Dai media e web

Un disegno comune

Comunicare bene è importante nella vita, così come farsi capire ed essere chiari nelle relazioni interpersonali. Il diabete richiede a maggior ragione comprensione e limpidi passaggi informativi, formativi per andare avanti in modo spedito e affrontando le perenni variabili con sicurezza e padronanza. L’efficacia della comunicazione nel caso del diabete di tipo 1 la si può toccare con mano quando unisce all’elemento informativo una contenuto e forma simpatica e divertente. La cosa è particolarmente rilevante per attirare l’attenzione dei piccoli e giovani diabetici. Nei paesi che utilizzano un metodo educativo formato da informazione tecnica e sviluppo narrativo con racconto disegnato (fumetti e personaggi di fantasia), noto che si riesce a rendere meno noiosa la storia.

Gli esempi da me visti sono diversi, uno dei più simpatici e riusciti per la fascia d’età infantile e giovanile con il diabete di tipo 1 e rappresentato da Captain Glucose e Meter Boy che, prendendo spunto dal celebre fumetto “Batman e Robin”, ha la missione di educare,illuminare e intrattenere i diabetici tutte le età. L’Italia ha visto momenti di divulgazione formativa e informativa rivolti ai giovani diabetici accompagnati da un filo narrativo “disegnato e informale”, ma si è trattato di iniziative discontinue a mio modesto avviso, quando invece occorre continuità nei processi educativi, e con maggior forza nella fase pediatrica della vita.

Concludendo, descrivere il diabete in modo chiaro e divertente è una missione di vitale importanza per tutti coloro che hanno a cuore la salute e una vita normale: obiettivi semplici e facilmente raggiungibili attraverso gli strumenti della conoscenza, divulgazione educativa.

[ad#Simply banner]

Categorie:Dai media e web

Con tag:,

1 risposta »