Annunci

gengive

Luxury dental care

Ogni anno oltre 2,5 milioni di italiani ricorrono alla protesi fissa (come gli impianti) o mobile (come le dentiere) e si calcola che siano in tutto 15 milioni gli italiani che ne abbiano fatto ricorso: un milione l’anno a causa della parodontite, che da sola costa 2,5 miliardi ma il Servizio Sanitario Nazionale copre appena il 5,4% delle prestazioni.

DAMMI RETTA ADOTTA UNA PROVETTA: SOSTIENI LA RICERCA PER LA CURA DEL DIABETE TIPO 1

E’ questa la ‘fotografia’ presentata dagli esperti della Società Italiana di Parodondotologia e Implantologia (SIdP) che, in occasione del VI Congresso Nazionale della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute promosso da FederAnziani, ha proposto un documento di consenso per potenziare la Sanità Pubblica in collaborazione con le categorie professionali coinvolte. Nell’ambito del VI Congresso della Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute, promosso da FederAnziani e appena concluso a Rimini, la Società Italiana di Parodontologia e Implantologia, ha presentato un documento che identifica le criticità in tema di tutela della salute orale e propone soluzioni concrete per la prevenzione e la cura, in particolare della malattia parodontale.
“La parodontite è una malattia infiammatoria causata da batteri che distruggono i tessuti di supporto dei denti ed è la sesta malattia cronica più diffusa al mondo. In Italia colpisce oltre il 50% della popolazione, nel 10-14% dei casi in forme gravi, aumentando il rischio di patologie sistemiche come il diabete e le malattie cardiovascolari“, afferma Claudio Gatti, Presidente SIdP. “Nonostante questi dati preoccupanti, in Italia non esistono adeguati programmi di informazione e prevenzione e solo un italiano su 4 è consapevole di essere malato di parodontite e ne conosce realmente le conseguenze”, commenta Mario Aimetti, Presidente eletto SIdP e Presidente della Commissione di Parodontologia e Implantologia che ha elaborato il documento di proposta. Il 90% di coloro che soffrono di disturbi parodontali non ha ricevuto una diagnosi corretta tanto che solo 1 su 100 viene sottoposto a cure specifiche e le strutture pubbliche o convenzionate coprono appena il 5,4% delle prestazioni odontoiatriche.

“E’ necessario costruire un servizio sanitario più a misura di cittadino: a tal fine, la SIdP, alla luce del confronto con le categorie di medicina generale, propone il potenziamento del ruolo della Sanità Pubblica in collaborazione con gli specialisti di area medica, attraverso campagne di comunicazione alla popolazione promosse a livello istituzionale in collaborazione con le Società Scientifiche, una maggiore formazione specialistica con il coinvolgimento almeno di cardiologi, diabetologi e medici di medicina generale, l’inserimento di routine presso le strutture odontoiatriche pubbliche della diagnosi e della terapia parodontale e dell’istruzione a una corretta igiene orale. L’impegno nel perseguire questi obiettivi consentirebbe non solo una migliore qualità di salute e di vita dei cittadini ma anche un enorme risparmio economico per la collettività” sottolinea Gatti.



Annunci

La ricerca rivela sorprendenti benefici per la salute dalla masticazione del cibo

Gli scienziati hanno dimostrato che masticare il cibo correttamente può rafforzare il sistema immunitario della vostra bocca per proteggerci dalle malattie malattia.
Lo studio condotto dal team presso l’Università di Manchester e dal National Institutes of Health negli Stati Uniti, ha rivelato che un tipo specifico di cellule immunitarie, la cellula Th17, può essere stimolato quando si mastica.
La cellula immunitaria è importante nella protezione contro le infezioni batteriche e fungine che si trovano comunemente in bocca .
Anche se è noto da tempo che i nutrienti dal cibo sono in grado di supportare un sistema immunitario sano i risultati stabiliscono che l’azione di mangiare di per sé è troppo importante.
In altre parti del corpo, come l’intestino e la pelle, le cellule Th17 sono stimolate dalla presenza di batteri; si è precedentemente supposto che questo era il caso nella bocca.
Tuttavia, il team ha scoperto che i danni causati dall’brasione del masticare sono fattori indotti dalle gengive che potrebbero attivare le stesse vie ai batteri amichevoli e agire sulle cellule Th17.
Tuttavia, la stimolazione alla protezione immunitaria dele cellule Th17 può essere un’arma a doppio taglio: troppe cellule Th17 possono contribuire a parodontite – una malattia comune delle gengive, che è collegato a complicazioni in un sacco di malattie tra cui il diabete, l’artrite reumatoide, problemi di cuore e nascita pre termine.
La ricerca è stata finanziata dall’Istituto BBSRC e National of Dental Research negli Stati Uniti
Il capo ricercatore e biologo Dr. Joanne Konkel, presso l’Università di Manchester, ha dichiarato: “Il sistema immunitario esegue un notevole atto di bilanciamento in siti barriera, come la pelle, la bocca e intestino che attaccano gli agenti patogeni nocivi mentre tollerano la presenza di normali batteri amici.
“La nostra ricerca mostra che, a differenza di altre barriere, la bocca ha un diverso modo di stimolare le cellule Th17. Non dai batteri, ma per la masticazione. Pertanto la masticazione può indurre una risposta immunitaria protettiva nelle nostre gengive”.
Nella rivista Immunity , il team mostra di essere stato in grado di stimolare aumenti di cellule Th17 nei topi, semplicemente cambiando la durezza del loro cibo, dimostrando che la masticazione è il fattore critico.
Ma questi cellule Th17 avevano anche un lato cattivo; “Siamo state anche in grado di mostrare un aumento dei danni da masticazione che potrebbe anche aggravare la perdita ossea nella parodontite”.
Ha aggiunto: “È importante sottolineare come l’infiammazione in bocca è legata allo sviluppo di malattie in tutto il corpo e la comprensione dei fattori specifici del tessuto che regolano l’immunità nella barriera orale potrebbero eventualmente portare a nuovi modi per curare diverse malattie infiammatorie”.




Spot

Diabete

Il diabete tipo 1 sul groppone da un giorno o 54 anni? Non perdere la fiducia e guarda avanti perché la vita è molto di più, e noi siamo forti!
Non sono un medico. Non sono un educatore sanitario del diabete. Non ho la laurea in medicina. Nulla in questo sito si qualifica come consulenza medica. Questa è la mia vita, il diabete – se siete interessati a fare modifiche terapeutiche o altro al vostra patologia, si prega di consultare il medico curante di base e lo specialista in diabetologia. La e-mail, i dati personali non saranno condivisi senza il vostro consenso e il vostro indirizzo email non sarà venduto a qualsiasi azienda o ente. Sei al sicuro qui a IMD. Roberto Lambertini (fondatore del blog dal 3/11/2007).

Newsletter



Informazione

Avete un evento, manifestazione (sportiva e non), convegno sul diabete o legato ad esso? Se la risposta è sì fatemelo sapere attraverso l'invio dei dati e iinformazioni scrivendole nel form presente all'interno della pagina Scrivimi del blog. Le iniziative predette saranno publicizzate all'interno di questo spazio gratuitamente e immediatamente. Grazie per il vostro interesse Roberto Lambertini

Eventi

  • Nessun evento

Sommario post

Categorie post

Il Mio Diabete social

Il mio diabete

Promuovi anche tu la tua Pagina

Instagram

Blogosfera

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons


2016 Image Banner 120 x 600