Annunci

viaggio

Pag 1 of 212

Consigli di viaggio per il diabete di tipo 1

Le vacanze si stanno avvicinando rapidamente e molti di noi si apprestano a partire ed affrontare un viaggio. Preparare mettere in valigia il nexessario per un viaggio, sia in automobile che aereo o treno, può essere una sfida. Per coloro che hanno il diabete di tipo 1, una considerazione attenta della cura del proprio diabete comprende l’inventario di una quantità adeguata di materiali per fare i test della glicemia, l’insulina utile per il periodo di soggiorno assieme al materiale di consumo per microinfusore, siringhe penne. Durante il viaggio possiamo aspettarci di mangiare cibi diversi in tempi diversi che possono influenzare l’autogestione del diabete e i regimi di insulina. Portare con sé spuntini sani che sono più bassi di zuccheri, grassi e colesterolo è anche utlei in queste situazioni.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

Consigli di viaggio per l’autogestione del diabete di tipo 1

Il primo passo nel processo di pianificazione è quello di consultare il proprio medico prima del viaggio. Il medico può verificare che i livelli di glucosio nel sangue siano controllati e che tutte le altre condizioni correlate alla salute del diabete, come il colesterolo alto, la pressione sanguigna e la funzionalità renale siano gestite correttamente. È anche imperativo che tu sia aggiornato sulle vaccinazioni. Se hai bisogno di una vaccinazione, assicurati di averla almeno un mese prima di partire per le vacanze.

L’ American Diabetes Association consiglia di ottenere dal proprio medico:

Una lettera – che spiega cosa devi fare per il tuo diabete per quanto riguarda i farmaci, incluso un elenco dei tipi insulina in terapia, siringhe e dispositivi che usi normalmente. La lettera dovrebbe anche identificare eventuali allergie che hai e/o alimenti e farmaci a cui potresti essere sensibile.
Una prescrizione per una quantità sufficiente di insulina, siringhe, pillole, ecc. per il periodo della vacanza, una prescrizione può essere un supporto in caso di emergenza.
Durante il confezionamento, assicurarsi di portare con sé almeno il doppio delle forniture di farmaci e analisi del sangue che si utilizzano normalmente. L’American Diabetes Association consiglia inoltre di imballare tutte le tue forniture in un bagaglio a mano in modo da avere accesso ai farmaci in ogni momento. Assicurati che questa borsa includa:

Insulina e siringhe necessarie per il viaggio
Materiale per esami del sangue e delle urine (portare con sé batterie extra per il glucometro)
Farmaci per via orale
Altri farmaci o forniture mediche come glucagone, farmaci antidiarroici, unguento antibiotico, farmaci anti-nausea
Il tuo braccialetto o collana ID e carta d’identità del diabete – in caso di emergenza, il personale medico è addestrato a cercare un documento d’identità
Prodotti alimentari non deperibili come cracker, burro di arachidi, frutta, succhi e alcune forme di zucchero (compresse di zucchero o di glucosio) per trattare l’ipoglicemia.
L’insulina deve essere conservata correttamente durante il viaggio. L’insulina che è stata aperta deve essere tenuta fresca e al riparo dalla luce solare diretta. Le persone con diabete di tipo 1 dovrebbero conservare le loro forniture iniettabili in un trasportatore isolato (simile a quello che viene utilizzato per i pasti) se sanno che sarà esposto a temperature estreme calde o fredde.



Annunci

X ray

check inI body scanner completi  e i raggi X dei bagagli utilizzati negli aeroporti per i controlli prima dell’imbarco possono danneggiare alcuni modelli di microinfusore d’insulina e sensori per il monitoraggio continuo della glicemia.come riportato qualche tempo fa dalla  rivista Diabetes Technology & Therapeutics.

Se siamo in procinto di partire per un viaggio in aereo si raccomanda sempre di portare con se una lettera – certificato del medico diabetologo che elenchi e descriva tutte le forniture sanitarie e terapeutiche necessarie  per il diabete da portare con se  a bordo con loro. Inoltre si invita coloro che portano microinfusore d’insulina e sensore a farsi rilasciare una ulteriore lettera con cui si indica che i predetti dispositivi  non devono essere sottoposti ai raggi X, come da uno scanner completo del corpo o  macchina a raggi X che esegue la scansione del bagaglio a mano . Invece questi dispositivi devono essere controllati a mano,

Le indicazioni qui oggi ricordate sono entrate nella pratica comune all’interno degli aeroporti e l’informazione in tal senso è conosciuta, ma ripeterla è sempre importante sia per noi diabetici, con particolare attenzione per coloro che risultano essere poco avezzi con il volo come per alcuni addetti alla sicurezza non informati in modo adeguato circa le specifiche riguardanti il diabete.”

Ogni pompa che utilizza ciò che è nota come la tecnologia del motore a corrente continua è a rischio di esposizione ai raggi X. I microinfusori per  insulina realizzati da Medtronic, Roche, Animas e Tandem Diabetes Care utilizzano la tecnologia del motore a corrente continua. Attualmente, l’unica pompa di insulina  che non utilizza la tecnologia del motore a corrente continua è la OmniPod di Insulet.

Sempre dalla predetta rivista si apprende come  l’aumento della pressione nella cabina dell’aereo  può causare in alcune pompe d’insulina per fornire un leggero incremento dell’infusione insulinica. In generale questo non è un problema significativo per gli adolescenti o gli adulti perché la quantità potenziale di insulina in più non è grande abbastanza per provocare variazioni significative dei livelli della glicemia nel sangue.

Ma nei bambini che utilizzano piccole quantità di insulina, una infusione supplementare potrebbe causare un calo dei livelli dello zucchero nel sangue. I genitori che sono consapevoli di questo potenziale debbono essere in grado di monitorare i propri figli con più attenzione durante il volo per evitare inaspettatamente un abbassamento dei livelli dello zucchero nel sangue. Inoltre la sensibilità del monitoraggio continuo di glucosio può essere influenzata da variazioni di pressione in cabina, causando letture con valori inferiori.Gli autori dell’articolo hanno detto che sono necessarie ulteriori ricerche per determinare esattamente quanto la somministrazione di insulina e affini sono influenzate dalla pressione all’interno della cabina dell’aereo.

Una nota finale proviene dai medici del centro di diabetologia che mi ha in carico presso il Policlinico Sant’Orsola di Bologna, diretto dal dott. Alfonso Ciavarella. Nello specifico il dott. Gilberto Laffi ha inviato una richiesta di informazione alle aziende produttrici d’insulina circa l’influenza dell’esposizione ai raggi X o  meno dei farmaci. Al momento è pervenuta solo la risposta di Sanofi e relativa a Lantus e Apidra, con cui si precisa, a seguito di studi condotti sui prodotti richiamati, Lantus  e Apidra che l’esposizione per una massimo quattro volte a raggi X T non porta una degradazione significativa del prodotto stesso (prodotto conforme dal punto di vista chimico -fisico alle specifiche dopo 3 mesi).

 

Enhanced by Zemanta

Viaggiate in auto per queste feste?

Viaggio

Ricordatevi:

1. Portare con voi una borsa da viaggio “ad hoc” con i rifornimenti e ricambi del diabete del bambino: un quantitativo più che sufficiente d’insulina e/o farmaci per via orale per coprire i giorni del vostro viaggio e soggiorno, un misuratore di glucosio (e batterie supplementari), strisce e lancette, e un sacco di spuntini in carboidrati e di glucagone per prevenire l’ipoglicemia.

2 . Portare le informazioni di contatto per le emergenze e le prescrizioni dei farmaci in caso di loro smarrimento.

3. Organizzate tutte le fermate lungo il percorso e cercare di fare le prenotazioni per i pasti al fine di evitare lunghe attese e portare sempre con sé spuntini per ritardi imprevisti.

4. Ricordate che il calore e lo stress da entusiasmo possono causare bassi livelli di glucosio nel sangue. Portare molta acqua e snack.

5. Buone vacanze!

Luftansia

Esperienze di volo: siccome era molto tempo che non prendevo un aereo, l’opportunità di andare a Berlino per il summit dei blogger ha rappresentato il momento giusto per capire come un diabetico affronta gli aspetti burocratici e capire se ci sono stati cambiamenti di sostanza. Premessa: prima di partire naturalmente ho fatto un bel inventario delle cose minime occorrenti per la terapia con il diabete. Cambio set d’infusione, una penna di insulina rapida, con aghi, glucometro più accessori annessi (strisce e pungi dito) e farmaci; poi sempre la tessera sanitaria europea, della serie non si sa mai, e dulcis in fundo il certificato del medico diabetologo, in italiano e inglese, che qui riproduco integralmente e da presentare ai controlli preliminari all’imbarco (metal detector, perquisizione o altro).

OneTouch Ultra2 is being used by a diabetic pa...


Si certifica che il paziente Roberto Lambertini è affetto da Diabete Mellito tipo 1 (insulino dipendente) in trattamento insulinico con microinfusore Medtronic Paradigm 554.

Il paziente ha inoltre necessità di utilizzare aghi pungi dito, penne pungi dito e reflettometro per l’autocontrollo glicemico e di portare con se, qualora il microinfusore non funzionasse, penne dosimetriche per la somministrazione dell’insulina e aghi per iniezione dell’insulina.

Deve inoltre avere con se le seguenti preparazioni insuliniche : Apidra, Novorapid.


Roberto Lambertini is a patient being treated by this hospital for insulin – requiring diabetes mellitus.

he is currently using an insulin infusion’ pump Medtronic Paradigm 554 and performs blood glucose monitoring by finger stick.

If this person were to take the pump off without replacement of insulin, he would experience life-threatening consequences (a medical emergency know as “diabetic ketoacidosis”).

It is, therefore, essential that he wear the insulin pump at all time, as it is continuously suppling the drug insulin, which is required for his survival.

Therefore, it is essential that he have in his possession at ali times glucose tablets, as well as the equipmente necessary to test his blood glucose levels.

Moreover the patient need needles pens and blood glucose monitor, test strips, lancets, an insulin pump Medtronic Paradigm 554 and supplies, insulin syringes.

He has got the following insulin preparations :

– Apidra and Novorapid.

If you have any question, please contact my office. Sincerely


Prima tappa, controllo all’aeroporto di Bologna (volo diretto per Berlino, senza scali): faccio vedere agli agenti della sicurezza il microinfusore, estraggo dalla valigia il contenitore trasparente contenente aghi, kit d’infusione e lancette e non si presentano difficoltà di sorta, addirittura manco guardano la dichiarazione del medico. Al ritorno stesso controllo effettuato a Berlino, perquisizione accurata e completa (scarpe comprese), ma anche lì nessun problema con il micro e tutta la dotazione strumentale per il diabete. Il volo fa scalo a Monaco con relativo cambio per Bologna ma senza altre difficoltà. E la glicemia in volo volava? Sia all’andata che al ritorno ho fatto due controlli e come risultato i valori davano 184 e 177 mg/dl, quindi la tenuta stress da viaggio c’è stata, a differenza di altre volte. Una buona esperienza nel suo complesso.

Enhanced by Zemanta

Vieni via con me?

Il diabete lo porto via con me anche in viaggio, sia per vacanza che lavoro, piacere o impegno. E quando viene via con me, come oggi fuori di casa per un giorno e coi tempi contati a volte può capitare di distrarsi e dimenticare di avercelo appresso: il diabete. Avere con se il sensore glicemico addosso quando sono in trasferta è come avere un allarme antifurto in casa: quest’ultimo suona se intrusi entrano per rubare i tuoi bene, l’Holter lo fa per avvertirti che la tua glicemia scivola verso il basso (ipoglicemia) oppure schizza in alto (iperglicemia). Sta in ognuno di noi programma le funzionalità di allarme per le varie occasioni, e magari se siamo ad un’importante riunione di lavoro, ad esempio, meglio metterlo in vibrazione per non allarmare troppo i partecipanti, anche perché se il livello della glicemia scende sotto i 61 mg/dl l’allerta diventa sonoro comunque con messaggio sul display del microinfusore che avvisa di essere diabetico e fare tutte le procedure del caso. Certo sei sei in viaggio nel bezzo mezzo del Sahara, cosa rara, tutto questo penso serva a poco ma nella giungla urbana qualche utilità senz’altro ce l’ha.

Umorismo a parte quando si è in viaggio oltre a usare giudizio e fare a intervalli regolari il controllo della glicemia, così da prendere le misure necessarie in caso di necessità, non serve molto altro. La differenza la fa se abbiamo un diabete facile ad alterarsi o scompensato, allora il monitoraggio glicemico non solo è imperativo ma se guidiamo auto o motociclo la prudenza e attenzione diventano fattori vitali per noi stessi e gli altri. Il senso di responsabilità non è uno standard in dotazione con il diabete, come purtroppo si sa, e averlo per strada aiuta tutti: diabetici e non.

 

Pag 1 of 212

Spot

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

  • Nessun evento

Sommario post

Categorie post

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons


2016 Image Banner 120 x 600