Dai media social e web

Dalla carta stampata al blog

Sul numero in edicola (al 1/6/2011) del bimestrale “Diabete Oggi” è pubblicato un ampio servizio sui blog e il diabete: la raccolta di tante testimonianze degli autori e pubblicatori di  questi spazi presenti nella rete. L’articolo in questione riporta anche un’ampia recensione del blog da me trattato: chi volesse e fosse interessato ad approfondire l’argomento può trovare il periodico in edicola, e tra le altre cose all’interno si trova pure un servizio sulle prospettive terapeutiche per la cura del diabete.

Sostienici con un acquisto o donazione

La rivista in oggetto era stata già trattata in questi messaggi nel 2009 e come ricordavo allora è una emanazione del magazine americano: diabetic living; e nel contesto editoriale italiano rappresenta la prima pubblicazione non espressione di aziende e multinazionali produttrici di articoli per il diabete. L’unica osservazione che mi sento di fare circa l’iniziativa editoriale “made in Italy” riguarda l’assenza di una presenza in rete, cosa singolare dove invece un media tradizionale nella quasi totalità dei casi trova spazio pure in internet, e la cosa è ancor più singolare a vedere la giovinezza del bimestrale, nato appena due anni fa.

Desidero ringraziare gli autori di “Diabete Oggi” per il contributo informativo sulla realtà italiana dei blog diabetici e nello stesso pezzo sono stati recensiti altri spazi, che ritengo doveroso citare, come: il diario di Rita Facci, diabetica veronese classe 79 e subacquea, nonché attiva nella sua città sia a livello associativo che nella rete con la community di diabetando. E sempre dal Veneto, realtà molto attiva in rete per quanto concerne il diabete, l’autore dell’articolo presenta il blog dell’Associazione Bambini, Giovani e Diabete di Vicenza Onlus, un sito ricco di informazioni sulle iniziative locali e testimonianza collettiva e supporto alle nuove generazioni. Tanti esempi che messi insieme e fatti crescere danno la forza d’insieme a sostegno della buona causa di noi diabetici d’ogni età e realtà geografica.