Complicanze varie/eventuali

La disfunzione erettile aumenta le probabilità di battito cardiaco irregolare

Gli uomini con disfunzione erettile hanno maggiori probabilità di vedersi diagnosticati con un battito cardiaco irregolare, secondo un nuovo studio.

La fibrillazione atriale, o AFib, è un battito cardiaco irregolare o fremente che può portare a coaguli di sangue, ictus e insufficienza cardiaca. La condizione colpisce fino a 6,1 milioni di persone negli Stati Uniti e 8,2 in Europa.

Pubblicità e progresso

Ricerche precedenti hanno mostrato un legame tra malattie cardiovascolari e disfunzione erettile o DE. I ricercatori dietro il nuovo studio volevano scoprire come AFib si inserisce nel quadro, ha affermato il dottor Yoshihiro Tanaka, il principale ricercatore dello studio.

“È noto che i sintomi della disfunzione erettile compaiono dai due ai tre anni prima di vedere una malattia cardiovascolare, quindi se possiamo usare i sintomi della disfunzione erettile come marker per prevedere il futuro AFib, potremmo essere in grado di trattare il paziente in anticipo e, si spera, fermare la progressione della malattia, “ha dichiarato Tanaka, cardiologo e ricercatore presso la Northwestern University di Chicago.

Lo studio ha incluso 1.760 uomini più anziani senza una storia di AFib. Dopo quattro anni, il 9,6% degli uomini che hanno riferito di avere una disfunzione erettile sono stati diagnosticati con AFib rispetto al 2,9% degli uomini senza questa condizione. Anche dopo essersi adattati a vari fattori di rischio, tra cui fumo, peso, diabete e pressione sanguigna, gli uomini con disfunzione erettile avevano il 66% in più di probabilità di essere diagnosticati con AFib.

“È un’associazione ragionevolmente forte”, ha detto Tanaka, che ha presentato i risultati preliminari la scorsa settimana alle sessioni scientifiche dell’American Heart Association. “Se i pazienti hanno ED, i medici dovrebbero studiare altri fattori di rischio cardiovascolare e iniziare il trattamento il più presto possibile.”

Tra gli svantaggi dello studio, i pazienti hanno auto-riferito la loro disfunzione erettile e i ricercatori non sanno se la condizione è stata causata da problemi vascolari o psicologici.

“L’altra limitazione: la fibrillazione atriale è molto difficile da rilevare”, ha detto Tanaka. “Alcuni pazienti non lamentano alcun sintomo perché l’aritmia si manifesta e scompare improvvisamente.”

Vorrebbe vedere le ricerche future approfondire l’interazione tra livelli di testosterone, disfunzione erettile e AFib.

“Carichi e carichi dei miei pazienti maschi hanno ED, e quando ho letto lo studio ho detto, ‘Wow, questa connessione ha un senso'”, ha detto il dott. Hugh Calkins, direttore del Servizio di aritmia cardiaca al Johns Hopkins Hospital di Baltimora . È coautore del recente aggiornamento delle linee guida AFib pubblicato da AHA, American College of Cardiology e Heart Rhythm Society.

“È uno studio molto originale che innescherà senza dubbio un nuovo ciclo di ricerca sull’argomento e solleverà una discussione più ampia sulla sovrapposizione di salute vascolare, ED e AFib”, ha affermato Calkins, che non è stato coinvolto nello studio.

Calkins ha affermato che sono necessarie ulteriori ricerche sulla connessione tra disfunzione erettile e AFib asintomatica, in cui i pazienti non hanno sintomi. A volte chiamato “AFib silenzioso”, la condizione può essere più comune di quanto si pensasse in precedenza.

“Lo screening per AFib asintomatica è una zona calda in questi giorni”, ha detto Calkins. “Una domanda ovvia è: tutti i pazienti con disfunzione erettile dovrebbero sottoporsi a un monitor di sette giorni o con uno smartwatch una volta all’anno per lo screening di AFib? Questo studio suggerisce che la prevenzione … innescherebbe un trattamento precoce di fattori di rischio come il diabete , controllo del peso e apnea notturna. “