Vivo col Diabete

Mi sono rotto!

Rotto

Lo so mi sono rotto di queste iperglicemie notturne che oltre a farmi sballare il diabete non riescono a farmi dormire: sto male con tutto il tratto digerente irrigidito e dolente, il carattere irascibile. Mi sono rotto e comincio a dare segni di insofferenza.

Sostienici con un acquisto o donazione

L’unica prospettiva positiva è che manca poco all’appuntamento con il diabetologo e in quella occasione spero di riuscire a mettere in fila i problemi e trovare la soluzione, del tipo classico: cambio dello schema d’insulina; del tipo nuovo: passaggio al microinfusore.

Al di là di quale sarà lo scambio comunicativo con il medico di turno l’importante per me è venirne fuori da questa condizione di stallo e malessere.

Un dato che emerge chiaro da questo contesto riguarda la decisione di tornare a quattro controlli quotidiani della glicemia, dopo la riduzione per qualche settimana a tre.