Terapie

Vari aspetti dello stesso problema

Ieri sono stato sottoposto a visita otorinolaringoiatrica per via di un problema d’ipoacusia all’orecchio sinistro presente già da ben tre settimane e non risolto; da un primo momento pareva trattarsi di cerume che occludeva il canale auricolare poi, successivamente il dolore induceva il mio medico a far propendere per una otite, da qui la richiesta di accertamento specialistico. A proposito di orecchio in passato ho vissuto altre volte problemi analoghi e di mio è presente una leggera ipoacusia nell’orecchio destro. Aggiungo che in ambito familiare con l’invecchiamento c’è predisposizione alla sordità mio nonno lo era, mentre il babbo ha una perdita d’udito quasi completa nell’orecchio destro.

Sostienici con un acquisto o donazione

A tutti questi argomenti si aggiunge il fattore diabete. I diabetici sono soggetti ad avere anche problemi uditivi, secondo uno studio elaborato da un gruppo di ricercatori americani del National Institutes of Health (Nih) e pubblicato sulla rivista Annals of Internal Medicine. I ricercatori hanno stabilito un legame diretto tra il diabete e la perdita dell’udito. Secondo i risultati dello studio, le alterazioni uditive potrebbero essere una complicazione non riconosciuta del diabete. ”La perdita di udito e’ molto più comune tra le persone con diabete. E non sembra essere causata da altri fattori come ad esempio l’esposizione al rumore, alcuni farmaci o il fumo.

Si è rilevato che elevati livelli di zucchero nel sangue possono causare danni ai nervi e ai capillari presenti nell’orecchio interno, causando conseguentemente la perdita dell’udito. ”I nostri dati suggeriscono che la perdita potrebbe essere una complicazione non riconosciuta del diabete”, hanno affermato i conduttori della ricerca. I risultati della ricerca in questione hanno individuato un importante problema di salute pubblica che deve essere preso in considerazione, da qui la necessità con il diabete di effettuare un controllo periodico delle orecchie.

Ad essere onesto con me stesso e chi mi legge questo tipo di controllo in passato l’ho fatto molto di rado: tre volte in totale; e per essere un soggetto a rischio l’auto giudizio è per forza di cose negativo. Siccome sono entrato nel club dei 50 sarà meglio che cominci a prestare orecchio al problema, ma al di là dell’età meglio non infischiarsene o peggio fare orecchie da mercante. Ah dimenticavo: l’esito della visita dopo lo stappo dell’orecchio è stato negativo per la presenza di altri problemi all’apparato uditivo.
[ad#Simple]