Mangiare e bere

Qual è la “dieta dei carnivori” ed è una cattiva idea?

Potresti aver sentito parlare della dieta dei carnivori e delle affermazioni che è benefica per la nostra salute.

Molte tendenze dietetiche, come le diete paleo e Atkins, sostengono un’assunzione ricca di proteine ??e di carboidrati. Ma la dieta dei carnivori porta questa tendenza all’estremo.

Allora cos’è e fa male alla salute?

 

Qual è la dieta dei carnivori?

Come suggerisce il nome, la dieta dei carnivori prevede solo il consumo di carne e prodotti animali.

Non esiste una definizione ufficiale, ma i seguaci di questa dieta sostengono di mangiare carne rossa, maiale, pollo e altro pollame, uova, pesce e frutti di mare. Possono essere inclusi alcuni latticini a basso contenuto di lattosio, come formaggio e yogurt.

Tutti i cibi vegetali sono generalmente esclusi. Quindi niente frutta, verdura, legumi, cereali o noci e semi.

Un esempio di cosa potresti mangiare in una giornata tipo potrebbe essere:

Colazione: uova e pancetta (senza toast)

Pranzo: hamburger di agnello (senza il panino)

Cena: costata di manzo (senza lati)

Padella contenente due uova e pezzetti di pancetta
Una colazione standard sulla dieta dei carnivori potrebbe essere uova e pancetta senza toast o contorni. Pexels/freestocksorg , CC BY

Ci sono benefici nutrizionali?

La risposta breve è no.

Potrebbe essere teoricamente possibile ottenere tutte le vitamine e i minerali essenziali dai prodotti animali. Ad esempio, la carne rossa magra è una buona fonte di ferro, zinco e vitamina B12, mentre il pesce grasso è una buona fonte di acidi grassi essenziali, come gli omega-3.

Ma a meno che la tua dieta non sia ben pianificata, mangiare solo carne animale potrebbe portare a un’assunzione insufficiente di alcune vitamine e minerali. Questo è soprattutto il caso della vitamina C e del folato, dove le principali fonti di cibo sono frutta , verdura e cereali integrali.

È importante sottolineare che la fibra alimentare è notevolmente assente da una dieta carnivora. Questo è un problema perché una dieta povera di fibre può aumentare il rischio di diabete, malattie cardiache e alcuni tipi di cancro.

Per evitare carenze dietetiche, la Guida australiana per un’alimentazione sana raccomanda di mangiare dai cinque gruppi alimentari principali: frutta, verdura, cereali, carni magre e latticini.

Fa male alla salute?

Più probabilmente.

La maggior parte delle prove dei benefici di questa dieta sono aneddotiche, basate su esperienze personali, piuttosto che su prove scientifiche.

Un recente articolo ha identificato i benefici per la salute auto-riferiti e l’elevata soddisfazione tra gli adulti che hanno seguito una dieta carnivora per sei mesi o più. Tuttavia, poiché lo studio prevedeva di chiedere alle persone quanto apprezzassero una dieta che avevano scelto di seguire, non possiamo concludere molto dai suoi risultati.

 

Quando si tratta di diete ad alto contenuto proteico in generale, sappiamo che la quantità e la qualità delle proteine ??sono importanti.

La ricerca ci dice che sostenere una dieta ricca di proteine ??per un lungo periodo di tempo (sei mesi o più) potrebbe compromettere la capacità del nostro fegato, intestino e reni di disintossicare l’ammoniaca, che è il prodotto di scarto prodotto dal nostro corpo durante la digestione delle proteine.

Ad esempio, uno studio randomizzato controllato di 12 mesi ha esaminato come le proteine ??influenzino la funzione renale. I ricercatori hanno prescritto agli adulti una dieta Atkins (30% dell’apporto energetico totale dalle proteine) o una dieta di controllo (15% dell’apporto energetico totale dalle proteine, che è simile alla tipica dieta australiana ).

Lo studio ha riportato un aumento della clearance della creatinina (un prodotto della digestione delle proteine) negli adulti che seguivano la dieta Atkins a 12 mesi, ma non a 24 mesi. Ciò potrebbe suggerire che dopo un po’ i reni sono diventati meno in grado di eliminare i sottoprodotti potenzialmente dannosi dell’eccesso di proteine, causando danni ai reni .

Fette di manzo su un tagliere
L’unico studio sulla dieta dei carnivori è stato un sondaggio auto-riferito su persone che avevano scelto di seguire la dieta. Emerson vieira/Unsplash , CC BY

Tuttavia, a causa della selezione limitata del cibo, dell’alto costo della carne, della natura ripetitiva di molte diete ad alto contenuto proteico e delle preoccupazioni sul fatto che sia etico, non ci sono molte prove a lungo termine.

Detto questo, le prove di studi osservazionali ampi e a lungo termine ci dicono che le diete ricche di carne rossa e carni lavorate aumentano il nostro rischio di malattie cardiache e molti tumori .

Anche se una persona può essere in grado di sostenere una dieta carnivora per mesi, o addirittura anni, senza complicazioni per la salute, non sarà certamente così per tutti.

Quanta carne è troppa?

Per un adulto, una dieta ricca di proteine ??è generalmente definita come il consumo di 2 grammi o più di proteine ??per chilogrammo di peso corporeo al giorno.

Quindi per un maschio di 80 kg, questo sarebbe 160 g di proteine ??al giorno. E che aspetto hanno 160 g di proteine ??negli alimenti integrali? Equivale a circa sei costolette di agnello medie al giorno ( 550 g di carne ).

Un'illustrazione che mostra sei costolette di agnello medie del peso di 550 g e contenenti 160 g di proteine ??da un lato e una costoletta di agnello piccola da 65 g dall'altro: l'assunzione dietetica consigliata.
La conversazione , CC BY-ND

Quando lo confrontiamo con le linee guida nazionali, le linee guida dietetiche australiane raccomandano che l’adulto medio mangi un massimo di 455 g di carne rossa magra cotta a settimana (o 65 g al giorno, equivalente a una piccola costoletta di agnello).

Per la salute del cuore in particolare, la Heart Foundation raccomanda di mangiare meno di 350 g di carne rossa cotta non trasformata a settimana (50 g al giorno).

Allora qual è il verdetto?

L’ evidenza più forte mostra che mangiare una dieta ricca di cibi vegetali integrali, come frutta e verdura, con una moderata quantità di carne rossa magra e non lavorata, pollame e pesce fa bene alla nostra salute .

Per questo motivo la dieta mediterranea è diventata onnipresente con una dieta sana.

Se stai pensando di provare una dieta ricca di proteine, ti consigliamo di consultare prima un professionista della salute, come un dietista accreditato .


Questo articolo è stato ripubblicato da The Conversation con licenza Creative Commons. Leggi l’ articolo originale .La conversazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: