Batticuore

A*STAR, NHCS, NUS e Novo Nordisk collaboreranno alla ricerca sulle malattie cardiovascolari

Adv

Genome Institute of Singapore (GIS) e Bioinformatics Institute (BII) dell’Agenzia per la scienza, la tecnologia e la ricerca (A*STAR), nonché il National Heart Center Singapore (NHCS), la National University of Singapore (NUS) e l’azienda farmaceutica Novo Nordisk ha firmato un accordo per studiare i meccanismi alla base della progressione delle malattie cardiovascolari, in particolare la condizione chiamata insufficienza cardiaca con frazione di eiezione preservata (HFpEF).

Adv

Le malattie cardiache sono una delle principali cause di morte a livello globale ea Singapore. Sebbene l’HFpEF sia una preoccupazione crescente per la salute pubblica, in particolare come causa di grave debolezza nella crescente popolazione anziana di Singapore, mancano ancora terapie per migliorare i risultati dei pazienti. Inoltre, rispetto alle popolazioni occidentali, gli asiatici hanno un’età di insorgenza dell’insufficienza cardiaca più giovane. La collaborazione di ricerca è focalizzata sulla comprensione della biologia alla base dei pazienti con HFpEF in Asia e sulla realizzazione di studi completi sui biomarcatori che portano alla segmentazione di questi pazienti in base alle loro patologie e al fine di far avanzare lo sviluppo di terapie per l’insufficienza cardiaca.

Il progetto sfrutta coorti di pazienti con insufficienza cardiaca ampia e ben fenotipica della rete asiatica per la ricerca traslazionale e le prove cardiovascolari (ATTRaCT), un programma di ricerca cardiovascolare traslazionale guidato da A*STAR che integra gli sforzi di scienziati di base, traslazionali e clinici di più istituti in tutta Singapore.

In particolare, il progetto sosterrà l’integrazione dell’imaging clinico, nonché dei fenotipi biologici e clinici molecolari; e promuovere lo sviluppo di nuovi trattamenti per l’insufficienza cardiaca.

GIS e NHCS stanno conducendo studi cellulari per sezionare i meccanismi della malattia utilizzando cellule specifiche del paziente, mentre NUS esegue analisi proteomiche complesse aggiuntive su biocampioni di pazienti ATTRaCT. BII funge da custode dei dati per i set di dati ATTRaCT aggregati provenienti da più istituzioni, offrendo alle parti del progetto l’accesso e l’analisi dei più tipi di dati. Ciò include la fornitura di requisiti informatici sia per l’industria che per i ricercatori accademici e il ruolo amministrativo di garantire un’adeguata governance sull’utilizzo dei dati.

Il Prof Roger Foo, Program Leader di ATTRaCT, Senior Group Leader del Laboratory of Molecular Epigenomics and Chromatin Organization presso ASTAR’s GIS e Direttore del Cardiovascular Disease Translational Research Program presso NUS Medicine, ha dichiarato: “Siamo onorati di far parte di la collaborazione che si baserà sugli sforzi multidisciplinari degli scienziati di ASTAR e NUS, nonché sui contributi dei medici degli ospedali di Singapore. I risultati della collaborazione forniranno approfondimenti informativi sui biomarcatori genetici e cellulari associati all’HFpEF e sosterranno lo sviluppo di nuovi strumenti diagnostici per indirizzare le terapie per i pazienti asiatici con malattie cardiovascolari. La ricerca sull’HFpEF è urgente in quanto è una condizione di crescente importanza per la salute pubblica, eppure, ad oggi, non esistono terapie efficaci”.

La prof.ssa Carolyn Lam, leader del programma fondatore di ATTRaCT e consulente senior del Dipartimento di Cardiologia dell’NHCS, ha dichiarato: “Attraverso la collaborazione tra i migliori istituti clinici e di ricerca di Singapore, ATTRaCT ha descritto un nuovo fenotipo diabetico magro di HFpEF, unico nella nostra regione asiatica. Ora siamo molto entusiasti di approfondire la nostra comprensione della malattia e sviluppare potenziali nuovi trattamenti per i nostri pazienti”.

Il Prof Mark Richards, Direttore del Cardiovascular Research Institute del NUS, ha affermato: “Questa partnership consente un’esplorazione sofisticata e approfondita dei segnali sanguigni nello scompenso cardiaco. Apre le porte a nuovi metodi per rilevare e comprendere questa condizione comune e pericolosa con la prospettiva di nuovi test e nuovi trattamenti a beneficio di Singapore sia dal punto di vista sanitario che economico”.

La dott.ssa Karin Conde-Knape, vicepresidente senior di Novo Nordisk, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di questa nuova collaborazione. In Novo Nordisk, cerchiamo sempre di collaborare con i migliori al mondo e crediamo che la collaborazione con i principali centri di ricerca a Singapore ci aiuterà a identificare nuovi target terapeutici e biomarcatori per affrontare le esigenze mediche insoddisfatte nell’ambito delle malattie cardiovascolari a beneficio dei pazienti In tutto il mondo.”

Membri chiave della collaborazione di ricerca: (da sinistra) Prof Roger Foo (Direttore del programma, ATTRaCT e Senior Group Leader, GIS), Dr Karin Conde-Knape (Senior Vice President, Global Drug Discovery, Novo Nordisk), Dr Rasmus Rabøl ( Vicepresidente aziendale, Global Translation, Novo Nordisk), Dott.ssa Natasha Michaelsen (scienziata principale, Global Translation, Novo Nordisk), Prof Mark Richards (Direttore, Cardiovascular Research Institute, NUS, e vicedirettore, National University Heart Center), Prof Derek Hausenloy (Direttore della ricerca, Consulente senior, NHCS), Prof Carolyn Lam (Senior Consultant Cardiologist, NHCS) (senza foto) e Dr Sebastian Maurer-Stroh (Direttore esecutivo, BII) (senza foto) – Credit A*STAR

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.