Assistenza sociosanitaria

Intercettare le principali cause di ricovero in eccesso per le persone con diabete di tipo 2

I risultati di un nuovo studio rivelano che alcune condizioni inaspettate stanno portando a più ricoveri nelle persone che vivono con il diabete di tipo 2 rispetto alla popolazione generale.

L’emergere di anemia da carenza di ferro, disturbi della salute mentale e disturbi gastrointestinali come motivi principali per l’eccesso di ospedalizzazione tra quelli con diabete di tipo 2 rispetto alla popolazione generale è stata accolta con una certa sorpresa dalla ricercatrice capo del Baker Heart e del Diabetes Institute, la professoressa Dianna Magliano.

Lo studio, pubblicato online dalla rivista Diabetes Research and Clinical Practice prima della sua pubblicazione cartacea, ha rilevato che le persone con diabete di tipo 2 hanno molte più probabilità di essere ricoverate in ospedale con anemia da carenza di ferro rispetto a quelle senza diabete.

“Non abbiamo mai visto questo risultato descritto prima”, ha affermato il Prof Magliano, responsabile del Diabetes and Population Health Lab. “Il peso dell’anemia in quelli con diabete di tipo 2 è stata una delle osservazioni più sorprendenti. Mentre è noto che il diabete può contribuire all’anemia attraverso un ridotto assorbimento di ferro, sanguinamento gastrointestinale e attraverso complicazioni che causano l’anemia, è stato inaspettato vedere l’associazione tra il diabete e l’anemia da carenza di ferro sono una complicazione così significativa”.

Per lo studio sono stati utilizzati i dati di 456.265 persone con diabete di tipo 2 registrate nel National Diabetes Services Scheme tra il 2010 e il 2017.

Precedenti studi hanno valutato i ricoveri per gruppo di malattia, ma questo studio è il primo nel suo genere ad approfondire le specifiche dei ricoveri per le persone che vivono con il diabete di tipo 2.

“Poiché ora abbiamo una migliore gestione del diabete, la percentuale di coloro che si presentano in ospedale con malattie cardiovascolari e renali si sta riducendo”, ha affermato il prof. Magliano. “Ma ora stiamo assistendo a una diversificazione delle complicanze del diabete.

“Questa è una scoperta clinica importante in quanto significa che potremmo dover rivalutare la gestione del diabete per includere il trattamento e la prevenzione di queste altre condizioni in aumento”.

Il team del Prof Magliano condurrà ulteriori studi utilizzando altri set di dati per convalidare le recenti scoperte ed esplorare i meccanismi alla base di queste scoperte.

“I nostri risultati suggeriscono la possibilità di un legame biologico tra il diabete di tipo 2 e l’anemia da carenza di ferro, ma sono necessarie ulteriori ricerche per confermarlo”, ha affermato.

L’anemia da carenza di ferro può causare affaticamento, vertigini, battito cardiaco accelerato o irregolare e può mettere a dura prova il cuore. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, può essere trattato.

“Riconoscere che questo è un problema e capire cosa sta causando il problema, ci aiuterà a identificare e trattare la carenza di ferro prima che arrivi a una fase che richiede un ricovero ospedaliero”, ha affermato il professor Jonathan Shaw, capo del Clinical and Population Health presso il Baker Institute e coautore di questo rapporto.

La principale causa di ricoveri in eccesso per gli uomini che vivono con il diabete di tipo 2 è stata la cellulite, una ben nota complicanza del diabete. Altre complicanze ben note responsabili di un gran numero di ricoveri in eccesso includevano insufficienza cardiaca, infarto e angina.

Tuttavia, i disturbi della salute mentale, compresi i disturbi da stress, la depressione e la schizofrenia, avevano livelli di ricoveri che in alcuni casi superavano le complicanze tradizionali del diabete.

“Negli uomini, i disturbi da stress hanno rappresentato il maggior numero di ricoveri in eccesso di tutte le diagnosi, ad eccezione della cellulite”, ha affermato il prof. Magliano. “Questo rafforza l’evidenza che i disturbi della salute mentale sono anche una complicanza emergente del diabete”.

L’asma è stato anche associato a un elevato numero di ricoveri nelle donne. Mentre questa è una nuova scoperta, ci sono prove che suggeriscono un legame tra obesità, diabete e asma, che si pensa sia correlato a colesterolo alto, alti livelli di insulina e inattività fisica.

“Ciò che il nostro studio ha dimostrato è che le persone con diabete di tipo 2 corrono un rischio maggiore di ricovero per la maggior parte delle condizioni mediche rispetto alla popolazione generale , comprese le condizioni non comunemente associate al diabete”, ha affermato il prof. Magliano. “Questi sono risultati importanti che dimostrano la necessità di rivedere la gestione del diabete per tenere conto della mutevole diffusione delle complicanze”.


Maggiori informazioni: Dunya Tomic et al, Ragioni per il ricovero negli australiani con diabete di tipo 2 rispetto alla popolazione generale, 2010-2017, Diabetes Research and Clinical Practice (2022). DOI: 10.1016/j.diabres.2022.110143

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: