La microglia retinica si associa al sistema vascolare e alle sinapsi neuronali. (A) La retina di topo montata sull'intero (Cx3cr1 GFP/+ ) è stata etichettata con anti-EGFP (microglia, verde) e G. simplicifolia IB4 (vasi sanguigni, rosso). La regione evidenziata mostra l'associazione della microglia con i vasi all'interno del plesso vascolare superficiale (riquadro). (Barre di scala, 500 µm; 50 µm, riquadro.) (B) L'associazione dei processi microgliali con vasi di diverso diametro all'interno del plesso superficiale è stata quantificata rispetto all'area del vaso per ciascuna dimensione del vaso e mostra che la microglia si associa preferenzialmente ai capillari, *P <0,05, ***P <0,001. (C) L'ultrastruttura del contatto microglia-vaso all'interno del Cx3cr1 GFP/+la retina mostra processi microgliali (immunomarcati contro EGFP, punti neri) adiacenti ai periciti, che contattano le cellule endoteliali che rivestono il lume capillare. (Barra della scala, 0,5 µm.) (D) Una retina interamente montata dal topo reporter di periciti NG2-DsRed (somi periciti, processi, rosso) colorato con Iba-1 (microglia, verde) e DAPI (nuclei, blu) mostra un processo microgliale che entra in contatto con i somi periciti. La regione riquadrata è mostrata in proiezioni ortogonali (sopra ea destra). (Barra della scala, 10 µm.) (E) Un'immagine ad alta risoluzione del contatto microglia-pericito presa dall'asterisco in D. (barra della scala, 5 µm.) (F) L'interazione microglia-pericita è stata ulteriormente sondata nella retina di ratto e quantificata l'estensione del contatto con i somi dei periciti, i processi (NG2-) e le aree capillari prive di contatto con i periciti (NG2-/IB4+). (G) Una sezione verticale di un Cx3cr1Retina GFP/+ marcata per vasi sanguigni (IB4, magenta), microglia (EGFP, verde), sinapsi neuronali (VGLUT1, rosso) e nuclei cellulari (DAPI, blu), che mostra i vasi retinici a contatto con la microglia (asterisco) e sinapsi neuronali ( punte di freccia). La regione in scatola è stata ripresa con una risoluzione più elevata e renderizzata per evidenziare l'interazione microglia-sinapsi (Inset). (Barre di scala, 50 µm; 5 µm, riquadro.) (H) Il contatto neuronale-microglia-vascolare si osserva anche nella retina umana (microglia, Iba-1, verde; vasi, vitronectina, magenta, asterisco; sinapsi neuronali, VGLUT1, rosso, punte di freccia; nuclei cellulari, DAPI, blu). (Barra della scala, 50 µm.) (I) Quando il contatto neuronale-microglia è stato quantificato nel Cx3cr1 +/GFPtopo a livello della retina interna (vasi, IB4, rosso; microglia, EGFP, verde; sinapsi neuronali VGLUT1, blu), la maggior parte delle microglia contatta sia le sinapsi neuronali che i vasi. (Barra della scala, 20 µm.) Dati presentati come media ± SEM, n = 5 (B e F), n = 3 (I, riquadro). GCL, strato di cellule gangliari; INL, strato nucleare interno; IPL, strato plessiforme interno; MC, microglia; PC, pericito; CE, cellula endoteliale; CL, lume capillare; ONL, strato nucleare esterno; OPL, strato plessiforme esterno. Credito: DOI: 10.1073/pnas.2112561118
Ricerca Vista e dintorni

Le cellule immunitarie della retina fondamentali per prevenire la perdita della vista correlata al diabete