sensore

Pag 1 of 912345...Ultima »

Di là da venire

DIABETEASY per partecipare clicca qui

Un nuovo cerotto di carta auto-alimentato potrebbe aiutare i diabetici a misurare la glicemia durante l’esercizio fisico

Un nuovo sensore su cerotto (vedi immagine rappresentativa) costruito su carta e sviluppato dai ricercatori dell’Università dello Stato di New York in Binghamton potrebbe consentire ai diabetici di misurare efficacemente i livelli di glucosio durante l’esercizio fisico.

I metodi più diffusi oggi per l’auto-controllo del glucosio vengono effettuati mediante il prelievo di un campione di sangue dal dito. Le misurazioni convenzionali, tuttavia, non sono idonee per prevenire l’ipoglicemia durante l’esercizio, ha detto il professore Seokheun Choi della Binghamton University.

“Questo perché: 1) il processo sottostante si basa sul campionamento di sangue invasivo e scomodo, causando la possibilità di contaminazione del campione e irritazione cutanea con sudore contenente vari elettroliti e proteine; 2) il metodo richiede ai pazienti di portare molti accessori durante l’attività fisica, incluse le lancette, i tamponi di alcol e un glucometro relativamente grande 3) la tecnologia richiede una sofisticata tecnica di rilevamento elettrochimico e una sufficiente energia elettrica tale renderla difficile la completa integrazione da renderla compatta e portatile “, afferma Choi.

Choi e gli altri ricercatori hanno sviluppato e dimostrato che una patch autoalimentata, indossabile e usa e getta permetterebbe il monitoraggio non invasivo del glucosio dal sudore umano. Questo biosensore monouso integra una cella a combustibile enzimatica a base di glucosio/ossigeno in carta verticalmente impilata in un cerotto adesiva standard tipo Band-Aid.

“Il dispositivo si attacca direttamente alla pelle, il sudore di deposita in una sorta di serbatoio dove l’energia chimica viene convertita in energia elettrica e controlla il glucosio senza forza esterna e sofisticati strumenti di lettura”, dice Choi.

La sensazione che il glucosio venga rilevato dalla sudorazione è attraente per la gestione dell’ipoglicemia indotta dall’esercizio fisico perché la misurazione viene effettuata durante o subito dopo l’esercizio quando c’è abbastanza sudore per ottenere un campione adeguato, ha detto Choi. Questa possibilità eliminerebbe le carenze dei sensori convenzionali senza invasività tramite il sudore.

“Ritengo che la piattaforma di rilevamento sia una notevole promessa per una gestione efficiente del diabete e un sistema completamente integrato con una semplice lettura potrebbe essere realizzato nella direzione di un monitoraggio continuo non invasivo del glucosio”, hanno scritto i ricercatori.

Lo studio è disponibile online pubblicato sulla rivista in inglese Micromachines  31 August 2017



Senseonics annuncia l’approvazione e apposizione del marchio CE per Eversense® XL CGM System, il sensore ad intaglio che dura 6 mesi

La Senseonics Holdings, Inc. (NYSE-MKT-SENS) ha annunciato oggi di aver ricevuto l’approvazione per il marchio CE circa il sistema Eversense ® XL Continuous Glucose Monitoring (CGM). Il sistema Eversense XL comprende un prolungato sensore di glucosio impiantabile sotto cute, durata fino a 180 giorni, un trasmettitore intelligente removibile e un’applicazione mobile per la visualizzazione delle letture in tempo reale del glucosio. Il sistema Eversense XL fornisce il sensore più duraturo del mondo rispetto ai frequenti inserimenti settimanali dei sensori richiesti da altri sistemi CGM.

DIABETEASY per partecipare clicca qui

“Siamo lieti di annunciare l’approvazione del marchio CE del sistema Eversense XL, che rappresenta un’altra pietra miliare significativa per Senseonics. Quando abbiamo presentato l’Eversense System l’anno scorso, abbiamo fornito un sensore che durava fino a 90 giorni, ora le per persone con Il nuovo sistema di Eversense XL, possono portarlo più a lungo, consentendo ai pazienti di estendere un singolo sensore per 3 stagioni – inserire un nuovo sensore in autunno che continuerà nel periodo invernale per essere sostituito in primavera “, ha dichiarato Tim Goodnow presidente di Senseonics. “Mentre continuiamo a promuovere il nostro portafoglio prodotti con funzionalità di sensore a lungo termine estese, offriamo una maggiore comodità per supportare la gestione continua del glucosio dei pazienti.Siamo entusiasti di portare questo prodotto sul mercato Europeo nel quarto trimestre del 2017. ”
Il marchio CE indica che la progettazione del prodotto è conforme ai requisiti della direttiva sul dispositivo medico impiantabile attivo (AIMDD 90/385 / EEC). Eversense XL è indicato per misurare continuamente i livelli di glucosio dal fluido interstiziale negli adulti e essere utilizzato come dispositivo aggiuntivo per completare le informazioni ottenute dalle misurazioni standard del glucosio nel sangue.
“Siamo tutti consapevoli dei vantaggi del monitoraggio continuo del glucosio visto in molti studi, inclusi i miglioramenti nel controllo glicemico, la qualità della vita e riduzione dell’ipoglicemia”, ha detto il dottor Pratik Choudhary diabetologo presso King’s College Londra. 



Ciao sensore!

Il prossimo 28 febbraio si chiude con la seconda edizione del questionario per conoscere lo stato dei diabetici in rapporto con la malattia e le prestazioni sanitarie offerte nel nostro paese titolato: Che fai? Un’indagine indipendente. Intanto avete già fatto tanto: rispetto al precedente sondaggio, 365 compilazioni, finora avete risposto in 1000. Ma per cercare di capire meglio come si muove la platea diabetica, e non solo con le povere opinioni di un vecchio di malattia come chi scrive, o di qualche venditore occulto di dispositivi presente nei social, come di superficiali del più e del meno, lanceremo da questo sito/blog brevi ma emblematiche domande su specifici aspetti pratici presenti nella nostra vita quotidiana con la patologia.
Oggi inauguriamo la serie con un tema ancora di nicchia, per diabetici avanzati e secchioni, ma destinato a prendere sempre più piedi e per il quale mancano dati chiari su come vanno e stanno veramente le cose nella pratica di tutti i giorni. Il monitoraggio continuo della glicemia, ovvero i sensori nelle varie forme e marche.
Tutto molto bello. Ma i congegni in questione vanno tutti o vi piantano in asso?

Tutto molto interessante, ma siccome i social network di ogni specie  hanno la principale funzione di far ritrovare soggetti di variopinta natura e quel che emerge, alla base, sono due filoni di flusso degli interessi: trovare da scopare e vendere qualcosa. E’ proprio su questo aspetto merceologico a cui occorre prestare attenzione, poiché c’è la tendenza a far emergere, dei prodotti e tecnologie aventi a che fare con il diabete tutto il meglio, mentre per le criticità sono lasciate in un angolino. La dimensione complessiva di tale contesto non trova riscontri, da qui parte il sondaggio odierno sui “tradimenti” dei sensori.



Un primo sì della FDA verso la sostituzione del controllo glicemico con prelievo dal dito mediante i sensori CGM

22 luglio 2016 – Il comitato consultivo della FDa raccomanda il CGM in sostituzione del SMBG (controllo glicemico con reflettometro).

Il comitato consultivo della FDA consiglia di cambiare la destinazione d’uso per il G5 sistema mobile monitoraggio continuo della glicemia di Dexcom, una mossa che, se formalmente approvata a gennaio 207, permetterebbe ai pazienti con diabete di utilizzare il dispositivo per effettuare le decisioni nel trattamento del diabete senza conferma da un misuratore di glucosio nel sangue.

“Questa raccomandazione è una grande pietra miliare i diabetici,” Kevin Sayer, presidente DexCom e CEO, ha dichiarato in un comunicato stampa. “La comunità del diabete si era tutta mobilitata a sostegno di questa decisione. Lodiamo la FDA per aver portato questo importante argomento in un forum pubblico, e ringraziamo i membri del gruppo, così come gli oratori, per la loro disponibilità a parteciparvi.Siamo ansiosi di discussioni positive definitive dalla FDA.”

Apple sta sviluppando un anello elettronico pieno di biosensori

Una rappresentazione dell'anello di Apple dalla domanda di brevetto - Per gentile concessione del Patent and Trademark Office degli Stati Uniti.

Una rappresentazione dell’anello di Apple dalla domanda di brevetto – Per gentile concessione del Patent and Trademark Office degli Stati Uniti.

La Apple ha depositato un brevetto che rivela lo sviluppo di un dispositivo medico a forma di anello di calcolo. Indossato al dito, il gizmo è previsto per ospitare la tecnologia che include sensori biometrici tra cui un sensore per il controllo del glucosio, del ritmo cardiaco e la traspirazione.

“Questi sensori possono essere utilizzati per raccogliere i dati biometrici dell’utente, come la glicemia, la frequenza cardiaca, temperatura, movimento, ritmo cardiaco, sudorazione e risposta galvanica della pelle, e queste informazioni possono essere raccolte e visualizzati dal dispositivo ad anello di calcolo e/o accoppiato a un dispositivo elettronico in modo che l’utente può controllare la sua salute, fitness, attività o energia calorica spesa”, ciò si evince nella domanda di brevetto.

I dati biometrici potrebbero avere non solo una valenza sanitaria, ma essere applicate anche sul versante della sicurezza, esempio, l’applicazione dice: “In alcune forme esecutive, i dati biometrici raccolti vengono utilizzati per autenticare l’utente, confrontando i dati raccolti in un database di firme digitali in un determinato ambiente di rete. Alcuni o tutti i dati biometrici raccolti possono essere condivisi con altri utenti, personal trainer, professionisti della salute, o da altre parti. In alcune forme di impiego, l’anello – dispositivo di elaborazione trasmette l’impulso dell’utente a un altro utilizzatore che anche indossa lo stesso congegno così da poter scambiare informazioni testuali e visive o tramite feedback tattile. ”

In alcuni casi, i nuovi dati biometrici viene confrontato con i dati preesistenti e se c’è una corrispondenza – un’impronta digitale per esempio – altre caratteristiche del ring vengono sbloccate. O l’anello potrebbe essere usato per sbloccare un dispositivo esterno, come un laptop o addirittura un’automobile, Apple dice nell’applicazione.

AppleInsider afferma che molte delle caratteristiche futuristiche menzionate nel deposito sono anche programmate per la vigilanza Apple. Così, si può indicare intenzioni più immediate di Apple per la smartwatch, naturalmente comprese misure non sanitarie correlati, vedi il suo uso come parte di un sistema di pagamento.

Infatti, l’azienda ha voluto includere molti dei biosensori citati nella vigilanza di Apple, ma sono stati accantonati a causa di difficoltà tecniche o di ostacoli normativi. Lo smartwatch sfoggia un cardiofrequenzimetro, ed è una piattaforma per applicazioni aggiuntive che interagiscono con i dispositivi indossabili, come ad esempio apparecchi acustici.

Altre idee potrebbero ancora arrivare, ma cercarli in Watch Apple (o nell’IPhone) prima del “Iring.” ma AppleInsider afferma che tale commercializzazione del gadget in abbinamento è improbabile.

Pag 1 of 912345...Ultima »

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

Sommario post

Categorie post

Commenti recenti

IMD è mobile

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

BlogItalia.it - La directory italiana dei blog


2016 Image Banner 120 x 600