiammatorie, come l’asma e polmonite, spesso hanno alti livelli di glucosio nel sangue (zucchero) e presentano insulino-resistenza. Tuttavia, questi individui hanno spesso anche le condizioni come l’obesità o il trattamento con steroidi che li predispongono a fattori di rischio diabete. I ricercatori della Vanderbilt University hanno cercato di determinare se avendo solo una malattia polmonare potrebbe aumentare la probabilità di sviluppare i fattori di rischio di diabete.

I ricercatori hanno osservato che i topi con infiammazione delle vie aeree hanno pure sviluppato la flogosi nel fegato e altri organi. Sebbene la segnalazione dell’insulina in questi topi era normale, la stessa è meno efficace nel controllare la glicemia: e l’insulina non ha soppresso la produzione di glucosio da parte del fegato, e così facendo è stata moderatamente alterata in altri organi. I topi aveva segni di insulino-resistenza, dimostrando che l’infiammazione nei polmoni può contribuire alla resistenza all’insulina e alla glicemia alta, secondo i ricercatori. Le terapie che riducono l’infiammazione polmonare per trattare le conseguenti lesioni agli organi respiratori possono avere l’ulteriore vantaggio di ridurre il rischio di infiammazione in tutto il corpo e la resistenza all’insulina, i ricercatori hanno scritto.

Lo studio “infiammazione delle vie aeree dipendente da NF-kB-attivo e sistemica insulino-resistenza” è pubblicato prima della stampa in American Journal of Physiology -Regulatory, Integrative e Comparative Physiology.

Il noto andrologo di Buffalo: Patrick Van Der Pac MD, ha detto ai margini di questa ricerca “non mi resta che toccarmi i genitali poiché al momento sembrano essere l’unica parte anatomica non colpita dal diabete”.

Spot

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

  • Nessun evento

Sommario post

Categorie post

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons


2016 Image Banner 120 x 600