Un cicchetto, l’altra sera l’ho fatto, non so il perché ma l’ho fatto, mi sono bevuto un bicchierino di grappa, come nella foto di questo post. Di solito non bevo superalcolici, a parte tre dita di vino a cena, e debbo dire che l’effetto sul diabete, sulla glicemia del grappino è stato rapidamente mostruoso. In poche parole e minuti sono precipitato in una pesante crisi ipoglicemica, con valori tra 30 e 35 mg/dl; e ci sono volute tre bustine di zucchero per riuscire a riportare in mezz’ora a 50 mg/dl la mia glicemia. Bere vino con moderazione non guasta al diabete e aiuta la circolazione, e anche un dito di grappa non è (salvo controindicazioni) pericoloso; ma se esageri allora capita il peggio, con le conseguenze da me descritte poc’anzi. Quindi ognuno di noi deve essere consapevole di quello che gli può capitare, o che comporta per gli altri. E visto che viviamo in una società di eccessi la cosa mi deve far pensare, e non poco. Comunque fin quando si è qui a raccontare il lieto fine va sempre bene, ma non sempre è così…

Ciao Pizza Blue Monday 15 gennaio Giornata mondiale della Neve