Mangiare

Frutti sì, ma

frutti di mare

Altro consiglio spassionato e tratto dalle mie vicende, di recente provate, riguarda l’alimentazione, e nello specifico un certo tipo di cibo: i cosiddetti frutti di mare, in particolare cozze, ricci; per le loro caratteristiche nutritive sono alimenti “altamente” sconsigliati per il diabete, sia per il loro alto carico di grassi saturi che di colesterolo.

Ma per quanto riguarda la mia storia, alcuni anni fa ebbi l’occasione di mangiare un piatto di “impepata di cozze”, e nei giorni seguenti cominciarono a manifestarsi quotidiani eventi diarroici, fino a portarmi da lì a due mesi ad essere ricoverato in ospedale con diagnosi: morbo di crohn, guarda caso altra patologia autoimmune.

Riepilogando: sia col diabete di tipo 1 che con quello di tipo 2 i frutti di mare vanno presi con estrema prudenza, e comunque previo accertamento sul loro buon livello di cottura.

Categorie:Mangiare

Con tag:,